Spiagge da sogno: ecco le più belle di Zanzibar

Un paradiso terrestre al largo della Tanzania. Ecco le spiagge più belle dell'isola Zanzibar. Avete presente quelle descrizioni un po' stereotipate del "paradiso sulla Terra" in cui non mancano mai una spiaggia soffice (e candida), acque cristalline e qualche palma a fare da corollario? Ecco, a Zanzibar si rischia seriamente di scivolare su una di queste. Il mare di quest'isola al largo della Tanzania (sulla costa orientale dell'Africa centrale, nel caso qualcuno non avesse idea di dove si trovasse) è uno dei più belli che abbia mai visto e la banalità è dietro l'angolo ogni volta si cerchi di tradurre in parole lo stupore che si prova alla visione delle sue incredibili tonalità di blu. Zanzibar è una realtà a sè stante; un mondo che va preso pole pole, piano piano, come dicono i suoi abitanti. Zanzibar è sinonimo di spezie di una varietà infinita, frutti esotici dei quali ignoravi l'esistenza, incontri ravvicinati con scimmie, tartarughe giganti e delfini, e poi, inevitabilmente, un mare mozzafiato. Non si deve andare a Zanzibar senza esplorare il suo interno o fare un giro a Stone Town ma allo stesso tempo non si può andare a Zanzibar senza godersi questa meraviglia della natura.

spiagge zanzibar blog volagratis vacanza
spiagge zanzibar blog volagratis vacanza

Per non rinunciare a nessuna delle peculiarità che offre l'isola di smeraldo c'è un solo modo: percorrerla in lungo e in largo! Dalla punta settentrionale a quella meridionale di Unguja, l'isola principale dell'arcipelago e quella che viene identificata con il nome di Zanzibar, ci sono meno di 90 km e la distanza massima tra la costa orientale e quella occidentale è poco più di 35 km. Piccole distanze che con i dalla-dalla (i pullman locali) possono trasformarsi anche in viaggi di 3-4 ore, ma che se affrontate con altri mezzi vengono coperte in 1-2 ore al massimo in qualsiasi punto vi troviate. Ancora un paio di considerazioni prima di parlare delle spiagge...

ALCUNE COSA DA SAPERE

1) qual è la stagione migliore per andare a Zanzibar? Da metà dicembre a metà marzo e poi da giugno ad ottobre. I mesi che precedono l'estate sono molto piovosi e generalmente sconsigliati 2) le maree sono un fenomeno che riguarda tutta l'isola e occorre prestarci attenzione: nell'arco di una giornata ci sono generalmente due picchi di massimo e due di minimo e il dislivello massimo può anche raggiungere i 4 metri! 3) ovunque andiate, troverete soffici spiagge coralline, di sabbia finissima, e un'acqua favolosa!

IL TOUR DELL'ISOLA

Adesso siete pronti per un tour virtuale dell'isola? Partiamo dalla costa nord: Nungwi è una delle basi ideali per chi ama soprattutto la balneazione. Al contrario delle altre zone dell'isola, soprattutto della costa est, il fondale scende in profondità più velocemente e quando c'è la bassa marea non è necessario camminare per centinaia di metri prima di bagnarsi i piedi... Qui potete fare il bagno in qualsiasi ora della giornata! Allontanandovi dall'area degli hotel in direzione del villaggio locale troverete pescatori che riparano le reti e carpentieri che fabbricano dhow, le caratteristiche imbarcazioni zanzibarine.

spiaggie zanzibar vacanza blog volagratis
spiaggie zanzibar vacanza blog volagratis

A circa 3 km a ovest si trova Kendwa, una profonda e lunghissima striscia di sabbia bianca dove regna la tranquillità durante il giorno per lasciare spazio a feste al chiar di luna dopo il tramonto. Sulla costa ovest i colori del mare non cambiano e se cercate un po' di relax uno dei punti migliori è Menay Bay, con l'eccezione di Kizimkazi, un villaggio con una bellissima spiaggia da cui partono i motoscafi per l'avvistamento dei delfini. Inutile dire che nei periodi di alta stagione l'afflusso di turisti desiderosi di vedere i cetacei ma anche tartarughe e squali balena è elevato. Altro posto tranquillo è Fumba, 20 km a sud della capitale Stone Town. A proposito, se scegliete quest’ultima come base, non dimenticate di fare un salto a Prison Island per vedere le tartarughe giganti (provenienti dalle Seychelles) e all’isoletta di Bawi, 7 km al largo del porto di Stone Town, perfetta per chi ama fare snorkeling.

spiagge zanzibar vacanza blog volagratis
spiagge zanzibar vacanza blog volagratis

LE SPIAGGE MIGLIORI

Le spiagge migliori della costa sud sono invece Paje e Jambiani, interessate entrambe da fortissime maree che creano paesaggi surreali fatti di imbarcazioni arenate e distese di acquitrini che si perdono a vista d'occhio.

spiaggie zanzibar vacanza blog volagratis
spiaggie zanzibar vacanza blog volagratis

La costa est è probabilmente quella che offre il maggior numero di spiagge incantevoli. Il reef che circonda tutta Zanzibar dà il meglio di sè a protezione del lato orientale e sebbene la barriera corallina non sia comparabile con quella australiana, del Mar Rosso o delle Maldive, offre comunque una discreta varietà di flora subacquea e di pesci tropicali. Matemwe è una distesa bianchissima ed è una delle più conosciute perchè è il punto di partenza con il dhow per l'isola di Mnemba, nota anche come isola di Bill Gates: a meno che non abbiate prenotato una notte nell'esclusivo resort immerso nel bosco che la copre interamente, sull'isola non è possibile mettere piede.... tempo 5 secondi e verrete raggiunti dalla polizia che vi intimerà di rituffarvi immediatamente in acqua! Per fortuna non ci sono restrizioni per chi vuol semplicemente fare una nuotata, un'immersione o un bellissimo snorkeling. Per coloro che desiderano spiagge interminabili e meno folla, consiglio infine Chwaka e Bwejuu, le spiagge da cartolina di due placidi villaggi di pescatori.

spiagge zanzibar blog vacanza volagratis
spiagge zanzibar blog vacanza volagratis