New York a misura di bambino: cosa non perdere

New York offre tantissime attrazioni e luoghi di interesse. Anche per i più piccoli. Ecco cosa ci consiglia Blog di Viaggi.


Scopri qui tutte le offerte per volare a New York. 

Visitare New York con i bambini? E’ confermato da molte famiglie di viaggiatori, che la grande mela è un parco giochi per piccoli e curiosi globe trotter. Tra musei e attrazioni, ecco cosa non dovete assolutamente far perdere ai vostri piccoli durante la permanenza in questa meravigliosa città. 


Ecco le 10 assolutamente imperdibili di New York, se la visiti per la prima volta. 

Spettacolo a Broadway 

Un’esperienza che vale la pena fare, si viene catapultati in un mondo nuovo fatto di suoni, luci ed immagini, tanto da lasciare a bocca aperta qualsiasi bambino. Effettivamente uno dei motivi per andare a New York è senz’altro quello di vedere un musical; se poi questo è adatto anche ai più piccoli, ancora meglio. Un classico intramontabile è il Re Leone che racconta la storia dell’erede di Simba, già nota trasposizione cinematografica della Disney. In alternativa la meravigliosa e intramontabile Mary Poppins, tratto dall’omonimo film: una tata che fa stare in borsa un sacco di cose e che canta la meravigliosa canzone: “basta un poco di zucchero e la pillola va giù…” 

Foto: thelionking.com

Il costo dei biglietti è molto variabile e dipende dalla posizione nella quale sceglierete di vedere lo spettacolo e se non siete in prima fila non preoccupatevi, perchè si vede comunque anche dai posti più distanti dal palco; non è necessario spendere una follia.

Scopri quali sono gli spettacoli attualmente nei teatri.

Una partita di basket al Barclays Center 

Foto: www.barclayscenter.com

Se alloggiate a Brooklyn, meno costosa della vicina Manhattan, o se ci andate in visita, prendete in considerazione di andare a vedere una partita di basket al Barclays Center, il palazzetto dello sport che dopo la ristrutturazione di qualche anno fa ospita i Brooklyn Nets, la seconda squadra di basket di NY. I biglietti partono dai 10 dollari, e lo spettacolo sarà assicurato e non solo per i bambini

È consigliabile acquistare l’ingresso quanto prima anche perché i biglietti economici sono i primi ad essere comprati; scegliete quelli in modalità e-ticket, costano meno, si evitano le spese di spedizione, e basterà far vedere la prenotazione salvata nel vostro telefono. Potete acquistarli direttamente dal sito NBA.


Un parco giochi sempre dietro l’angolo 

New York è una città che stupisce continuamente. Si passa dal parco dove si è immersi completamente nella natura ai grattacieli che si intrufolano tra le nuvole. Ho notato che per i bambini tutto è motivo di stupore e di gioco, però quando incontrano un parco giochi, di quelli classici con scivolo ed altalena, beh è tutta un’altra storia, e la grande mela di parchi così ne è piena e sono tutti meravigliosi! 

Il sito, Playgroundaroundthecorner, li raggruppa tutti in un post, ma potete anche scaricarvi l’App dove sono tutti segnalati in una mappa in modo da trovarli più facilmente. I miei preferiti, o meglio quelli preferiti da mio figlio sono due. Il primo è quello sotto il ponte di Brooklyn: una barca enorme con scivoli-tubo dove scendere e arrampicarsi, fino a raggiungere la coffa e guardare lo skyline su Manhattan. L’altro si trova fuori dal Museo di Storia Naturale: Piramidi da scalare e tesori da scovare al loro interno, perfetto dopo la visita del museo quando i bambini sono ancora in modalità esploratore!


Il Museo di Storia Naturale 

Foto: www.amnh.org

Da più di 125 anni il Museo di storia naturale è uno dei più importanti di New York, e si trova tra la 79° strada ed il Central Park. Prima di iniziare i vari percorsi, vengono consegnate ai bambini le mappe con indicate le varie sezioni del Museo, in modo da rendere partecipanti attivi anche i visitatori più pigri! Andranno alla ricerca delle loro stanze preferite. Dall’antropologia all’ astrofisica ci saranno delle bellissime ore da passare ad imparare e a rispondere alle loro curiosità. E mi raccomando non prendete altri impegni da lì a breve, dalla sala dei dinosauri i bambini non vorranno più uscire. Assolutamente da non perdere Lucy, lo scheletro della “donna” vissuta 3.18 milioni di anni fa. 

La Statua della Libertà 

I bambini amano le storie, quindi non potranno non amare quella della Statua della Libertà, uno dei monumenti simbolo della città di New York. Donata dai Francesi agli Stati Uniti per il primo centenario dell’indipendenza americana dagli inglesi, arrivò nel nuovo mondo in 300 pezzi da assemblare. 

Questa e altre curiosità terranno a testa in su i piccoli viaggiatori che arriveranno a Liberty Island con un traghetto, lasciandosi alle spalle una meravigliosa vista su Manhattan. Con il biglietto di entrata vengono consegnate anche delle cuffie che raccontano un po’ di aneddoti sulla costruzione e sul simbolo di libertà che questa statua rappresenta. Attenzione perché se volete salire fino alla corona c’è bisogno di prenotare con qualche mese di anticipo.Se volete visitare le principali attrazioni di New York consiglio il New York pass, che vi permette di risparmiare fino al 70% sul prezzo dei relativi biglietti avendo la possibilità di vedere più di 80 attrazioni della grande mela. 

I negozi di giocattoli

Da quando Fao Schwartz (lo storico e famoso negozio di giocatoli, quello della pianola gigante, dove Tom Hanks saltellava in Big) ha chiuso siamo tutti molto tristi, ma è anche vero che una città come New York ha un sacco di alternative per far vivere una favola ai bambini. Uno di questi negozi è il TOYS R US dove potete trovare un dinosauro alto sei metri, una casa delle Barbie grande come una persona adulta ed una ruota gigante che arriva a diciotto metri di altezza, in cui ovviamente ci si può salire. 

Diciamo che non è proprio un negozio, ma un parco giochi dove bambini e ahimè adulti si divertiranno veramente tanto. Se siete a New York in periodo natalizio, questo negozio diventa magia!