Menu
My Volagratis Serve aiuto?

Visto turistico USA

I requisiti di ammissione degli Stati Uniti includono il permesso di ingresso personale ESTA, al ricevimento del quale è consentito esplorare il paese senza visto.
I requisiti di ammissione negli Stati Uniti sono a prima vista relativamente complessi, ma si rivelano facili da soddisfare con una preparazione adeguata. Dopo aver fatto domanda per il permesso ESTA, puoi anche entrare più volte nel paese senza visto, per un massimo di tre mesi alla volta, per i due anni successivi. Dopo tutte le formalità e una breve conversazione all’ingresso alla frontiera, godrai della libertà di movimento in tutto il paese.

Ingresso negli USA: Cosa deve essere fatto preventivamente?

In linea di principio, l'ingresso negli Stati Uniti per fini turistici per i cittadini italiani non necessita di visto. Puoi rimanere nel paese sotto il cosiddetto Visa Waiver Program per un massimo di 90 giorni. Regole simili si applicano ai viaggiatori di affari e in transito. Se vuoi lavorare negli Stati Uniti, ad esempio come musicista occasionale o giornalista, hai bisogno di un permesso a parte.
I requisiti di ammissione negli Stati Uniti stabiliscono che tutti i visitatori devono avere un passaporto elettronico valido per l'intero periodo di soggiorno. Questo dovrebbe quindi necessariamente avere un chip integrato. Per i periodi di soggiorno senza visto è anche richiesta la presentazione di un biglietto di ritorno o di proseguimento. 

Visa Waiver, ESTA e visto 

Dal 12 gennaio 2009 si applicano requisiti di accesso più rigorosi per gli Stati Uniti. Il tuo background verrà controllato nella procedura ESTA prima del tuo arrivo. Ad esempio, vengono controllate le attività che persegui, se hai commesso crimini o hai multe aperte negli Stati Uniti, ad esempio anche per reati relativamente minori, come un divieto di sosta. Il sistema elettronico per l'autorizzazione al viaggio (ESTA) rappresenta un permesso di ingresso valido per circa due anni. Dal momento del suo rilascio potrai entrare negli Stati Uniti tutte le volte che vuoi.
Il permesso ESTA si può ottenere sul sito web ufficiale del fornitore - si può trovare il link sulla homepage dell'ambasciata americana. In alternativa, si può incaricare un agente di viaggio della sua acquisizione. Assicurati di affidarti esclusivamente a fornitori autorizzati. Le autorità statunitensi applicano una tariffa di $ 14 per l'ESTA. La cifra può essere facilmente pagata online con carta di credito.
Al completamento della procedura, l'autorizzazione è disponibile elettronicamente per l’autorità di frontiera americana. Tuttavia, l'ambasciata raccomanda di conservare la conferma e portarla con sé all'arrivo. L’ESTA non è una garanzia di ingresso. La decisione finale viene presa durante la conversazione con i funzionari di frontiera. Questi prenderanno, tra l’altro, le tue impronte digitali con uno scanner e ti faranno un'intervista di circa mezz'ora, nella quale spiegherai le ragioni del tuo viaggio. A volte la conversazione può essere più breve o più lunga. In determinate circostanze, i funzionari possono avere il diritto di controllare laptop e supporti informatici. Inoltre, è possibile che vengano effettuati controlli personali per esplosivi e armi.
Chiunque venga respinto dalla procedura ESTA, deve richiedere un visto in uno degli uffici consolari americani all'estero. Questo è anche necessario, tra l’altro, se in precedenza hai viaggiato in paesi che sono considerati potenzialmente pericolosi dagli Stati Uniti. Questi includono tra gli altri Afghanistan, Iran, Iraq, Siria, Libia, Yemen, Somalia e Sudan. Ci sono eccezioni in caso tu sia stato un diplomatico o un soldato della Bundeswehr in questi stati. I cittadini dei paesi citati con doppia cittadinanza devono in linea di principio seguire la procedura di rilascio dei visti. Per queste persone è consigliabile contattare le autorità statunitensi in Italia prima di prenotare un viaggio. I requisiti di ammissione negli Stati Uniti in merito ai paesi di origine possono cambiare quotidianamente e riguardare altri stati e regioni musulmani.
Il Ministero degli Esteri sottolinea che al momento della compilazione del modulo ESTA e di tutte le domande di visto, è necessario prestare la massima attenzione all'accuratezza delle informazioni fornite. In passato ci sono stati casi di non ammissione causati dal fraintendimento della lettera “O“ con il numero “„0“. Nel campo “Numero di identità“ va sempre indicato il numero della carta d'identità, non del passaporto.
Oltre a un permesso ESTA respinto e alla provenienza da un paese classificato dagli Stati Uniti come critico, potrebbero esserci ulteriori motivi per richiedere un visto. Pertanto, anche con un lavoro non retribuito, ad esempio come ragazzo/a alla pari, musicista o giornalista indipendente, è richiesta una relativa registrazione. A volte le autorità confrontano le informazioni fornite con i dati online, ad esempio dei profili di Facebook. Inoltre, avrai bisogno di un visto per partecipare a un programma di scambio, studiare negli Stati Uniti, intraprendere un progetto di ricerca, se intendi sposarti negli Stati Uniti oppure viverci più a lungo. Un ingresso senza visto per la ricerca di un appartamento, con successiva richiesta di visto, non è consentito. Chiunque si rechi in territorio americano con la propria imbarcazione o velivolo, ha ugualmente bisogno di un visto. Durante il periodo di soggiorno è consigliabile portare con sé una copia del passaporto, incluso il permesso di soggiorno. In alcuni stati come la Louisiana, è addirittura obbligatorio.
* Attenzione: Con un passaporto per bambini, l'ingresso senza visto negli Stati Uniti non è possibile. Per i minori di età inferiore ai dodici anni va sempre richiesto un visto. Se i bambini hanno già un passaporto elettronico, questo li qualifica per il Visa Waiver Programm. 

