Mini guida per visitare Parigi in due giorni

2 giorni a Parigi sono pochi? No, se si sa già cosa visitare: ecco cosa fare e vedere nella capitale francese per chi ha a disposizione 48 ore e non vuole perdersi il meglio. Vola a Parigi

Quartiere di Montmartre e Basilica del Sacre Coeur

Il quartiere degli artisti, quello che secondo me incarna maggiormente lo spiriti parigino. Qui si nasconde la Parigi dei film, delle musiche per fisarmonica, quella più romantica e conosciuta in tutto il mondo. Perdetevi nel mercatino dei pittori, nella piazzetta non lontano dalla chiesa. È un posto troppo speciale e magico per non essere inserito in un tour di due giorni. Dalla Chiesa, infine, c'è il panorama più bello su tutta la città!

Montmartre
Montmartre

Arco di Trionfo

Uno dei simboli della città, forse il secondo più importante dopo la Torre Eiffel. Salire sulla terrazza permette di ammirare la composizione urbana, con tutte le strade attorno a noi che convergono verso l’arco. E poi per chi ama vedere le città dall’alto salire è d’obbligo.

Notre Dame de Paris

La cattedrale per eccellenza, la chiesa simbolo del film Disney “Il gobbo di Notre Dame”, nel cuore della città. Di sera, illuminata, è imperdibile. Sedetevi nella piazza antistante, ad ammirare la facciata. Poi, se non c’è troppa coda, entrate: restarne affascinati sarà la cosa più naturale che possiate fare.

Tour Eiffel e Trocadero

Un must: dovete vedere anche la torre Eiffel illuminata di notte. Prima da sotto: per raggiungerla scendete alla fermata della metro Bir-Hakeim e poi fate 200-300 metri a piedi. Se volete salire, vi consiglio di acquistare il biglietto online: in alta stagione evitate lunghissime code. Se desiderate arrivare solo fino al secondo piano costa 11 euro; altrimenti fino in cima costa 17 euro. In entrambi i casi c’è l’ascensore.

Torre Eiffell
Torre Eiffell

Poi spostatevi verso il Trocadero: attraversate il ponte sulla Senna e ammirate da lontano la torre in tutto il suo splendore notturno, salendo le scale che portano al Museo di architettura. È ipnotizzante, secondo me: viene voglia di fotografarla 10 volte di seguito, non si riesce a staccarle gli occhi di dosso. Del resto è il simbolo della città degli innamorati.

Shopping alle Galleries Lafayette

Gli uomini mi scuseranno, ma noi donne dobbiamo fare un po’ di sano shopping in terra parigina! E le gallerie Lafayette sono il posto giusto dove trovare qualsiasi cosa, qualsiasi buona marca si cerchi (profumeria, abbigliamento, tecnologia ecc). L’edificio che ospita il centro commerciale è storico: lo potete ammirare affacciandovi dalle balconate e guardando in alto, verso la cupola di vetro.

Louvre e Museo d’Orsay

Preparatevi ad ore di coda per entrare nel museo più famoso della città, il Louvre, se viaggiate in alta stagione. Ma ne varrà sempre la pena. La Gioconda è ovviamente presa d’assalto, ma personalmente adoro di più Amore e Psiche di Antonio Canova, del 1700. L’ho sempre amata, fin dai tempi del liceo. È anche per questo che si viaggia: vedere di persona ciò che abbiamo imparato sui banchi di scuola, ed emozionarsi.

Louvre
Louvre

E poi, se avete tempo, entrate al Museo d’Orsay, che una volta era una stazione dei treni, e tuffatevi nell’impressionismo di Monet, Manet, Degas e tutti gli altri. Stupenda visita se amate questa corrente artistica.

Giardini Les Tuileries

Le sedioline verdi, ecco perché mi piace e consiglio questo parco a tutti. Prendete la vostra sediolina verde, la posizionate dove preferite (c’è anche la versione sedia a sdraio) e vi gustate il mondo che scorre. Io personalmente quando vado ai Giardini Les Tuileries sto attorno al laghetto centrale per una mezz’oretta e ascolto le conversazioni dei passanti. Provate anche voi!

Parigi
Parigi

Ponti sulla Senna

E poi, immancabili, ci sono loro: i ponti di Parigi. Attraversandoli in bici, oppure correndo sotto alla pioggia (senza ombrello è più divertente), oppure ancora fermandosi a metà e aspettando qualche battello che passa sotto di voi. Parigi non sarebbe Parigi senza i suoi ponti sulla Senna: sceglietene uno e godetevi la città come i parigini. Questa è la miglior Parigi che secondo me possiate vivere in 2 giorni. Per poi capire che ve ne servono molti altri per capirla meglio, visitare i luoghi meno turistici e quindi apprezzarla ancora di più. E allora tornerete, io ve lo dico già!