Come prendere l’aereo for dummies

Una guida semi-seria per imparare a prendere l'aereo. For dummies e non solo. 

Ci minchioniamo tutti: chi prende l’aereo dieci volte al mese irride quello che vola sei volte, che sbeffeggia quello che vola tre volte, che snobba quello che vola una volta al mese, che corbella quello che ha volato una volta in tutta la sua vita. L’aeroporto è una scuola particolare: da autodidatti, tutti  impariamo a districarci tra le procedure apparentemente complicate delle aerostazioni e, più si viaggia, più ci si sente detentori di una scienza occulta che nessun altro conosce.

In aeroporto, anche i più intelligenti improvvisamente diventano idioti e fanno cose stupide: c’è chi in fila al controllo sicurezza deve ripassare quattro volte perché il metal detector continua a suonare, chi non riesce più a infilare le cose nella valigia, chi chiede ripetutamente dove deve andare, se quello è il gate giusto, se il bagaglio va in stiva o in cabina, che differenza c’è tra prenotazione e carta d’imbarco, che succede se una forza inarrestabile si scontra con un corpo inamovibile. Tutti fanno innervosire tutti. Ho un amico, si chiama Daniel e lavora in un controllo sicurezza. Come i vecchi miracoli è riuscito a trasformare le cose stupide che fa la gente in aeroporto in un blog e in un libro. Qui qualche perla:

“Finestrino o corridoio?”                            “Scusi mi può mummificare il bagaglio” “ Finestrino, grazie, è per l’aria…"

“signore, ha liquidi nel bagaglio               “mi scusi, non trovo il mio volo: Kg 15 sì, ma solo 50€”                                             no, quella è la franchigia, 15 chili”

“signore, nel bagaglio a mano non può portare l’acqua sì, sì, tutti bravi a togliere l’acqua, e poi allo stadio lanciano i motorini”

“scusi, tra quanto si arriva?                         “scusi signorina, una domanda: Tra un’ora e venti                                            ma quelle là fuori sono nuvole?” Ma ora italiana o locale?”

Eccetera, eccetera. Ho iniziato a scrivere questo articolo con un certo sarcasmo, magari per scrivere una cosa divertente e inutile, ma dopo aver letto le cose che scrive il mio amico -e insieme a me altre duecentomila e rotte persone ( la pagina Facebook di Daniel è tanto seguita)  e che se sempre Daniel con gli aneddoti è riuscito a riempire un libro di 200 pagine, forse questo articolo inizia ad avere una certa utilità e bisognerebbe riconsiderare il problema.

Come si prende un aereo

Arrivate in aeroporto con un certo anticipo.

  • Non riaddormentatevi dopo che suona la sveglia;
  • Pianificate prima il viaggio  e i tempi previsti per raggiungere l'aeroporto, considerando anche un certo margine;
  • Anche le compagnie aeree e le agenzie di viaggi consigliano caldamente di arrivare in aeroporto 3 ore prima della partenza.
  • A volte gli aerei che partono dallo stesso aeroporto, possono partire da terminal diversi. Il terminal è come la banchina del treno. Sulla vostra prenotazione c’è scritto qual è il vostro terminal.
  • Spero non ci sia bisogno di dirvi che dovete andare verso “partenze”.

DSCN1655.MOV.Immagine001

Check in, il controllo sicurezza e Gate

Non è più come una volta che si comprava il biglietto, sull’aereo si obliterava e il controllore controllava. Bei tempi quelli, peccato che in aereo non è mai stato così. L’accettazione (o check-in) è quella procedura effettuata dal passeggero che consiste nel presentarsi al banco della compagnia aerea, (situato all’ingresso dell’aeroporto nell’area partenze, prima del controllo sicurezza) per fornire i dati personali e ricevere i dettagli sul proprio viaggio (orario, gate di imbarco e posto assegnato in cabina) e la carta d’imbarco.

Non è detto che dobbiate per forza fare il check- in. Alcune compagnie richiedono il check-in online (su internet). Serve per risparmiare voi tempo e loro (e anche a voi) denaro, che servirebbe a farvi fare il check-in in aeroporto. Se avete fatto il check-in online e avete stampato la carta d’imbarco, potete andare al controllo sicurezza senza passare dal banco, a meno che non abbiate il bagaglio DA STIVA.

Devo andare a dare il bagaglio a qualcuno?? Ci sono due tipi di bagaglio: Bagaglio da stiva: è quel bagaglio grande (quello che spesso si paga extra) Lo si deve consegnare al banco del check-in perché non potete portarlo con voi in cabina. Se in fila per il controllo sicurezza vedete che il vostro bagaglio è più grande rispetto a quello delle altre persone, fatevi due domande, forse avete saltato il passaggio precedente.

