Hashtag in viaggio. Non scegliete quelli vietati da Instagram!

Gli hashtag su Instagram (e sugli altri social network) hanno la funzione di aggregare i contenuti: cliccando su uno di essi infatti, ci verranno mostrate tutte le foto etichettate con lo stesso tag.

GLI HASHTAG DA VIAGGIO

In viaggio gli hashtag più utilizzati sono quelli legati alle località visitate, naturalmente, che vanno dalla citazione della destinazione del viaggio (#milano, #roma…) alla citazione delle community di Instagramers attive in queste città o regioni (es. #igersmilano, #igersroma, #igersitalia…). Non solo. Sono molto popolari anche hashtag come #travel, #travelgram e #trip e tag personali per rintracciare le proprie immagini durante il viaggio (per esempio #DavideaParma). La maggior parte dei viaggiatori, inoltre, usa tag in lingua inglese per avere una copertura più ampia. Per condividere la nostra foto è bene usare gli hashtag. Con attenzione, però. Esistono infatti una serie di hashtag che Instagram ha inserito in una sorta di blacklist: non solo cliccando su di essi non viene riportata nessuna foto, ma il loro inserimento annulla anche tutti gli altri hashtag presenti con lo spiacevole effetto che la foto sarà visibile solo ai nostri follower o a chi visita il profilo.

instagram volagratis
instagram volagratis

GLI HASHTAG PROIBITI

Instagram non ha mai spiegato il motivo dell’esistenza di questi particolari hashtag: si possono solo fare deduzioni; a quanto pare sono vietati gli hashtag con espliciti riferimenti sessuali (tipo #xxx, #sexy, eccetera), gli hashtag con riferimenti a comportamenti diseducativi (#proanorexia, #probulimia) e quelli a contenuto razzista (#nigger ecc): fin qui è abbastanza comprensibile e anche un bene. Il vero problema nasce quando proviamo a inserire anche hashtag innocui, come ad esempio: #photography #iphone, #iphone4s, #instagram, #ig, #ilovemyinstagram, #iphoneography, #popular, #instagirl. Sono hashtag abbastanza comuni e forse il motivo è proprio questo: sono stati così tanto utilizzati da creare problemi con la ricerca all’interno dei server di Instagram.

instagram volagratis
instagram volagratis

E se avessimo già usato uno di questi hashtag? Poco male: è sufficiente cancellare TUTTI gli hashtag e reinserli di nuovo (senza quelli vietati, ovviamente): la nostra bella foto tornerà visibile. Come dicevo Instagram non ha creato una lista di hashtag vietati “ufficiale” per cui solo con l’esperienza ci si accorge se si è incappati in uno degli hashtag proibiti. Da qui un consiglio importante: verificate sempre la visibilità della vostra foto dopo aver inserito un hashtag.   Scritto da Davide Morante Instagram: http://instagram.com/morantedavide Twitter: http://twitter.com/morantedavide