La Costa della Morte in Galizia: panorami sospesi tra falesie e verdi promontori

  Terra di antiche tradizioni marinare e panorami suggestivi, la Galizia è famosa nel mondo per il Camino di Santiago, che attira ogni anni centinaia di migliaia di pellegrini che ne percorrono l’entroterra fino ad arrivare alla bellissima Santiago di Compostela. Pochi però si spingono oltre per raggiungere la costa, che in particolare nel tratto che va da La Coruña alla cittadina di Noia regala panorami mozzafiato. Il nome assai funesto, Costa della Morte, ne ricorda il carattere aspro, pieno di scogli ed insenature insidiosi causa in passato di numerosi naufragi, ma proprio queste caratteristiche la rendono uno dei tratti costieri più belli di Spagna, un susseguirsi di promontori, anfratti e falesie a picco sul mare dove tuona incessante la voce dell’oceano. La strada che segue il profilo sinuoso della costa, ampia e poco frequentata, si presta ad essere percorsa in auto o in moto e regala ad ogni curva scorci che spaziano tra prati, spiagge deserte e magnifiche scogliere. Malpica Questo piccolo borgo marinaro con le case abbarbicate lungo la ripida collina sembra uscito da un romanzo di Verga per l’atmosfera vagamente malinconica. In realtà il borgo ha un carattere autentico, basta osservare i pescatori nel porticciolo che scaricano il bottino della giornata per rendersene conto. La spiaggia è pulita e relativamente ampia in relazione alla grandezza del paese e i ristoranti locali offrono piatti di mare dai sapori casarecci. Anche se il borgo non ha grandi bellezze architettoniche da offrire, merita una visita per un assaggio di vera vita di mare galiziana. Muxia La cittadina di Muxia deve la sua fama al Santuario della Vergine della Barca, risalente del XVIII secolo, che sorge direttamente su uno scoglio di fronte al mare; la chiesa è una delle tappe del prolungamento del Camino di Santiago: la tradizione vuole che proprio qui la Madonna apparve all’apostolo Giacomo su una barca di pietra guidata da due angeli, incoraggiandolo a compiere la sua predicazione nel nord-est della penisola iberica. Il piccolo sagrato si affaccia sul mare e qui il fragore delle onde è talmente forte da coprire qualsiasi altro suono o voce.

Santuario della Vergine
Santuario della Vergine

Il santuario si raggiunge con una breve passeggiata dal centro del paese lungo la costa, una magnifica occasione per ammirare i paesaggi di questa zona sospesi tra terra e mare. Cabo Touriñan Pochi chilometri più a sud di Muxia, al termine di una strada che si spinge sulla sommità di un piccolo promontorio, si trova il faro di Cabo Touriñan; la strada per arrivarci, una stretta striscia d’asfalto tra le brughiere incendiate d’erica, è già di per sé un’attrazione. Il faro è poco frequentato e per questo uno dei posti migliori per sedersi ad ammirare il paesaggio e le onde da uno degli enormi scogli che punteggiano la costa. Si può lasciare la macchina nel parcheggio del faro e incamminarsi a piedi lungo i sentieri che percorrono la brughiera: da qui lo sguardo spazia a 360° tra terra e mare e lo spettacolo è garantito. Cabo Finisterre Cabo Finisterre è noto come punto più a ovest della penisola iberica nonché meta di pellegrinaggio di molti fedeli che, arrivati a Santiago, proseguono oltre per venire qui ad ammirare il Finis Terrae, la fine della terra. Benché molto suggestivo, in alta stagione il posto è frequentato da comitive di turisti e il piazzale è pieno di pullman, meglio quindi arrivare la mattina presto evitando la calca. Vista la  posizione promiente sul mare, il posto è sempre sferzato dai venti che soffiano incessanti. La piccola croce piantata sullo sperone di roccia di fronte al faro indica il punto più occidentale della penisola iberica. A sud di Cabo Finisterre La strada costiera prosegue verso sud tra piccoli borghi marinai e ampie baie di sabbia candida. Muros e Noia sono i centri turistici più grandi e frequentati, ricchi di caffé e ristoranti, ma lungo la strada numerose sono le tappe, fotografiche e grastronomiche, che si possono fare per ammirare appieno lo splendore della Costa della Morte.

Costa della Morte
Costa della Morte