Travel tips: consigli per viaggiare da surfista

Quali sono gli accessori indispensabili per chi viaggia con la tavola? Come trasportarla a bordo di un aereo? Abbiamo raccolto alcune info utili per tutti i surfer viaggiatori. Più un’intervista esclusiva a Elena, surfista amatoriale che viaggia alla ricerca dell’onda perfetta.

5 COSE DA SAPERE

  1. Nella maggior parte dei casi, le compagnie aeree richiedono il pagamento di un supplemento per il trasporto di attrezzatura sportiva;
  2. E’ consigliato sempre imballare la sacca della tavola per evitare danneggiamenti durante il viaggio;
  3. Inserite la muta nella sacca della vostra tavola. Alleggerirà il peso in valigia e sarà un’ulteriore protezione;
  4. La paraffina per la tavola deve rispettare la franchigia per il trasporto dei liquidi. Trovate tutte le informazioni qui;
  5. I prezzi e la policy per volare con la tavola da surf cambiano a seconda della compagnia aerea e della destinazione scelta. Consultate sempre il sito ufficiale per conoscere tutte le condizioni di trasporto.

L’INTERVISTA

Elena Raffa, surfista amatoriale, ci racconta cosa non può mai mancare nella sua valigia, le sue app di viaggio preferito, e dove sarà il suo prossimo viaggio. 

L’esperienza di viaggio più assurda che hai avuto

Il mio primo lungo viaggio in Costa Rica. Io e altri sette miei amici di infanzia. Abbiamo trascorso più di un mese insieme. Un viaggio totalmente organizzato da noi, dove i disguidi, gli imprevisti, i pericoli, non sono mancati. Ma anche i tramonti in spiaggia, i cieli stellati e l’odore del mare. Un’esperienza che porterò sempre nel cuore.

Cosa non può mai mancare nella tua borsa da surfista

Sicuramente i costumi da bagno e le mute da surf. Sono la mia seconda pelle. La crema solare protezione 50, per evitare le scottature. Anche la paraffina per la tavola è fondamentale, perché mi assicura aderenza e trazione sulla tavola. E aggiungo anche un kit di pronto soccorso, in caso di incidente.

Tre oggetti che porteresti con te su un’isola deserta

Mmmh, sono una persona abbastanza pragmatica, per cui direi: un piccolo kit di pronto soccorso, sempre una crema solare 50, e un sacco a pelo.

Il souvenir più strano che hai comprato

Un macete. Devo dire che alcune volte mi è stato anche utile.

Le app di viaggio sul tuo smartphone

Un convertitore di moneta, la app meteo che mi aggiorna sulle condizioni del mare e delle onde.

La pietanza straniera di cui non puoi fare a meno

Nessuna in particolare. Però amo viaggiare, per cui cerco sempre di provare i piatti tipici e più insoliti del posto in cui sono.

I timbri sul tuo passaporto

L'ho appena rifatto, per cui aspetta solo di essere riempito. Ma i vecchi passaporti li conservo tutti come ricordo dei miei viaggi. Alcuni timbri? Maldive, Madagascar, Sharm el Sheik, Bali, Sud Africa.

Il tuo prossimo viaggio da surfista è a

Bali e Lombok, due mete sempre più gettonate dai surfisti. Perfette tra aprile e ottobre.

La parola straniera che ami pronunciare

Nice to meet you. E spero di pronunciarla ancora tante volte.

Il tuo posto preferito nel mondo è

E’ rimasto il Costa Rica.


IL VIDEO