Bagaglio a mano è quello che si può portare in cabina (le dimensioni massime consentite le trovate sul sito della compagnia o sul biglietto aereo). Se la vostra valigia è più grande delle dimensioni massime consentite rischiate di non poter portare con voi il bagaglio o di dover pagare una penale. È così ed è normale, non arrabbiatevi con le assistenti. Se avete questo tipo di bagaglio, ed è in regola, e se avete già fatto il check-in online e quindi avete la carta d’imbarco, potete andare direttamente al controllo sicurezza.

Controllo sicurezza

È quel posto con i metal detector che suonano e le guardie antipatiche che vi mettono le mani addosso. Sembra assurdo ma è possibile passare il controllo di sicurezza in un colpo solo, senza essere bocciati, senza stressare voi stessi, le guardie e i poveracci in fila dietro di voi. Ecco come si fa:

  • Togliete tutto. Tutto. Tutto quello che avete addosso: occhiali, orologio, cappello, giubbotto, fermagli, portafogli. Tutto;
  • dovete restare (possibilmente) scalzi, con i pantaloni e la maglietta;
  • tutto quello che non è pantaloni o maglietta va nel box di plastica;
  • il pc va fuori dal bagaglio a mano, nel box;
  • i liquidi che superano i 100ml vanno buttati. Non fate storie. Nemmeno se il vostro profumo costa 80€, va nel suo posto: nel cestino;
  • la carta d’imbarco va tenuta in mano Non è così difficile no? Se avete dubbi su cosa si può portare date un occhio al sito dell'ENAC (ente nazionale aviazione civile).

airport-338156_1920

Gate

Dopo il controllo sicurezza siete quasi alla fine, dovete solo cercare il  gate. Il gate è quel posto da dove si entra in aereo. Il  gate in cui dovete andare è scritto sulla carta d’imbarco, in ogni caso in aeroporto ci sono degli schermi che vi dicono dovete andare per andare dove dovete andare. Per esempio: se dovete andare a Berlino con Ryanair, e il vostro volo parte alle 12:00, sullo schermo, tra gli altri voli, cercate il volo della Ryanair che va a Berlino alle 12:00. Non fate caso agli altri voli o a quelli che vanno a Berlino ma sono di altre compagnie, non vi interessano. Vostro orario, vostro volo, vostra compagnia aerea, per non sbagliare c'è anche il codice del volo che deve essere per forza scritto nel vostro biglietto. Arrivati al gate mettetevi ordinatamente in fila, civilmente, senza spingere né litigare. C’è posto per tutti. Tranne in caso di overbooking.

Quando è il vostro turno, le hostess potrebbero misurare la vostra valigia, se supera il limite è colpa vostra che non avete letto né questo post e ancor più grave le condizioni della compagnia. Non vi arrabbiate, è colpa vostra. Non protestate, è colpa vostra. Se le hostess sono gentili vi potrebbero far pagare una penale e consegnare il bagaglio per la stiva. Altre volte il vostro bagaglio rimane nella città di partenza, con o senza di voi. Prima di andare in aeroporto controllate se i vostri documenti sono in regola. Non sempre si può partire con la patente. La carta d’identità se viaggiate all’estero deve essere valida per l’espatrio. Col passaporto andate sul sicuro: se non è scaduto potete andare ovunque.

plane-170272_1920

In aereo

Controllate sulla carta d’imbarco qual è il vostro posto e sedetevi in quello. Sedetevi al vostro posto sennò fate perdere tempo a tutti. State composti, non vi alzate finché non vi si è detto che è possibile alzarsi. Non si fuma. Una volta era più difficile: bisognava spegnere i telefoni in fase di decollo e atterraggio ma si potevano accendere in modalità "volo" durante la crociera (non la nave. Mentre l'aereo è in mezzo alle nuvole). Visto che questa cosa era troppo difficile da pochi mesi si può anche non spegnere il cellulare, a patto che sia nella modalità “in volo”. Dormite, almeno quello potete farlo.

Insomma, prendere un aereo può sembrare difficile, ci sono una serie di input e output, ci vuole una certa preparazione atletica e mentale e ogni nostra scelta avrà una conseguenza. Ma siccome io non sono bravo a scrivere, ho preparato un diagramma di flusso. Beh, potevo pubblicarlo prima e farvi risparmiare tanto tempo. Buon flusso.

Come prendere un aereo
Come prendere un aereo