ora è Volagratis

Vacanze in Corsica

Viaggi Corsica

Una montagna sul mare. L'isola dei contrasti. La patria di Napoleone. Le spiagge quasi tropicali. I villaggi arroccati sui monti, che d'inverno si coprono di neve. Città moderne. Foreste, torrenti, cascate. Gente fiera della propria indipendenza (c'è chi la vorrebbe intera). La Corsica è un microcosmo difficile da definire, proprio perché riunisce tante realtà. E' certo uno dei posti più belli nel Mediterraneo per andare in vacanza: il mare è stupendo, ma bastano pochi chilometri per arrivare in montagna. Ci sono località alla moda, ma si possono scovare angoli tarnquilli, persino deserti, anche in piena alta stagione. 

Si arriva di solito in traghetto a Bastia: il porto è spesso caotico, ma la città vecchia è piena di suggestioni, austera, scura e rigorosa, una piccola Genova laboriosa.  Ajaccio invece è solare ed ha un golfo tra i più belli del mondo. Ed è la patria di Napoleone, come ricordano qualsiasi strada, monumento, negozio, albergo o ristorante. Calvi, sulla costa orientale, si affaccia su di una baia ferma come una laguna; le case sono raccolte in riva al mare, il porto à pieno di caffè. 

Acqua trasparente e sabbia vellutata sul fondo: un altro golfo meraviglioso è quello di Porto Vecchio. Il golfo ha le spiagge migliori sulla costa occidentale: il tratto più affascinante è quello oltre punta Chiappa, di fronte alle isole Cerbicali. Ma la Corsica non si riduce alle sue coste: c'è l'interno, che i viaggiatori mai dovrebbero perdersi. Corte è il cuore della Corsica, a metà strada tra Ajaccio e Bastia: sentinella del passato, piazzette di pietra, senso di isolamento per quella che per breve periodo fu capitale dell'isola libera, dal 1755 al 1769. Casinca, Castagniccia e Bozio sono le regioni della Corsica meno conosciute, disagevoli da raggiungere, tra colline, rilievi e boschi di castagne. Avventuratevi, ne vale la pena.