Vacanze con gli animali: ecco 7 consigli per organizzarle al meglio

Che siano famiglie, coppie o viaggiatori singoli, oggigiorno sempre più persone sentono l'esigenza di non separarsi dal proprio animale neanche durante le ferie. Se anche tu desideri organizzare le tue vacanze con il cane, o con il gatto, devi prepararti a programmare al meglio il tuo viaggio, in modo che sia tu sia il tuo fedele amico possiate trovarvi completamente a vostro agio. Condividere con il tuo animale domestico uno dei momenti più belli e più rilassanti dell'anno è, infatti, una gioia che ti lascerà dei ricordi indimenticabili. Fortunatamente oggi i tempi sono cambiati e, se prima c'erano diverse difficoltà spostandosi con un quattro zampe al seguito, attualmente sono disponibili molte opzioni di alloggio, dagli appartamenti ai residence, dagli alberghi ai campeggi, dove gli animali sono ben accetti. Naturalmente la sistemazione non è la sola cosa da verificare: prima di arrivare a destinazione, infatti, devi pensare al viaggio, affinché anche il tragitto sia il più confortevole possibile per tutti, sia se ti sposti in aereo che con l'auto, il treno o il traghetto. Stesso discorso per quanto riguarda le vacanze all'estero: in Italia, infatti, non ci sono particolari restrizioni, a patto che l'animale sia dotato del microchip e abbia il libretto sanitario e il certificato di iscrizione all'anagrafe. Negli altri Paesi europei, invece, il quadrupede per viaggiare deve avere oltre i tre mesi di età e il passaporto, anche se è un gatto. Per le nazioni al di fuori della UE il consiglio è quello di consultare i siti istituzionali per conoscere le regole in materia. Infine, se la tua meta è il mare, accertati che nella tua destinazione ci siano spiagge dove si consente l'ingresso ai cani: si chiamano dog beach e sono attrezzate per accogliere anche il tuo fedele compagno di viaggio.

Visita dal veterinario prima di partire

Prima della partenza per le vacanze prendi un appuntamento con il tuo veterinario di fiducia per una visita che verifichi lo stato di salute del cane e per confermare che abbia fatto tutte le vaccinazioni necessarie. Inoltre, informa il medico sulla tua destinazione per escludere che ci siano zone a rischio di malattie e, nel caso, fatti prescrivere delle terapie di prevenzione utili. Stesso discorso per quanto riguarda il gatto che, così come altri animali, non viene accettato in tutti i Paesi del mondo.

In aereo

Per gli spostamenti in aereo ti consigliamo di consultare prima della prenotazione il sito della compagnia scelta, perché non tutte accettano il trasporto di animali oppure hanno regole diverse in materia di misure e peso del trasportino e del numero ammesso a bordo. Per organizzare delle vacanze con il cane o con il gatto, in genere, non ci sono problemi se è di piccola taglia e se custodito in una gabbietta dotata di fondo impermeabilizzato. Altrimenti, viene imbarcato nella stiva, a volte con la garanzia dell'assistenza di personale specializzato. Si raccomanda, poi, di non sedare l'animale, perché possono insorgere fenomeni collassanti: se proprio necessario, è meglio somministrare dei tranquillanti leggeri e di origine naturale, come gli estratti di valeriana o di camomilla.

In treno

Anche se si sceglie di spostarsi con il treno, è necessario verificare le regole che variano a seconda della compagnia, della tratta e della prenotazione effettuata. Se consentito, il cane può essere portato munito di guinzaglio e di museruola e occorre essere in possesso del certificato di iscrizione all'anagrafe. I gatti, invece, uno per viaggiatore, devono essere trasportati in una gabbietta di dimensioni stabilite che non può occupare posti destinati ai viaggiatori, quindi va tenuta sulle ginocchia o in terra se lo spazio è sufficiente.

In nave

Sulle navi da crociera non sempre è consentito portare con sé un animale. Il discorso cambia nel caso dei traghetti, ma tieni presente che alcune compagnie richiedono, per i cani, il certificato di buona salute rilasciato dal veterinario o la vaccinazione antirabbica. In ogni caso, il cane va tenuto con guinzaglio e museruola e, se è di taglia media o grande, può alloggiare nei canili allestiti a bordo, se di piccola taglia, invece, può viaggiare insieme al padrone anche in cabina. I gatti possono essere custoditi nell'apposito trasportino o su gabbie posizionate sul ponte della nave: in questo caso accertati che abbiano sempre a disposizione dell'acqua.

In auto

Se decidi di programmare le vacanze con il cane in automobile, dovrai seguire le regole del codice della strada che consente anche di lasciarlo libero nel veicolo, a patto che non intralci la guida. Il consiglio è comunque di tenerlo nel vano posteriore diviso dall'abitacolo da una rete e, se soffre di mal d'auto, di lasciarlo a digiuno prima della partenza, di farlo bere poco durante il viaggio, di prevedere piccole soste per i suoi bisogni e di tenere il finestrino abbassato per far circolare l'aria. Per ragioni di sicurezza, invece, il gatto può viaggiare in macchina solo se nell'apposito trasportino e anche per lui valgono le stesse precauzioni per preservare il suo benessere.

Vacanze con gli animali: la valigia

Anche il tuo fedele amico a quattro zampe ha bisogno di una valigia così che abbia sempre a disposizione tutto l'occorrente per il viaggio e la permanenza. A cominciare dal cibo e dalle sue ciotole, dai suoi giochi prediletti, e, se non è troppo ingombrante, anche della sua cuccia, in modo che si senta completamente a suo agio. Non dimenticare poi un kit di pronto soccorso, fornito di termometro, bende sterili, cerotto, disinfettante, pinzette, collirio, antibiotico, antiparassitario e cortisone, e naturalmente, il guinzaglio, la museruola e i sacchetti igienici per il cane e la lettiera con la sua sabbietta preferita per il gatto.

Attenzione al sole

In genere le vacanze si programmano in estate, quindi è bene fare attenzione che il tuo animale non abbia un colpo di calore o che si scotti. Per evitare questi spiacevoli inconvenienti cerca di non esporre troppo a lungo al sole e al caldo il tuo compagno di viaggio e, soprattutto se ha il pelo bianco, utilizza delle creme protettive specifiche da spalmare sul muso, sulla testa e sulla parte superiore del dorso.

Vacanze serene per tutti

In conclusione, è possibile programmare delle vacanze con gli animali al mare, in collina, in montagna, al fiume, al lago o in città, a patto che si tenga conto delle loro esigenze. Soprattutto se sono ansiosi o anziani, vanno protetti ancora di più, per farli sentire sempre al meglio è per far sì che non patiscano le conseguenze dello spostamento ma, così come te, ne traggano giovamento. C'è da aggiungere che, mentre il cane sarà sicuramente felice di seguirti, il gatto potrebbe creare più problemi, poiché è legato al suo territorio e non ama i cambi di abitudini. In questo caso, è meglio lasciarlo a una persona fidata.

Lasciati ispirare!

Scopri le nostre applicazioni
Seguici su