Dublino in bicicletta, tra pub e natura

Un tour di Dublino, in sella a una bici, alla scoperta delle sue attrazioni principali. Dalla birra ai parchi, dai musei alle prestigiose università. Ci sono alcune città che, visitate in sella a una bicicletta, hanno una marcia in più. Una di queste è sicuramente Dublino, affascinante capitale dell’Irlanda, piovosa e verde, storica e allo stesso tempo moderna, legata a tradizioni secolari. Scopri qui tutti i voli e le offerte per Dublino. La bicicletta è il mezzo perfetto per visitarla senza incappare nel traffico cittadino o dipendere dai mezzi pubblici, che a volte ritardano o non fermano nel punto esatto che si desidera visitare. E poi un po’ di moto fa sempre bene al corpo e all'anima, no? Il mio consiglio è fare base a Blackrock, ad appena tre chilometri dal centro di Dublino. Un luogo quasi surreale, di una bellezza inusuale, che spiazza. Una zona non turistica, bagnata dal mare, che si riempie e si asciuga in base alla marea. Un mare con vista industrie, che tuttavia non rovinano il paesaggio, ma danno un valore in più al paesaggio. E il pensiero vola subito a Joyce e alla sua gente… Dublino Partendo dalla base, in dieci minuti si arriva in città, dove potrete parcheggiare la bicicletta e dirigervi verso il centro:

Trinity college

La prestigiosa università, fondata nel 1592 dalla regina Elisabetta I, annovera Wilde e Beckett tra i suoi allievi più prestigiosi. Se amate i libri e le biblioteche dal fascino antico, non potete assolutamente perdere The Old Library: due librerie altissime in legno di quercia con pregiati volumi si innalzano verso il soffitto a botte. Ci si può riposare poi nel prato del college, assistendo ad una partita di cricket tra studenti. Dublino 3

Temple Bar

Forse il quartiere più famoso di tutta Dublino, anche se è difficile vederlo senza la folla che si riversa tra le sue vie. Qui troverete molti caffè e pub, tra cui il popolare Temple Bar, dove bere qualcosa, ma anche solo da vedere per la loro singolare bellezza. Negli ultimi anni sta diventando il centro della cultura dublinese, con gallerie d’arte, circoli di fotografi e festival di film.

La statua di Molly Malone

E' uno dei simboli della città. Molly era una pescivendola, la leggenda narra che il suo fantasma si aggiri ancora nelle vie della città. Ma non fa assolutamente paura, per tutti i viaggiatori che la incontrano diventa un portafortuna. Se le passate accanto, datele una carezza!

Parco della Fenice

Il Phoenix Park è uno dei più grandi parchi d’Europa, con i suoi 700 ettari. Tanto verde e una natura meravigliosa e a portata di tutti – l’ingresso è gratuito. Lo si può girare a piedi o in bicicletta, e nelle giornate di sole ricordatevi di portarvi una coperta per fare un pic-nic e godervi un po' di relax. All’interno del parco potrete imbattervi nei daini, che hanno imparato a convivere con i visitatori.

Guinness

Non è un luogo, ma quasi un’istituzione. La birra in Irlanda è ottima e la Guinness è assolutamente da provare. Andate a vedere il Guinness storehouse per vedere e capire come viene fatta la birra, ma vi consiglio pure di fiondarvi in un pub pieno di irlandesi per respirare l'atmosfera locale.