Le 6 regole UNESCO per viaggiare sostenibile

Il 5 giugno si celebra in tutto il mondo la «Giornata Mondiale dell’Ambiente». Un’occasione, per riflettere sulla questione della sostenibilità ambientale e per promuovere uno stile di vita più consapevole ed eco-friendly. Anche quando siamo in viaggio. Come? Ecco i 6 principi generali dell’Unesco per viaggiare sostenibile (qui trovi il testo originale).

1. PREPARATI IN ANTICIPO

Prima di partire per il tuo viaggio, immergiti nella cultura del luogo che andrai a visitare. Scopri di più sulla storia, gli usi e i costumi del paese. Memorizza alcune espressioni della lingua locale, per esempio come dire ‘ciao’ e ‘grazie’. shutterstock_222022510_maletaportada

2. SCEGLI IL GIUSTO TOUR OPERATOR

Quando possibile, scegli di stare con i locals e di albergare in strutture modeste e rispettose dell’ambiente. Assicurati che il tour operator promuova il territorio e che supporti progetti di piccola scala. Se la tua guida è del posto, ancora meglio: l’aiuto della comunità locale ti sarà utile per vivere il tuo viaggio in modo autentico, a 360°.

3. RISPETTA GLI USI E I COSTUMI LOCALI

Tratta gli abitanti locali nello stesso modo in cui vorresti essere trattato tu dai turisti in visita nel tuo paese. Rispettali, sii educato e non invadente. Ricorda che gli altri hanno uno stile di vita “diverso”, non sbagliato o inferiore, rispetto al tuo. Sii discreto e non invasivo quando scatti foto di luoghi e persone. Evita relazioni, specialmente rapporti sessuali occasionali, se non sono basate sul reciproco rispetto. Il dress code è importante, soprattutto nei luoghi di culto e nei paesi religiosi. Non vestirti in modo provocante o poco consono al contesto in cui ti trovi. shutterstock_123187123

4. RICORDA CHE IL TUO VIAGGIO HA UN IMPATTO

Cerca di mangiare e bere solo prodotti locali, per tutta la durata del tuo viaggio. Non sprecare l’acqua e l’elettricità. Muoviti a piedi o in bici o serviti dei mezzi di trasporto pubblici. Evita i tour in macchina o con mezzi inquinanti e dannosi per l’ambiente. Ricordati che, quando “mercanteggi”, non stai aiutando i piccoli venditori locali. Non comprare prodotti che provengono o sono realizzati con materiali di specie protette.

5. NON “PAVONEGGIARTI” DA OCCIDENTALE

Non atteggiarti con superiorità quando incontri la gente del posto. Condividi con loro anche i problemi e le difficoltà che affronti nel tuo paese; non mitizzare la cultura occidentale. Preoccupati di conoscere la cultura locale, di come anche loro vedono - e vivono - il turismo e la nostra presenza.

6. IL TUO VIAGGIO CONTINUA ANCHE AL RITORNO

Iscriviti ai gruppi che tutelano e difendono l’economia del paese e i diritti dei suoi abitanti. Il tuo viaggio continua anche quando torni a casa. Racconta ai tuoi amici la tua esperienza, condividi con loro quello che hai imparato, affinché possa essere un esempio anche per gli altri. shutterstock_115403620

Buon viaggio!

Leggi anche l'articolo dedicato alle testimonianze di chi già viaggia sostenibile.