Vacanze a Bora Bora. In viaggio verso la perla del Pacifico 

Bora Bora è una piccola isola vulcanica della Polinesia Francese: situata a nord-ovest di Tahiti, fa parte dell'arcipelago delle Isole della Società nell'Oceano Pacifico. Si erge su una laguna di acque turchesi, tra le più belle del mondo, ed è protetta dalla barriera corallina. Questa affiora con piccoli isolotti sabbiosi chiamati motu separati fra loro da brevi tratti di mare poco profondo, e si interrompe in prossimità dell’isolotto Teavanui, dove il mare si fa strada verso l'Oceano. Fanno da cornice all’isola due monti: il Monte Otemanu – un vulcano ormai spento alto 727 metri –, e il Monte Pahia. Scoperta dal mondo occidentale nel 1931 – quando fece da ambientazione al film Tabù di Robert Flaherty –, e divenuta una base aeronavale statunitense durante la seconda guerra mondiale, Bora Bora è famosa oggi per le immersioni subacquee in un mare trasparente dalle mille sfumature cristalline e per gli esclusivi resort costituiti da palafitte di lusso sospese sull’acqua. Il principale centro abitato dell’isola, che basa la sua economia quasi esclusivamente sulla pesca e sul turismo, è il capoluogo Vaitape, seguito come numero di abitanti dai paesi di Faanui e di Anau. 

Quando visitare a Bora Bora 

L’isola di Bora Bora gode di un clima tropicale caldo con temperature pressoché costanti durante tutto l’anno, diviso in due stagioni che si differenziano in base alle precipitazioni. Il periodo più indicato per andare a Bora Bora è quello più fresco e meno piovoso, compreso tra i mesi di maggio e ottobre. 

La stagione delle piogge ha inizio a novembre e perdura fino ad aprile. In questo lasso di tempo, possono abbattersi sull’isola anche dei cicloni tropicali. Durante la stagione secca le piogge sono meno frequenti e l’umidità è più bassa. Le temperature medie sono comprese tra i 24°C e i 28 C° nei mesi più freschi e tra i 25°C e i 30°C in quelli più caldi. L’acqua del mare ha temperature gradevoli in ogni periodo dell’anno, intorno ai 26°C - 29°C. 

Il periodo di alta stagione per le vacanze a Bora Bora è quello che va da giugno a settembre, quando le strutture sono tutte in funzione e, di conseguenza, i prezzi sono più alti.

Come raggiungere Bora Bora 

Bora Bora si raggiunge con un volo comprensivo di 3 scali intermedi – uno a Parigi, uno a San Francisco e uno nell’aeroporto di Papeete ad Haiti da cui si prende infine un altro volo per l’isola. Si atterra sul motu Mute da cui è possibile raggiungere la città di Vaitape con un motoscafo gratuito. 

Cosa visitare a Bora Bora 

  • Il piccolo centro abitato di Vaitape che offre paesaggi incantevoli sulla laguna e sugli isolotti 
  • La valle dei Re: un’escursione immersi nella natura dell’isola, attraverso campi di vaniglia selvatica alla scoperta del Sacro Baniano Gigante e di un “marae” – un luogo sacro, con una statua di Tiki 
  • Il monte Pahia: attraverso boschi di mape e frutteti, campi di orchidee selvagge e felci, si giunge sulla cima, dove, secondo la leggenda, il dio della guerra è sceso da un arcobaleno 
  • Matira, con le sue fantastiche spiagge, come la Bahía de Povai da cui si gode di una splendida vista sul monte Otemanu e sul motu Toopua, e per fare un giro tra i piccoli negozi che vendono articoli locali

Attività culturali e all'aria aperta

 A Bora Bora si praticano tutti i tipi di sport acquatici, come: 

  • kayaking; 
  • windsurf; 
  • sci d'acqua; 
  • kitesurf. 
Ma la località è famosa principalmente per le immersioni nelle sue acque cristalline ad osservare mante, tartarughe, razze leopardo, barracuda e squali. Tra i punti per immergersi più noti ci sono: 
  • la White Valley 
  • Ray Avenue
  • Tupitipiti 

Attività gratuite 

Nuotare nella laguna, fare immersioni, stendersi sulle spiagge, passeggiare lungo i sentieri dell’isola di Bora Bora sono tutte attività che non hanno bisogno di intermediari e che quindi si possono fare totalmente gratis! Altre escursioni più impegnative necessitano di guide o di accompagnatori a pagamento. 

