10 luoghi Rock di Londra

Londra è una meta di culto per gli amanti della musica rock e dei suoi sottogeneri. Vi porto a scoprire perché in un tour di 10 tappe cittadine, nei luoghi che hanno segnato la storia del rock, dove potete andare a scattarvi un selfie, lasciare un messaggio da veri fan, o cercare tracce del passaggio del vostro artista preferito. 1. Le famose strisce pedonali di Abbey Road, che campeggiano sull’omonimo album dei Beatles, si trovano nel nord ovest di Londra, in una zona servita dalla Bakerloo e dalla Jubilee Line. Al civico 3 si trovano anche gli studios dove la band registrava le proprie canzoni.
Abbey Road
Abbey Road
2. Al numero 30 di Camden Square si trova la villa dove morì Amy Winehouse, oggi venduta dal padre della cantante a nuovi acquirenti, ma tuttora meta di pellegrinaggio per i fan dell’artista scomparsa prematuramente.
Camden Square
Camden Square
Dutourdumonde Photography / Shutterstock.com 3. La Battersea Power station è la centrale termoelettrica sulla riva sud del Tamigi sulla quale i Pink Floyd fecero volare il celebre maiale rosa immortalato sulla copertina di Animals. La centrale compare anche nel film dei Beatles Help!
londra battersea power station
Battersea Power station
4. Al 430 di Kings Road negli anni ‘70 la voce dei Sex Pistols Malcolm McLaren e l’eclettica stilista Vivienne Westwood ribattezzarono “Sex” il loro negozio, che divenne ben presto la culla della moda British punk. Ci lavorò anche Sid Vicious. Oggi il negozio si chiama World's End. 5. Berwick Street è la strada di Londra scelta dagli Oasis per la copertina dello storico album (What’s the Story) Morning Glory. La foto della via è stata scattata davanti al negozio Sister Ray. 6. L’ultima esibizione dal vivo dei Beatles fu quasi clandestina e fu bloccata dalla polizia: si tenne sul tetto dell’edificio situato al numero 3 di Savile Row, conosciuto come Apple Building. 7. Denmark Street è famosa per i negozi di dischi e per gli studi dove negli anni Sessanta registravano i Beatles, i Kinks e i Rolling Stones. Al numero 6, negli anni ‘70, vissero i Sex Pistols, che qui scrissero Anarchy in the UK e God Save the Queen. 8. L’Hard Rock Café di Old Park Lane, non lontano dalla fermata metro Hyde Park Corner, è un vero e proprio museo di inestimabili cimeli musicali: ospita la Flying V di Jimi Hendrix, gli occhiali di John Lennon, una delle chitarre di Kurt Cobain e molti altri memorabilia. 9. Nell’appartamento che Jimi Hendrix occupò nell’ultimo periodo della sua vita, la suite 507 del The Cumberland Place, l’arredamento e i graffiti sulle pareti ricordano il grande artista. La tv trasmette il suo live a Woodstock e un iPod è a disposizione per ascoltare i suoi brani e una sua intervista. 10. Freddie Mercury morì nella sua villa Garden Lodge, in Logan Place 1, nel 1991. Le mura esterne della villa accolgono tuttora le lettere e i messaggi che i fan lasciano al mitico cantante dei Queen.