Cayo Largo: il paradiso di Cuba

Una piccola isola a sud de L'Avana. Un paradiso sommerso fatto di sabbia bianca e acqua cristallina. Ecco Cayo Largo nel racconto di Blog di Viaggi. 

Cayo Largo del Sur è una piccola isola che si trova a sud della più grande Cuba. Circondata dal mar dei Caraibi, è un vero e proprio paradiso terrestre, ideale per chi cerca pace, relax e un mare da sogno. Sì, perché posso dire con certezza di aver visto qui il mare più bello della mia vita.

Cayo Largo è un luogo dove scappare per godersi la natura e per immergersi in quell'acqua così blu, così limpida, che ricorderete per tutta la vita. Una volta sull'isola, avrete solo due pensieri: scegliere il costume da bagno e trovare la spiaggia dove passare il tempo in compagnia del vento caldo e di un bel libro.  

COME RAGGIUNGERE L'ISOLA DALL'ITALIA

Dall’Italia si arriva partendo dai principali aeroporti con uno scalo a L’Avana o Camaguey e poi proseguendo con dei voli interni; oppure, sempre dall’Italia, con dei voli charter che volano diretti sulla piccola isola. Un’unica pista per l’aeroporto che la sera si trasforma in discoteca.

A Cayo Largo, infatti, ogni scusa è buona per ballare, ogni momento è quello giusto. “A Cuba non si cammina, si balla!”, mi dicevano. Ed effettivamente la musica che tutto il giorno aleggia nell’aria ne è un chiaro indizio. I piedi non riescono a stare fermi e il ritmo ti porta a m uoverti, anche se non sei un ballerino provetto.

Sembra una cosa strana ma vi assicuro che è così. In spiaggia, per strada, nel negozietto dietro l’angolo, nel bus, tutto va a ritmo, tutto è ovattato dalla musica cubana, che come sapete ha il potere di trascinare chiunque in pista…anche se la pista è una strada polverosa.



CHE COSA FARE SULL'ISOLA


Le spiagge più belle sono Playa Sirena e Playa Paraiso, e i nomi fanno già presagire qualcosa di buono! Nessun ombrellone, nessuno stabilimento balneare, nessun palazzo a deturpare l’ambiente. Solo qualche capanna qua e là, un chiosco dove prendere una limonata fresca o una birra aspettando che il sole tramonti. Un’escursione che vi suggerisco di fare è a Cayo Rico: Un’isoletta che si raggiunge in catamarano o con altre imbarcazioni, abitata soltanto da iguane. 

Forse fa un certo effetto che pensare ad un luogo abitato da questi rettili invece che da uomini, ma dopo un poco ci si abitua alla loro presenza. Se siete fortunati, il capitano della barca potrebbe preparare una grigliata di pesce pescato durante la navigazione.

Se amate i piccoli animali invece vi consiglio di visitare il centro di recupero delle tartarughe marine, dove un pool di biologi recupera le uova depositate in spiaggia e le sotterra nel centro per controllare la schiusa aspettando che le piccole diventino grandi a sufficienza per rilasciarle in mare.