Muoversi a Bora Bora 

Opzioni di trasporto disponibili 

Nella bella stagione, grazie al clima praticamente “perfetto”, e alle distanze ridotte, uno dei mezzi più usati per muoversi a Bora Bora è la bicicletta, che è possibile noleggiare a costi piuttosto abbordabili. In alternativa, si possono utilizzare i mezzi del trasporto pubblico Le Truck oppure i taxi ma, in questo caso, ti consigliamo di controllare bene le tariffe prima di salire, perché potrebbero essere anche molto esose... Sull'isola, infine, è possibile noleggiare uno scooter. 

Consigli per spostarsi 

Mezzi e modalità di spostamento a Bora Bora dipendono anche dalla sistemazione in cui si alloggia: se si soggiorna in uno dei numerosi resort situati sui motu, infatti, è necessario spostarsi con un mezzo nautico. A Bora Bora è presente una sola strada asfaltata e il trasporto pubblico consiste in un unico bus-circolare, che passa all’incirca ogni ora. Noleggiare una bici o un buggy può essere una soluzione pratica e poco dispendiosa per muoverti in autonomia anche se le strade non sono tutte in buone condizioni. 

Cosa mangiare: enogastronomia locale 

  • Il pesce crudo insaporito con il latte di cocco e marinato nel succo di limone verde 
  • Gli spiedini di mahi mahi o di pesce spada 
  • L'aragosta alla vaniglia 
  • Il varo, un crostaceo lungo molto gustoso 
  • I gamberetti d'acqua dolce piccanti al curry 
  • La tartare di granchio con ananas 
  • I frutti esotici: lime, pompelmi, banane, manghi, ananas e meloni 
  • Il tamaaraa è un banchetto tradizionale che normalmente organizzano anche gli alberghi. In un forno scavato nella terra, detto “a pozzo”, vengono posti dentro a sacchi di iuta o sabbia alimenti economici – come polli, maialini da latte, pesci, fafa, le foglie di taro, fei, le banane rosse, uru, il frutto dell'albero del pane, e il poe, un dolce a base di latte di cocco, papaya cotta e amido con foglie di banano – e si fanno cuocere lentamente per tre o quattro ore. 

Sicurezza 

Bora Bora – come del resto tutto l’arcipelago polinesiano – è una località generalmente tranquilla, priva di “zone a rischio”. Fanno eccezione alcuni quartieri di Papeete a Tahiti – la città in cui si fa scalo per raggiungere l’isola – che è sconsigliato visitare dopo il tramonto. Per quanto riguarda le escursioni in mare si raccomanda di consultare prima il bollettino meteo. 

Bora Bora con i bambini

Oltre alla vita da spiaggia e ai bagni in mare (sempre graditi ai bambini), presso molte strutture turistiche esistono programmi specificamente pensati per intrattenere e divertire i più piccoli: attività in spiaggia, incontri con gli artigiani locali, gite sugli isolotti deserti, corsi di vela, di nuoto, di tennis e molto altro. 

Numeri di emergenza e informazioni utili 

  • Polizia: tel. 17 
  • Ambulanza: tel. 15 
  • Vigili del fuoco: tel. 18 
  • Comitato del Turismo: tel. (00 689) 67 76 36 
In Polinesia francese nessuna vaccinazione è obbligatoria. Sono necessari protezione solare a schermo totale, cappello e occhiali da sole, per proteggersi da scottature e colpi di calore. L'acqua del rubinetto è potabile. Si consiglia, infine, di stipulare un’assicurazione sanitaria che copra le eventuali spese mediche.


Documenti necessari per viaggiare a Bora Bora 

  • Passaporto valido per almeno 3 mesi successivi alla data di arrivo 
  • Moneta vigente: Franco CFP 

Seguici su 

Seleziona il tuo paese:

Scarica la nostra app: