Un giorno ad Amman, Giordania

Dopo il deserto, l'ultima tappa che tocchiamo durante #VolagratisJn, il nostro blog tour alla scoperta della Giordania è Amman, Capitale caotica e divisa in due: da un lato, ad Amman ovest, ci sono i quartieri residenziali e centri commerciali, dall'altro, ad Amman est, si trova la parte più conservatrice. Il centro di Amman è caratterizzato dal Suq, uno stretto dedalo di stradine claustrofobie dove la gente locale vend ogni tipo di frutta e verdura.

amman
amman

La cittadella di Amman

Prima di visitare il Suq però passeggiamo fra le rovine della Cittadella e visitiamo il suo museo. Essa sorge sulla collina più alta di Amman ad 850 m sul livello del mare. La collina serviva da fortezza e da piazza principale durante l'età del bronzo, del ferro, in epoca romana e bizantina. All'interno del museo si possono trovare le sculture più antiche al mondo risalenti al 6500 a.c.

Il suq di Amman

L'impatto con il Suq è sconvolgente, soprattutto perché arriviamo dal silenzio del deserto. Clacson, macchine, motorini, gente che sbuca da ogni angolo, ci fanno perdere il senso dell'orientamento. Serpeggiamo fra le stradine affollate e fotografiamo i negozi di frutta particolarissima. Neanche gli ortaggi mancano, assieme a spezie e frutta secca. Per l'ultima cena insieme in Giordania ci portano in un ristorantino nel centro di Amman molto curato e caratteristico, il Ristorante Sufra. I piatti sono uno più buono dell'altro, tutte specialità giordane. Chiudiamo questa bellissima esperienza a tavola, proprio qui dove il cibo è visto come elemento unificatore e conviviale. E tra una risata ed un tweet siamo già un po' malinconici, l'indomani lasceremo questa terra che ci ha dato tanto. Prima di lasciarvi però vi mostriamo il video con l'intervista fatta a Paola di Viaggi e Delizie, food blogger che ha partecipato al nostro blog tour!