7 giorni on the road in Andalusia

Un itinerario, e qualche consiglio, per scoprire questa bellissima regione a sud della Spagna: l'Andalusia. 

1° giorno - Siviglia

Arrivo a Siviglia (ci sono ottime offerte low cost da diversi aeroporti italiani), scegliete un hotel in centro perché le cose da vedere sono tantissime. Immagino che avrete circa mezza giornata a disposizione. Iniziate con una bella passeggiata esplorativa del centro. Viuzze e piazze nascoste sono la meraviglia si Siviglia. Poi dedicate un’oretta alla visita della Catedral de Sevilla che è la più grande cattedrale gotica del mondo. Da non perdere la salita sulla Giralda per vedere tutta Siviglia da lassù. Quando scendete concedetevi una cena a base di tapas (buonissime quelle della Bodega Santa Cruz a due passi dalla cattedrale). tapas spagna

2° giorno - Siviglia > Cordoba

Dedicate la mattina ad una lenta passeggiata sul fiume Guadalquivir, fino alla Torre del Oro e alla Plaza de Toros. Spero per voi che sia una splendida giornata di sole. Dedicate un pezzettino della vostra giornata anche per Plaza de España: una splendida piazza a forma semicircolare tempestata di azulejos. È tempo di andare a noleggiare un’auto per iniziare l’itinerario on the road dell’Andalusia (vi consiglio di prenotarla online da casa in modo da non dover perdere tempo qui). Calcolate circa due ore di spostamento da Sivigia a Cordoba. Arriverete giusto in tempo per esplorare questa città alla luce dei lampioni.

3° giorno - Cordoba > Granada

Dedicate la mattina alla visita della Mezquita: ex moschea, fu convertita in cattedrale a metà del 1200. È un luogo magico, sembra di entrare in una foresta di colonne, imperdibile. Proprio di fianco alla Mezquita c’è il bar che fa le tortillas più famose della città: il Bar Santos (io le ho assaggiate, meritano). cordoba Il pomeriggio passeggiate per il quartiere ebraico alla ricerca di cortili interni e meravigliose piazzette ombreggiate dalle palme. Poi di nuovo in macchina, direzione Granada! Contate due ore e mezza (ma anche tre) per raggiungere questa meravigliosa città. Come zona per dormire noi avevamo scelto la parte passa dell’Albaicin e ci siamo trovati molto bene.

4° giorno - Granada

La mattina fate una bella passeggiata all’Albaicin, guardate l’Alhambra da lontano. Poi passateci tutto il pomeriggio: fate una full immersione di Alhambra e Generalife (i biglietti sono assolutamente da prenotare online, se no la file è inaffrontabile). Ci vogliono almeno 4 ore per visitare tutto il complesso (anche perché è enorme) e vedrete che ne varrà la pena ogni minuto. granada La sera concedetevi uno spettacolo di flamenco: qui troverete le ballerine più brave del mondo.

5° giorno - Granada > Malaga

La mattina andate ad esplorare il quartiere Sacromonte con le sue cuevas: abitazioni scavate all’interno della roccia, tipiche gitane. Anche da qui la vista dell’Alhambra è mozzafiato. Siete pronti a risalire in macchina? Si riparte in direzione Malaga (circa un’ora e mezza di strada)! Per la sera scegliete un bel ristorantino sul mare, che è la parte più bella della città e fatevi una passeggiata in spiaggia al chiaro di luna.

6° giorno - Malaga > Ronda > Gibilterra

Dedicate la mattina a Malaga. Scegliere tra la spiaggia, il Museo di Pablo Picasso, il Centro di Arte Contemporanea o il Castello del Gibralfaro e l’Alcazaba. Io sono stata a Malaga durante la Feria di agosto, una festa di paese che dura 10 giorni e attira più di 2 milioni di persone. Decisamente un’esperienza! Nel primo pomeriggio ripartite e fate tappa a Ronda (un’ora e mezza). Ronda è un’antica cittadina situata su un altopiano con uno strapiombo di circa 200 metri sulla pianura sottostante. La città è divisa in due da una spaccatura profonda 160 metri e riunita da un famosissimo e splendido ponte. Fermatevi qui un paio d’ore e fate un salto anche alla Plaza de Toros che è la più antica della Spagna. Verso sera spostatevi più vicino che potete a Gibilterra per dormire (considerate circa un’ora e mezza di macchina da Ronda).

7° giorno - Gibilterra > Siviglia

Svegliatevi la mattina presto e andate a godere della splendida vista dello stretto di Gibilterra prima che is accalchino i turisti (attenti alle scimmie!). Gibilterra è una colonia britannica che si trova all’estremità sud della Spagna dove l’Oceano Atlantico incontra il Mar Mediterraneo. Da qui ripartite e tornate a Siviglia per riconsegnare la macchina (tenetevi almeno due ore e mezza). Se avete ancora tempo fate un’ultima passeggiata a Siviglia e godetevi le ultime tapas alla luce calda di questa splendida città andalusa.