Normative doganali: cosa puoi portare e cosa deve rimanere a casa? 

Al tuo arrivo negli USA, devi aspettarti un controllo doganale completo. Già a bordo dell'aeromobile o della nave riceverai il modulo 6059B, nel quale dichiari tu stesso i tuoi beni e gli oggetti che porti. Devi dichiarare, ad esempio, se stai trasportando più di 1 litro di alcol. La normativa si applica esclusivamente alle persone con più di 21 anni. Tutte le quantità più elevate saranno soggette a dazi doganali. Ci sono linee guida separate per l'assenzio. Questo non deve contenere più del 10% di tujone. Per il cibo ci sono varie restrizioni, ad esempio per quanto riguarda il trasporto di carne e piatti a base di carne, latte e formaggio. Le autorità statunitensi sconsigliano anche di portare con sé olio, aceto, spezie, miele, tè e caffè. La maggior parte dei prodotti ortofrutticoli stranieri non dovrebbe essere introdotta nel paese, per evitare la diffusione di parassiti e malattie delle piante. Per piante, semi di piante e humus, è necessario un permesso speciale.
I tessuti sono generalmente ammessi in quantità illimitate, purché si tratti di vestiti personali o di regali. Per le spedizioni non accompagnate, i prodotti confezionati e i prodotti che arrivano negli Stati Uniti dalla Cina o dai paesi africani, viene generalmente effettuato un controllo più accurato. Se gli articoli sono destinati alla vendita, dovrai aspettarti la riscossione dei dazi doganali. Ci sono restrizioni anche su prodotti provenienti da paesi che sono attualmente soggetti a un embargo. Tra questi annoveriamo ancora Cuba, Iran, Birmania e Sudan. È possibile che vengano ancora effettuati controlli sulle merci provenienti da Balcani occidentali, Bielorussia, Costa d'Avorio, Congo, Iraq, Liberia, Sierra Leone, Siria e Zimbabwe. In modo particolare sul materiale di propaganda politica. Opuscoli e libri che informano, ad esempio, sulla cultura di queste regioni possono essere portati negli Stati Uniti senza problemi.
Nella maggior parte dei casi, i funzionari ti chiederanno se trasporti contanti - se hai una somma superiore a $ 10.000, dovrai fornire informazioni sulla provenienza del denaro e dichiararlo. Nel modulo di ammissione ti verrà chiesto come finanzierai il tuo viaggio. Qui basta inserire “carta di credito e piccole quantità di denaro“. I regali non devono superare il valore di 100 $ per poter essere portati nel paese. Per i farmaci con obbligo di prescrizione medica è richiesta la presentazione di un certificato medico e dei foglietti illustrativi, preferibilmente in inglese. Le automobili possono essere ammesse per un periodo di soggiorno di un anno. In caso se ne pianifichi la vendita, queste devono rispettare i requisiti ambientali degli Stati Uniti. Le armi sportive e da caccia sono in linea di principio consentite previa autorizzazione, ma devono essere riesportate. Le armi automatiche e semiautomatiche sono generalmente proibite.
Anche le più piccole quantità di sostanze stupefacenti possono portare a un’incriminazione negli Stati Uniti. Oltre alla reclusione, viene negato a vita l’ingresso nel paese. Le multe raggiungono rapidamente valori a sei cifre. Anche nell’area di transito vengono effettuati controlli mirati.

In viaggio con gli animali

Chiunque desideri portare con sé animali domestici negli Stati Uniti deve presentare un certificato delle vaccinazioni e di salute in lingua inglese. Per i cani è obbligatoria la vaccinazione antirabbica. Quest’ultima deve essere stata eseguita almeno 30 giorni prima dell’ingresso. I gatti non sono soggetti ad alcuna normativa specifica sulle vaccinazioni, ma di solito viene effettuata un'indagine alla frontiera. In molti casi, l'animale viene temporaneamente messo in quarantena a spese del proprietario. Se criceti, cavie e furetti godono di ottima salute e sono privi di malattie trasmissibili, possono essere tranquillamente portati negli Stati Uniti. Le restrizioni riguardano principalmente le scimmie, che generalmente non sono considerate animali domestici, e le tartarughe. Un'attenzione particolare è riservata alle specie protette come uccelli e pesci.
Se è necessario portare con sé gli animali a bordo dell'aeromobile, è necessario contattare la compagnia aerea in anticipo. Questo ti permette di portare in cabina con te gatti, cani, cavie, ecc., purché di piccole dimensioni. Gli animali domestici più grandi, di solito con un peso di 8 kg incluso il contenitore di trasporto, devono essere trasportati nella stiva. Lepri e conigli generalmente rientrano in questa regola, indipendentemente dal peso. Per il trasporto è necessaria una scatola adeguata e si dovrebbe dichiarare se il vostro amico a quattro zampe è in grado di sopportare le tensioni di un volo a lunga distanza, non accompagnato, in un’area di carico con aria condizionata. La maggior parte delle compagnie aeree richiede, in caso tu viaggi con animali, di effettuare il check-in almeno 90 minuti prima della partenza.

Quali sono le normative riguardo alle vaccinazioni e le raccomandazioni mediche? 

Non sono richieste prove concrete di vaccinazioni quando si entra negli Stati Uniti. Solo quando si proviene da zone di febbre gialla può essere richiesta la relativa certificazione. Per la tua protezione, tutte le vaccinazioni standard dovrebbero essere aggiornate prima del viaggio.


In alcune parti della costa orientale si verificano casi in aumento di febbre del Nilo occidentale. È possibile proteggersi contro questa malattia infettiva trasmessa dalle zanzare indossando indumenti protettivi per il corpo e applicando un repellente per insetti. Nel Parco Nazionale Yosemite ci sono state alcune infezioni da febbre emorragica in passato. La malattia viene trasmessa attraverso le secrezioni e le escrezioni dei roditori. Si consigliano il lavaggio frequente delle mani e la cautela durante le gite in natura.
In caso di emergenza troverai eccellenti cure mediche in tutto il paese. Tuttavia, date le grandi distanze nell'ovest del paese, dovresti comunque portare con te i farmaci necessari in quantità sufficiente per poter reagire rapidamente.

Tutto sommato, come semplice viaggiatore, devi solo ottenere il permesso ESTA online e potrai volare negli Stati Uniti senza visto. Gli obblighi di accesso più rigorosi si applicano solo a periodi di soggiorno precedenti in Stati oggetti a sanzioni o ad attività pianificate negli Stati Uniti pagate e non pagate. All'arrivo, ti verranno poste alcune domande per spiegare le ragioni del tuo viaggio. Inoltre, devi fare i conti con la presa delle impronte digitali e con un controllo doganale. È obbligatorio un passaporto elettronico con dati biometrici.