Il Passaporto: cosa è, quando è necessario e come farlo

Il passaporto è un documento di viaggio e di identità e riconoscimento. Fisicamente il Passaporto Elettronico è un libretto cartaceo di 48 pagine con microchip in copertina (per questo è definito elettronico). All'interno contiene le informazioni del proprietario: dati anagrafici, foto e impronte digitali. La firma digitalizzata si trova nella pagina n. 2, ma con eccezione per i minori di 12 anni, gli analfabeti e coloro che hanno impossibilità fisica accertata che impedisca la firma. Solo in questi 3 casi, al posto della firma digitalizzata sarà apposta la dicitura “esente” in italiano, inglese e francese. Il Passaporto è un documento personale e serve a controllare le persone in entrata e uscita dal paese. A noi cittadini italiani con carta di identità italiana, per viaggiare all'interno dei paesi della Comunità Europea è sufficiente la carta di identità valida per l’espatrio.

Il Passaporto è richiesto per viaggiare nei seguenti paesi:

Algeria – Angola – Antigua e Barbyda – Arabia Saudita – Argentina – Armenia – Australia – Azerbaigian – Bahamas – Bangladesh – Bielorussia – Bolivia – Bosnia Erzegovina – Botswana – Brunei- Burundi – Cambogia – Camerun – Ciad – Cile – Colombia – Congo – Costarica – Cuba- Ecuador – El Salvador – Emirati Arabi Uniti – Eritrea –Etiopia – Federazione Russa – Filippine – Georgia – Ghana – Giamaica- Giappone – Gibuti – Guatemala – Guinea Equatoriale – Guyana – Haiti – Honduras- India – Indonesia – Isole Cook – Isole Marshall – Israele – Kazakhstan – Kenya – Kirghizistan – Kiribati – Kosovo – Kuwait – Laos – Lesotho – Libano – Libia – Madagascar – Malawi – Maldive –Mali – Mauritius – Moldova – Mozambico – Myanmar – Namibia- Nepal – Nuova Zelanda- Oman – Pakistan – Paraguay – Perù – Qatar – Repubblica Centraficana – Repubblica di Corea – Repubblica Dominicana – Repubblica Popolare Democratica di Corea – Ruanda – Saint Kitts e Nevis – Samoa – Sao Tomè e Principe – Saint Vincent e Grenadine – Senegal – Seychelles- Singapore – Siria – Sri Lanka – Stati Uniti d’America – Sud Africa – Sudan – Suriname – Tagikistan – Taiwan – Thailandia – Timor Orientale – Togo – Tonga – Turkmenistan – Tuvalu – Ucraina – Uganda – Uruguay – Uzbekistan – Vietnam – Yemen – Zambia – Zimbawe. Dato che questo elenco è soggetto a variazioni, consulta sempre il sito Viaggiare Sicuri per sapere quale documentazione è richieste per entrare nel tuo paese di destinazione. Il Passaporto viene rilasciato in Italia da tutte le Questure e all'estero dalle rappresentanze diplomatiche e consolari.

Come e dove presentare la domanda di rilascio passaporto, la procedura più veloce

Da qualche la procedura è stata notevolmente snellita. Questa la procedura da seguire: 1. Prenotare appuntamento per la consegna della domanda per il rilascio del passaporto 2. Preparazione di tutta la documentazione necessaria L’appuntamento si prende solo online sul sito https://www.passaportonline.poliziadistato.it. Se non sei registrati, devi compilare il form con tutte le informazioni personali richieste. Una volta all'interno del portale, puoi prenotare l’appuntamento con la Questura di riferimento (residenza o domicilio). Spesso capita che le date online siano terminate: in questo caso contatta direttamente la Questura. Fissato l’appunto, viene generata una ricevuta che riporta i dati del richiedente, i dati dell’appuntamento, il modulo precompilato per la richiesta del passaporto (con le informazioni che prima hai inserito) e le istruzioni di compilazione. Oltre a questa ricevuta stampata, il giorno dell’appuntamento in Questura dovrai portare la seguente documentazione: • carta di identità valida • n. 2 fototessere identiche, recenti, frontali, a volto scoperto ed a sfondo bianco • marca da bollo da € 73,50 • attestazione di versamento di € 42,50 mediante bollettino postale sul c/c 67422808 intestato a Ministero dell’Economia e delle Finanze” Causale “Importo per il rilascio del passaporto elettronico” (non compilate un bollettino bianco, ma chiede il modulo per il passaporto direttamente in Posta) Una volta in Questura, ti prenderanno anche le impronte digitali, ed il gioco è fatto! Devi solo aspettare che il Passaporto sia pronto. Se ti è più comodo, puoi farti spedire al tuo indirizzo di residenza il Passaporto, pagando in contrassegno direttamente al postino € 8,20 della spedizione. Comodo vero? La validità è di 10 anni ed alla sua scadenza, riportata all'interno del Passaporto stesso, non si rinnova, ma devi richiedere l’emissione di un nuovo Passaporto.   Blog Post in collaborazione con TBNet, VolagratisTB