I Parchi Nazionali della Polonia

La Polonia ospita nel suo territorio ben 23 parchi nazionali che complessivamente raggiungono l’incredibile estensione di 300.000 ettari.

Otto di questi rientrano tra le riserve mondiali della biosfera Unesco: sono il Babia Góra, il Białowieża, il Bieszczady, il Kampinos, il Karkonosze, il Polesie, lo Słowiński e il Tatra.

Del mio primo viaggio in Polonia ricordo soprattutto le grandi distese di verde, sentieri di trekking e cascate: prima di andarci però non sapevo che questo Paese offre a chi lo visita anche alcune attrattive fuori dal comune, come le dune mobili sul Baltico o...l’incontro con il bisonte europeo!

Il Bisonte europeo
Il Bisonte europeo

Ho pensato quindi di descrivere brevemente gli 8 parchi polacchi nella biosfera Unesco, così che possiate orientarvi su quale visitare scegliendo tra itinerari di birdwatching, paesaggi palustri e sentieri per il cicloturismo.

Babia Góra

Si trova a ridosso di Zawoja, cittadina frequentata per gli sport invernali. Al suo interno si possono incontrare orsi, cervi, lupi, linci e qualche esemplare di gallo cedrone. Ci sono 11 itinerari a piedi e 3 piste per sci di fondo.

Białowieża

L’imponente bisonte europeo vive in quello che è il parco più vecchio della Polonia assieme a cervi, alci, lupi, linci, castori e ben 120 specie di uccelli nella zona della riserva chiamata Zwierzyniec, aperta al pubblico.

Bieszczady

In questo parco si possono avvistare le aquile, oltre a gatti selvatici, lupi e orsi. Ci sono itinerari percorribili a cavallo, oltre a 5 percorsi per gli appassionati di cicloturismo.

Kampinos

Questo parco è molto famoso perché lambisce la città di Varsavia. Dune su cui crescono pinete sono caratteristiche del suo paesaggio; qui vivono alci, castori e linci.

Karkonosze

Vicino alla stazione termale di Karpacz si estende il parco di Karkonosze, su una zona montana contraddistinta da avvallamenti di origine glaciale, cascate e laghi morenici. Una curiosità: qui vive il muflone, importato anticamente dalla...Corsica!

Parco di Krkonose
Parco di Krkonose
Polesie

La zona lacustre del Parco Nazionale Poleski attira molti animali acquatici: tra queste la rara tartaruga del fango. Fra piante rare di origine postglaciale si aggirano alci e cinghiali.

Słowiński

Lo Słowiński è famoso per i banchi di dune mobili e per le sue riserve abitate da avifauna acquatica come l’aquila di mare, la cicogna nera e il cormorano. In alcune aree del parco è possibile praticare la pesca.

Parco di Slowinski
Parco di Slowinski
Tatra

Sulla superficie del Parco dei Tatra si estende la catena degli omonimi monti, a conformazione alpina. Su questi pendii, tra  torrenti e incantevoli vallate, cresce anche il pino mugo (comune anche nelle Alpi italiane) e vivono marmotte, camosci, orsi e aquile. Si possono praticare alpinismo e parapendio.

Se l'articolo ti è piaciuto o sei stato/a sopreso/a dalla Polonia di questo post, condividelo sui tuoi social qui sotto oppure scrivici un tuo commento!