Weekend nelle Langhe con meno di 300 euro

Un weekend nelle Langhe significa mettere d'accordo tutti e cinque i sensi. Gusto, tatto ed olfatto verranno ampiamente appagati dal buon cibo e dal buon vino. Ma si dice che anche l'occhio vuole la sua parte e, di certo, non verrà scontentato: dolci colline, castelli, romantici filari di vigne, agriturismi, cantine e panorami mozzafiato. C'è davvero tanto per cui lasciarci il cuore. E per accontentare l'udito? Beh, a volte basta ascoltare il silenzio. Ed improvvisamente ci si riconcilia con il mondo intero. Ci troviamo in uno dei luoghi più belli del Piemonte: le Langhe, note in tutto il mondo per il buon vino ed il buon cibo. Non è sicuramente tra le destinazioni più low cost d'Italia. Ma anche le Langhe possono essere visitate con un occhio di riguardo al portafoglio. Ecco quindi qualche suggerimento su cosa visitare, dove dormire dove mangiare nelle Langhe, senza spendere una fortuna.

Weekend nelle Langhe low cost: cose da vedere gratis

Le Cantine

Iniziamo dalla cosa più ovvia. D'altra parte, come si fa ad andare nelle Langhe senza fare un giro tra vigneti e cantine? Certo, se volete acquistare qualche bottiglia, il budget di 300 euro difficilmente verrà rispettato. Ma magari potete prendere un paio per ricordo. E anche per giustificare le degustazioni che sicuramente non mancheranno! Le mie cantine preferite? Quelle un po' fuori mano, lontane dai classici circuiti turistici. Quelle che non vengono programmate. Inoltratevi tra colline e vigneti e seguite il cuore. Non sbaglia mail!

I borghi

Poi, naturalmente ci sono i borghi. Belli, romantici, con mille dettagli ed angoli da scoprire. E con vista mozzafiato sulle colline delle Langhe.

weekend_langhe_vigneti
weekend_langhe_vigneti

Iniziamo dalla "capitale delle Langhe", Alba. Molto bello il suo centro storico, pieno di bei negozi, gastronomie e scorci suggestivi. Da non perdere il Mercato della Terra, un piccolo mercato contadino che si svolge ogni sabato mattina (fino alle 13.00) in piazza Pertinace. Mettete anche in programma una visita guidata ad “Alba sotterranea” (si tengono ogni terzo sabato del mese e ogni seconda e quarta domenica del mese a luglio, agosto, settembre e dicembre; mentre dal 3 ottobre al 22 novembre, ogni sabato e domenica). Su prenotazione nella sezione prenota su www.ambientecultura.it. Un altro bel borgo da non perdere è Monforte d'Alba, un piccolo gioiellino incastonato tra le colline. Un saliscendi di stradine e piazzette su cui si affacciano affascinanti palazzi d'epoca, bellissime porte di legno e colorate finestre. Ma l'angolo più bello è la piazza del nucleo storico di Monforte, piccolo anfiteatro dall'acustica perfetta utilizzata come auditorium ed è intitolata al famoso pianista Horszowski. Qui si svolgono i principali appuntamenti di musica che si susseguono soprattutto d'estate nel borgo. Barolo è ovviamente un altro must. Famoso ovviamente per i suoi incredibili vigneti, è in realtà un borgo piccolissimo che conta poco più di 700 abitanti. A fargli da guardia, c'è l'imponente castello che ospita il Museo del Vino. Poco distante, quasi di fronte a dire il vero, c'è un luogo davvero singolare: il Museo dei Cavatappi. Per accedervi, dovete entrare all'interno dell'enoteca annessa e qui acquistare il biglietto d'ingresso (4 euro). L'esposizione percorre tutta la storia del cavatappi, da quando fu inventato fino ai giorni nostri. Una curiosità: il cavatappi non fu inventato nè dagli Italiani nè dai Francesi... ma dagli Inglesi, che con il vino hanno poco a che fare, ma con gli affari - evidentemente - si! Infine, per un po' di shopping low cost, programmate la vostra visita di Domenica - giorno di mercato qui a Barolo. Poi c'è Grinzane Cavour, dove si svolge l'asta mondiale del tartufo bianco d'Alba. Qui, va assolutamente visitata la Rocca, da cui si gode uno dei panorami più spettacolari delle Langhe. Nel castello, ha anche sede l’Enoteca Regionale Piemontese Cavour.

