Appassionato di graffiti? Ecco come si fotografano

Magnifici monumenti, incredibili tramonti su un canale e piazze di antica costruzione baciate dal sole. Pensando alle fotografie delle nostre vacanze in città, questi sono alcuni degli scatti più facilmente ritrovabili. Ma con il passare degli anni si stanno affermando con sempre maggior forza, immagini che ritraggono i fenomeni dei graffiti-writing e della streetart. A volte illegali, sempre più spesso no, queste opere sono oramai diffuse in tutto il pianeta: di frequente realizzate in periferie abbandonate per progetti di recupero urbano, altre volte in posizioni centrali della città, possono essere ottimi spunti per realizzare degli scatti diversi dal solito. Anche fotografando una di queste opere, se pur di livello molto elevato, si può rischiare di cadere nella banalità: vediamo assieme qualche metodo per far sì che questo non accada. #bepartofstreetart Evitiamo di scattare la solita foto statica di un un graffito: proviamo a interagire con l’opera. Gli artisti sanno che è possibile, di conseguenza sempre più spesso realizzano soggetti appositi per questi scatti, ma anche se non fosse loro volere farlo, queste pareti sono delle fucine per la vostra creatività. Come dice l’hashtag propostovi, diventate parte della street-art: non prendetevi troppo sul serio ma giocate con essa: i risultati non mancheranno ad arrivare.

Contestualizzare Presentate le opere inserendole nel contesto che le ospita. A volte si crede che gli street artist o i writer agiscano creando delle sorte di francobolli da apporre su pareti o altre dimensioni: talvolta è così, ma sempre più spesso no. I disegni vengono progettati per l’ambiente circostante e hanno l’obiettivo di diventare parte integrante di esso: cercate di carpirne il legame e fotografarlo. Oppure semplicemente la quantità di opere presenti potrebbe ricreare l’ambiente stesso, e il loro insieme diventare più interessante di quello di una singola creazione.

volagratis streetart igersitalia
volagratis streetart igersitalia

Decontestualizzare Potete anche lavorare in antitesi rispetto al punto precedente andando a fotografare un singolo dettaglio, una parte minimale dell’opera alla quale darete assoluta dignità decontestualizzandola e proponendola come fosse un pattern o un’opera a se stante. Conoscere il territorio attraverso la street art è un’attività che sta diventando sempre più frequente: lo hanno già capito, ad esempio, a Gent (Belgio), dove organizzano tour ufficiali della città attraverso i punti di street art di maggior interesse, o a Gemona del Friuli dove ogni anno si organizzano Instatour alla scoperta dei graffiti realizzati in occasione di una grande manifestazione di questo settore. Se siete appassionati, anche su InstagramersItalia raccontiamo la street art nel nostro paese. Scritto da Andrea Antoni. Twitter: https://twitter.com/stailuan Instagram: http://instagram.com/stailuan