Tokyo in 10 mosse

Tokyo offre mille e mille esperienze diverse. Ecco alcuni consigli affinché il vostro viaggio nel Sol Levante sia il più indimenticabile possibile.

1 - La moneta

Andare in Giappone significa anche destreggiarsi con una moneta diversissima dalla nostra, lo Yen. Capita che i bancomat e le carte di credito europee non vengano lette e accettate dagli sportelli e dai pos giapponesi, meglio quindi partire preparati. Cambiate in Italia, sarete più tranquilli e potete godervi il vostro viaggio fin da subito.

2 – Spostamentispostamenti tokyo

Partiamo da un dato di fatto: Tokyo è grandissima.. ma è facilissimo muoversi. La cosa migliore da fare è utilizzare la tessera Pasmo, una carta ricaricabile valida per la metropolitana, ed alcuni treni, che vi diventerà indispensabile.  

3 - Tokyo dall'altoskyline tokyo

Salite su una delle torri più alte del mondo: la Tokyo Sky Tree con i suoi 634 metri. Già dal primo livello panoramico, a 350 metri d'altezza, potrete ammirare una vista mozzafiato di tutta la città e del monte Fuji. Girando per Tokyo vi capiterà di scorgerla in lontananza e vi accorgerete come la sua modernità si unisce in maniera sinuosa con gli edifici più tipici dell’architettura giapponese. Di sera poi da il meglio di sé con dei suggestivi giochi di luce che cambiano a seconda del giorno in cui si visita.

4 - Il mercato del pesce di Tokyo

E' davvero caratteristico, quasi mistico. La varietà di pesce esposto e commerciato è incredibile ed il caos regna sovrano: trasportini, biciclette, carrelli corrono all'impazzata ovunque rischiando di travolgere il malcapitato turista. Per i più mattinieri è possibile anche partecipare all’asta dei tonni. Attenzione: ogni giorno entrano solo 120 persone, in due gruppi da 60. Vige la regola "chi prima arriva entra".

5 - Templi e preghieretempli tokyo

Una delle esperienze più intense e commoventi da fare a Tokyo è la visita dei templi. Ogni quartiere ne ha diversi, ognuno con una sua storia. Qui si possono vivere tutti gli aspetti salienti della fede orientale, un misto tra buddismo e shintoismo, incenso, campane, desideri scritti su piccoli fogli annodati perchè il vento li porti lontano. Perdetevi tra la folla e ammirate questo spettacolo di vita quotidiana.  

6 - Il verde, anzi il rosa di Tokyo

Il parco Ueno non è solo un parco cittadino, ma un vero e proprio bosco a Tokyo con alberi vecchissimi. All'interno si trovano diversi templi, il piccolo zoo, statue e musei. Ma lo spettacolo più incantevole è quello della fioritura dei ciliegi a marzo che lo rende imperdibile e straordinario.

7 – Ginza

Il quartiere del lusso di Tokyo. Ultramoderno, pieno di grattacieli, boutique, bei ristorantini, gallerie d'arte e night club. Nei pomeriggi dei weekend la trafficata Chuo Dori diventa zona pedonale. Ideale per lo shopping di alta moda e godersi lo sfarzo giapponese ed internazionale.

8 - Buon appetitocibo tokyo

Una  delle esperienze più stranianti, coinvolgenti e dinamiche che si possono fare: il cibo giapponese. A Tokyo non c’è solo sushi, ma si svolge il “dramma” dai risvolti comici di ordinare qualcosa in una lingua che non si conosce. E' qui che i giapponesi ci vengono in aiuto: nelle vetrine dei ristoranti si possono vedere le specialità della casa riprodotte in cera, in 3d. Pesce, carne, verdure, radici sconosciute, crostacei, riso, zuppe e strani miscugli cotti nelle più svariate maniere.. a Tokyo si può assaggiare di tutto.

9 -  Yanaka

E’ la zona più tranquilla di Tokyo con stradine strette, templi nascosti, un cimitero, negozietti di prodotti tradizionali.. è il vero Giappone. In quest’aerea "antica" il tempo sembra essere congelato in una vertigine storica.

10 – Akihabara, il futuro è qui.

Qui si viene sommersi da luci, colori, suoni. Siete finiti nel pazzo regno di tutti gli amanti di tecnologia, manga, anime e videogiochi. Se siete tra questi, perdetevi nei grandi magazzini da sei piani in su dedicati solo agli eroi manga, al modellismo, alla cultura del videogioco. Avete già un biglietto prenotato per la prossima primavera per vivere Tokyo nel suo periodo migliore? Scritto da Linda Fiumara, travel blogger per BlogdiViaggi.com