10 luoghi italiani che ricordano altri posti nel mondo

Per chi sta pensando al prossimo viaggio e ha voglia di vivere nuove esperienze anche senza superare i confini del Bel Paese, Volagratis ha selezionato i luoghi italiani che ricordano altri posti del mondo, per volare “lontano” pur rimanendo in Italia.

Dalla Grotta Gigante in Friuli Venezia Giulia che porta nei paesaggi carsici della Slovenia, alla “Grecia” siciliana nella Valle dei Templi, passando per il fiordo di Furore simile alle insenature norvegesi, ecco 10 destinazioni che non hanno nulla da invidiare al resto del mondo: in Italia non manca davvero nulla.

1. Fiordo di Furore (Salerno), come in Norvegia

Le profonde insenature che dal mare si infilano tra rocce a strapiombo sono tipiche dei paesaggi norvegesi, ma anche l’Italia vanta il suo piccolo fiordo: quello di Furore. Amato da Fellini e Rossellini, questo angolo di Campania fa volare in Nord Europa, ma senza dimenticare i profumi e i colori tipici della costiera, come quelli dei limoni e della macchia mediterranea.

Da non perdere:
Mentre ti trovi in zona, assicurati di
visitare Marina di Praia.

2. Le Lame Rosse di Fiastra (Macerata), come in Colorado

Formazioni naturali rossastre realizzate in milioni di anni dall’erosione degli agenti atmosferici. Non si parla dei famosi canyon del selvaggio West statunitense, ma delle Lame Rosse di Fiastra, in provincia di Macerata. All’interno del complesso dei Monti Sibillini, le Lame sovrastano il Lago di Fiastra e il fiume Fiastrone regalando panorami da lasciare senza fiato.

Da non perdere:
Se sei interessato all'archeologia,
mentre sei nella provincia di
Macerata, fermati a Ricina.

3. Matera, come Israele

I Sassi di Matera, con abitazioni, case e negozi scavati nella roccia, sembrano accompagnare i visitatori in un viaggio nel tempo, lontani dalla modernità contemporanea, e nello spazio, verso Israele. Non è un caso dunque che la città abbia fatto da location per il celebre film La passione di Cristo, diretto e interpretato da Mel Gibson. 

Da non perdere:
Un altro luogo storico da aggiungere
alla tua lista mentre sei a Matera?
La Cripta del Peccato Originale.

4. Salento, come alle Maldive

Sabbia candida, acque cristalline e una natura incontaminata, ma senza dover volare dall’altra parte del mondo. Il Salento vanta alcune delle spiagge più belle d’Italia e molte di loro non hanno nulla da invidiare agli atolli delle Maldive, da Marina di Pescoluse a Punta Prosciutto, passando per Punta della Suina.

Da non perdere:
Per una bella passeggiata, segui il sentiero per Faro di Punta Palascìa.

5. Quartiere Flaminio a Roma, come Notting Hill a Londra

Casette colorate, cancelletti in ferro, elementi curati in ogni dettaglio e il fascino d’Oltremanica: in pochi lo sanno, ma anche a Roma esiste una piccola Notting Hill. Le atmosfere tipiche del celebre quartiere londinese si possono ritrovare nel quartiere Flaminio, in una tranquilla strada privata che sembra essersi ritrovata quasi per caso nella capitale.

Da non perdere:
Una passeggiata tranquilla lungo il Tevere è d'obbligo mentre ti trovi in zona.

6. Parco di Molentargius (Cagliari), come ad Aruba

Proprio come alcune spiagge dell’isola di Aruba, anche il Parco naturale regionale Molentargius - Saline vanta degli abitanti davvero particolari: i fenicotteri rosa. Hanno iniziato a nidificare nello stagno Bellarosa maggiore negli anni Novanta e da allora non se ne sono più andati, diventando presto una delle meraviglie naturali del cagliaritano.

Da non perdere:
Oltre ai fenicotteri rosa, non perderti le splendide viste panoramiche in quest'area. Dirigiti al Pardo di Monte Urpinu: non rimarrai deluso.

7. Tra i Navigli di Milano, come Amsterdam

Case colorate affacciate sull’acqua e angoli verdi tutti da scoprire: camminando lungo i navigli di Milano sembra di essere ad Amsterdam. In particolare lungo il Naviglio Martesana - nell’area nord orientale del capoluogo lombardo - locali, percorsi ciclabili e pedonali permettono di allontanarsi dal vortice cittadino e di godersi un meritato attimo di pausa.

Da non perdere:
Ci sono alcuni paesaggi da ammirare mentre cammini in quest'area: Porta Ticinese e Colonne di San Lorenzo sono un must.

8. Grotta Gigante (Trieste), come in Slovenia

Per fare un viaggio tutto italiano nelle profondità della terra, proprio come lo si può fare in Slovenia nella grotta sotto il Babji Zob, basta raggiungere la provincia di Trieste, più precisamente il comune di Sgonico, dove c’è la Grotta Gigante. Il nome non è casuale. La grotta, infatti, vanta la sala naturale più grande al mondo: ben 114 metri di altezza, 280 di lunghezza e oltre 76 di larghezza.

Da non perdere:
Trieste ha molto da offrire: il castello e il parco di Miramare sono solo due altre straordinarie attrazione della zona.

9. Valle dei Templi di Agrigento, come in Grecia

Il passato greco della Sicilia si manifesta in tutto il suo splendore nella Valle dei Templi di Agrigento, un’area archeologica che con i suoi 1300 ettari è considerata la più grande al mondo nel suo genere. Passeggiare tra i suoi templi e scoprire la sua storia equivale a volare in terra ellenica per un paio di ore, ma sotto il sole della Sicilia.

Da non perdere:
Fermati alla Cattedrale di San Gerlando - il soffitto splendidamente dipinto è notevole.

10. L’Europa in miniatura di Rimini, come...in tutta Europa!

A Rimini è possibile girare e scoprire il Vecchio Continente in poche ore: è sufficiente visitare Europa in miniatura. Nato per regalare un’esperienza internazionale ai visitatori di Italia in miniatura, il parco accoglie una collezione composta da circa 30 tra i monumenti più famosi del continente: dalla Torre Eiffel parigina fino alla Sirenetta di Copenhagen.

Da non perdere:
Mentre sei a Rimini, goditi il tramonto dal bellissimo Ponte di Tiberio.

TORNA ALL'INIZIO

Potrebbe interessarti anche:

Trova la destinazione perfetta per te! 

Seguici su 

Seleziona il tuo paese:

Scarica la nostra app: