Viaggio di nozze a Mauritius

A settembre 2015 mi sono sposata e la scelta della destinazione del viaggio di nozze non è stata facile. Ho scelto Mauritius e ve la consiglio come destinazione se cercate un tipo di viaggio che:

  • Sia al mare e al caldo
  • Ci siano escursioni da fare
  • Volete visitare un’isola non troppo piccola e ancora non troppo turistica
  • Cercate una bella struttura ricettiva dove rilassarvi

La prima scelta da fare, dopo la prenotazione dei voli, è sicuramente l’alloggio: resort ed hotel di lusso non mancano, C'è l’imbarazzo della scelta.

luna di miele mauritius
luna di miele mauritius

Il trattamento proposto è quasi sempre di mezza pensione o pensione completa: fate attenzione a quali bevande sono incluse e se può essere conveniente il trattamento in All Inclusive. Scegliete con cura la struttura e in quale zona dell’isola pernottare: alloggiando al nord impiegavo almeno 1,5 ore per raggiungere il sud. Quindi se avete intenzione di girare l’isola, vi suggerisco la zona di Flic en Flac, più o meno al centro dell’isola sulla costa ovest, zona sicuramente più turistica del nord, ma ben collegata per le escursioni. Personalmente ho optato per il Lux* Grand Gaube in pensione completa, della catena Lux* Resort, nel nord dell’isola, nel micro paesino di pescatori Grand Gaube appunto. La clientela? Quasi tutte coppie in viaggio di nozze, proveniente da tutto il mondo (pochissimi italiani nel nostro periodo) e di tutte le età. Mi ha convinto soprattutto l’animazione assolutamente non invadente!

spiagge mauritius
spiagge mauritius

Nonostante ami noleggiare l’auto ed essere completamente autonoma nei miei viaggi, in questa occasione mi sono affidata ai tassisti locali per muovermi in libertà, senza pensieri e solo quando ne avevo voglia. Vista la guida all'inglese e la condizione delle strade (inclusa quelle delle indicazioni stradali) se non siete guidatori provetti, vi suggerisco di affidarvi ai trasporti locali, anche perché visti gli autobus ogni viaggio diventa un’avventura! Già alla reception del resort sono esposte le tariffe dei vari tour con i taxi a disposizione dei clienti, con le varie tappe ed il costo One Way (solo andata) o Both Ways (andata e ritorno). Suddividete l’isola in almeno 4/5 zone con relativa escursione giornaliera:

  • Il nord
  • Il sud – ovest
  • Tea Route con le case coloniche
  • Port Louis (la capitale)
  • Isola dei Cervi e/o Isola dei due cocchi

Tutti i tassisti mi hanno dato il loro biglietto da visita per essere ricontatti nei giorni successivi ed organizzare con loro altre gite giornaliere. La moneta di Mauritius è la Rupia Mauritiana: vi sconsiglio di cambiare i soldi all’interno del resort, il cambio non è mai vantaggioso. Cercate un negozio di cambio al di fuori o chiedete al tassista dove poter cambiare i soldi. Tenete presente che quasi tutti i tassisti accettano anche gli euro: fate solo attenzione al cambio che applicano (calcolate 1 € circa 40 Rupie Mauritiane). Mauritius è un’isola molto varia e dai paesaggi scenografici: sarei rimasta per ore ad ammirare il mare che si infrange sulle scogliere vicino Gris Gris Beach, sembrava di essere in Irlanda! Il mare in alcune zone è veramente stupendo, le piantagioni di canna da zucchero vi accompagnano in ogni escursione, il paesaggio (e la temperatura) cambia moltissimo da nord al sud, passando per l’altopiano.

mauritius
mauritius

Visitando le case coloniche fate un balzo indietro nel tempo, mentre i musei non sono gestiti e strutturati benissimo. Insomma, è un’isola con ritmi ben precisi. Dai resort è difficile (e poco consigliato) uscire la sera, ma durante il giorno te lo consiglio vivamente: scopri l’isola, vai nei mercati locali, visita i templi, prova il cibo tipico. Sono sicura che Mauritius vi resterà nel cuore! Blog Post in collaborazione con TBNet, VolagratisTB