Gli eventi

I più importanti sono ovviamente legati al mondo enogastronomico e richiamano migliaia di turisti da tutto il mondo. Questo significa che, anche se sono occasioni di svago low cost, sono anche periodi in cui i prezzi degli hotel subiscono impennate non indifferenti. Perciò il consiglio è di prenotare con largo anticipo, di dormire un po' fuori mano, oppure di optare per eventi meno "blasonati", consultabili sul sito www.langheroero.it Quelli, invece, più famosi sono: • Cheese a Bra a metà Settembre (www.cheese.slowfood.com) • Fiera Internazionale del Tartufo d'Alba: da metà Ottobre a metà Novembre (www.fieradeltartufo.org) • Barolo Brunello a metà Novembre (www.barolobrunello.it)

Weekend nelle Langhe low cost: dove mangiare

Nel cuore di Alba, in Piazza Duomo, prenotare un tavolo a La Piola, per una versione più low cost del super stellato chef Crippa (che ha il suo ristorante al piano superiore). Poco distante, sempre in pieno centro storico, c'è la Bottega del Vicoletto, gestito dalla famiglia Boggione. Anni fa era un ristorante stellato, poi i Boggione hanno deciso di trasformarlo in bottega di alta gastronomia, con sala ristorante annessa. Un viaggio tra i sapori più classici delle Langhe a prezzi onestissimi. Naturalmente, non manca una ricchissima carta di vini locali.

weekend_langhe_battutofassona
weekend_langhe_battutofassona

Sempre ad Alba, vi segnalo il Ristorante Il Cortiletto d'Alba, gestito dalla simpaticissima Luisa. Anche qui, sapori classici del territorio, materie prime locali ed un ambiente raccolto e romantico. Assolutamente da assaggiare la battuta di Fassone al coltello e, per dolce, il bunet della nonna. Per una cena a base di birra artigianale ed ottima pizza, invece, provate il Birrificio Cita Biunda, che si trova a Nieve (a pochissimi chilometri da Alba). Le birre vengono ovviamente prodotte in loco, in un mix sapiente di tradizione locale ed influenze dalle più classiche delle scuole in fatto di birra: quella belga e quella anglo-sassone. Ce ne sono 10 tra cui scegliere, dalle più semplici a quelle più creative, che vengono prodotte utilizzando ingredienti particolari come spezie da vin brulè, pompelmo, menta, cacao, lime o zenzero. Le pizze, invece, sono cotte in forno a legna e sono tutte a lievitazione lenta e naturale, grazie al lievito madre preso dalle stesse birre prodotte.

Weekend nelle Langhe low cost: dove dormire

Noi abbiamo fatto base ad Alba e penso sia la miglior scelta da un punto di vista logistico e di servizi offerti. Consigliatissimo il B&B del ristorante Il Cortiletto di Alba, con doppie a 90 euro in bassa stagione. Spostandosi un pochino, a Barbaresco, c'è la Cantina Boffa, con doppie a partire da 85 euro. E a Vegne, una frazione di Barolo, c'è l'agriturismo Cà San Ponzio, con doppie intorno ai 70 euro a notte. Ricordate, però, che - come detto prima - i prezzi salgono inevitabilmente durante gli eventi di picco che si tengono nelle Langhe, per cui il primo consiglio è quello di organizzare il vostro weekend in bassa stagione. Buon viaggio! Blog Post in collaborazione con TBNet, VolagratisTB