5 regole bizzarre che forse non conoscete delle compagnie aeree

  Se si è dell’idea è che prendere un aereo o comunque aver a che fare con una compagnia aerea sia una cosa semplice si è sicuramente fuori strada. Innanzitutto bisogna tener presente le numerosissime regole per la sicurezza di ognuna delle persone coinvolte, ma non solo.  Ogni compagnia aerea, questo ormai l’abbiamo imparato per esperienza, ha le sue norme, per certi versi simile l’una all’altra, ma con qualche variazione, soprattutto tra compagnie di bandiera e compagnie low cost, ma sarebbe un errore pensare che le regole più assurde appartengano solo alla linee aree a basso costo. Un po’ grazie alla mia esperienza lavorativa in aeroporto, un po’ grazie alla mia sana curiosità, sono venuta a conoscenza di regole, in alcuni modi anche un po' bizzarre, ma che vale la pena sapere, anche per farsi due risate. easyjet

Easyjet Airlines

Famosissima per essere stata una delle prime compagnie aeree, assieme alla Ryanair, ad introdurre la regola del singolo bagaglio a mano, borsetta da donna inclusa, le dimensioni sono precisate nel sito e le addette agli imbarchi e al check-in istruite per far rispettare la regola alla lettera: 1 pezzo unico. Partite con due zainetti che, insieme, entrano perfettamente all’interno dell’espositore? Niente da fare, in cabina si sale con uno e un solo pezzo, anche se viaggiate con una valigetta da lavoro e uno zainetto, e l’assurdità è che si può viaggiare con un trolley ed un porta abiti!

Singapore Airlines

Su alcune tratte questa compagnia aerea mette a disposizione dei suoi passeggeri delle suite di lusso. Qui una delle regole da rispettare è il niente sesso, ma non tanto per il fatto che non siano suite confortevoli, più semplicemente si potrebbero incontrare dei problemi riguardo l’insonorizzazione. Beh, al massimo cercate di essere silenziosi!

US Airways

Non credo sia l’unica compagnia americana ad avere un certo regolamento riguardo al vestiario, soprattutto se si parla di un posto in prima classe, ma, per esperienza personale, di questa linea area in particolare non si accettano infradito e magliette "poco serie", con vignette offensive o simili. Se per caso dovesse capitarvi la fortuna di un overbooking in economy e quindi la possibilità di essere spostati nella business, sappiate che la selezione viene fatta anche tenendo conto del vestiario, quindi niente vestiti sportivi.

Malasya Airlines

Nel nuovo airbus A380, la compagnia aerea della Malesia offre ai suoi passeggeri una child-free zone, vale a dire un’area nella quale non sono ammessi bambini, questo perché hanno ipotizzato che i genitori che viaggiano senza figli vogliano evitare di trovarsi circondati dalla prole degli altri, ma presumo anche sia un decisione presa a favore di chi viaggia per lavoro. Niente schiamazzi, corse per i corridoi e pianti infiniti, sembrerebbe il sogno di ogni viaggiatore.

American Airlines

Vero che ormai si è fusa con la US Airways, quindi non saprei dirvi se questa regola è ancora in vigore, ma per chiudere in bellezza direi che merita di essere citata: sull’American Airlines non si accettavano passeggeri dal cattivo odore. Insomma, prima di salire era meglio darsi una lavata o per lo meno avere sempre a portata di mano un deodorante bello forte!   Scritto da Liz, travel blogger per BlogdiViaggi.com