Cosa visitare a Parigi in 48 ore

Parigi non ha bisogno di presentazioni. Parigi è amore, è cultura, è chic. Si potrebbe continuare per ore con una lista di aggettivi senza riuscire a terminarla. Per visitarla tutta, non è sufficiente una settimana, ma se avete solo quarantotto ore a disposizione, potete comunque avere un assaggio di questa città che, siamo certi, non vi deluderà.

Parigi

Cosa vedere a Parigi in 48 ore

Il primo giorno cominciate la vostra visita a Parigi dal simbolo della città: la Tour Eiffel. Costruita in occasione dell'esposizione universale, nel 1887, prende il nome dal suo progettista, Alexandre Gustave Eiffel, e celebra il centenario della rivoluzione francese.

Un piccolo consiglio: acquistate i biglietti dalla biglietteria automatica posta al primo piano della torre in modo da evitare la fila spesso chilometrica della biglietteria al piano terra. Proseguite verso i Giardini del Trocadero, uno spazio verde di diecimila metri quadrati, il cui punto più famoso è la fontana di Varsavia, che crea uno spettacolo davvero incantevole. Dirigetevi poi verso il Museo d'Orsay, celebre per i capolavori dell'impressionismo e per il bellissimo orologio posto sulla parete interna della sala principale. Alla sera, passeggiate sugli Champs Elysées e ammirate l'Arc de Triomphe.

Parigi

Il secondo giorno dirigetevi verso Montmartre, per respirare l'atmosfera degli artisti e salite fino in cima al Sacre Coeur per ammirare Parigi dall'alto. Una curiosità: la basilica, insieme al Vittoriano di Roma, è il monumento più bianco d'Europa grazie alla sua pietra calcarea che ha la caratteristica di non trattenere né polvere né smog. Scendete verso Pigalle, un quartiere che, nonostante la fama di quartiere a luci rosse, sta vivendo un rinnovamento grazie alla scelta di molte giovani coppie di vivere qui. Gli edifici spesso nascondono affascinanti quartieri interni e dai balconi si può ammirare una splendida vista su le Moulin Rouge. Finite il vostro pomeriggio a Notre Dame.

Parigi

Da non perdere a Parigi

Louvre sì, Louvre no: avendo solo due giorni a disposizione per il vostro tour di Parigi non abbiamo inserito la visita al Louvre perchè solo quella vi porterebbe via entrambi i giorni. Ma questo museo merita di essere visto anche solo da fuori grazie alla sua architettura, non perdetevelo.

Jardin de Tuilerie: uno dei luoghi più belli di Parigi in cui rilassarsi. E' situato tra il Louvre e Place de la Concorde ed è un parco pubblico dai tempi della rivoluzione francese.

Centre Pompidou: conosciuto anche come Beaubourg, custodisce una biblioteca pubblica e un museo di arte moderna con una collezione di oltre settantamila opere. La sua architettura futuristica e la vicina fontana Stravinsky, con opere di Jean Tinguely e Niki de Saint-Phalle, ne fanno una tappa imperdibile di un viaggio a Parigi.

Parigi

Visitare Parigi: consigli di viaggio

Non andatevene da Parigi senza aver prima assaggiato la fonduta. Il nostro posto del cuore è le Refuges des fondusdove si mangia in un unico tavolo in legno accanto ad altri commensali, con un menù unico a base di fonduta di carne e formaggio.

Un ultima chicca: per prepararvi all'atmosfera onirica e romantica di Parigi vi consigliamo di guardare il film "il favoloso mondo di Amelie".

Non vi resta che stampare e portare con voi il fumetto di dillo con un fumetto sulle attività da fare a Parigi in quaratotto ore e poi siete pronti per il vostro soggiorno nell'indimenticabile Ville Lumiere.