Scopri Tel Aviv!

Tel Aviv è una città attiva 24 ore al giorno, rigogliosa di cultura, divertimento e commercio, con le sue spiagge d’oro, i mercati esotici, la vita notturna famosa in tutto il mondo, e gli esclusivi centri commerciali. Un’autentica metropoli cosmopolita, dove tradizione e modernità si incontrano, tra l’architettura contemporanea e le vie dei tempi antichi.

Tel Aviv ha già compiuto 100 anni ma la sua linea di confine più a sud, il porto di Jaffa, possiede una storia che risale almeno a 5000 anni fa. Agitata ininterrottamente dal vigore dei mercati delle pulci affacciati lungo le strade, non vi è nulla che possa competere con la sua vita notturna: sulla spiaggia, party e grigliate iniziano mentre il sole sta ancora sfiorando l’orizzonte e, quando è tramontato, ognuno si sta già muovendo verso gli eleganti ristoranti di Jaffa o del centro, i caffè e i clubs, che rimarranno aperti fino all’alba.

Tel Aviv è anche considerata come una delle destinazioni più gay friendly del mondo, vera punto di riferimento per il turismo GLBT.
 

 

 

La città bianca

L’architettura di Tel Aviv ha subito l’influenza di numerose correnti, tra cui la Bauhaus, la famosa scuola tedesca le cui opere sono caratterizzate da forme geometriche pulite e asimmetriche, che si diffuse nella zona intorno agli anni ’30, concentrandosi in quelle che sono le attuali aree di Rothschild Boulevard e Dizengoff Center. La “Città Bianca” si estende da Allenby Street, a sud, verso il fiume Yarkon a Nord, e da Begin Boulevard verso il mare.

Cultura e spettacolo

Con oltre 20 musei, Tel Aviv è il centro nazionale della cultura. I principali sono il Museo della Terra di Israele (Ha’aretz) e il famosissimo museo d’Arte di Tel Aviv, ma la varietà è infinita. Tra gli altri, nel contesto storico/culturale, ricordiamo il Museo della Diaspora, delle Forze Armate Israeliane (IDF), il museo di Etzel, dedicato all’omonima organizzazione militare, il Museo dell’Haganah, l’istituzione da cui ebbe origine l’Esercito di Israele, il Museo della Palmach, l’”elite” dell’Haganah, il Museo di Lechi, dedicato all’omonima organizzazione per l’indipendenza, ed il Museo dedicato a Nachum Guttman, artista e scrittore nato in Romania, tra i primi allievi dell’Accademia di Gerusalemme, oltre che combattente nella Legione Ebraica durante la prima guerra mondiale.

Tel Aviv è sede dell’Orchestra Filarmonica di Israele e della Compagnia Israeliana dell’Opera, oltre che della maggior parte di compagnie di danza e teatro nazionali.

Centro nazionale del divertimento notturno, le sue vie sono piene di locali che offrono ogni genere di musica, discoteche, ristoranti, pub, caffe, cinema, teatri, auditorium e sale da concerto, la sua spiaggia regala l’emozione di un bagno e di una romantica passeggiata lungo il litorale, tra le sue storiche mura vi sono la casa del grande poeta e saggista ebreo di origine ucraina Chaim Nachman Bialik, dello statista David Ben Gurion, di Dizengoff, protagonista del sionismo, il vecchio cimitero in Trumpeldor Street e la casa/museo dell’artista Rubin Reuven. Gli innamorati della natura, e le famiglie possono deliziarsi visitando il giardino di Abu Kabir, il parco HaYarkon e l’orto botanico accanto all’Università. La chiesa di San Pietro, il Monastero Francescano, e diverse chiese e moschee sono situate a Jaffa.

Chi decide di soggiornare a Tel Aviv può scegliere tra dozzine di hotels, case in affitto, ostelli, con un’ampissima scelta di sistemazioni e di costi, dalle più lussuose alle più semplici. La città è anche un attivo e vivace luogo di commercio, con i suoi movimentati mercati, tra cui il mercato delle pulci a Jaffa, il mercato del Carmelo, di HaTikva e di Levinsky. Non mancano i moderni centri commerciali, gli importanti centri d’affari per le imprese tecnologiche e gli agenti immobiliari, e il mercato finanziario. Tutto questo ha resa Tel Aviv la capitale economica di Israele, centro internazionale per meeting, mostre e conferenze di grande importanza.