Le migliori montagne del Veneto

Alla scoperta delle cime più spettacolari d'Europa

Hai voglia di un'emozionante vacanza ad alta quota? Allora le montagne del Veneto sono la destinazione giusta per te. Non a caso qui ci sono vette tra le più famose d'Italia che offrono degli scorci panoramici a dir poco straordinari, ma sono anche una diversa dall'altra e con caratteristiche uniche.

Per quanto riguarda le montagne del Veneto, avrai solo l'imbarazzo della scelta, tra le Tre Cime di Lavaredo, il Monte Civetta, la Marmolada, l'Altopiano di Asiago e molti altri rilievi tutti da scoprire, per una piacevole vacanza all'insegna dello sport e dell'avventura, ma anche del relax e del buon cibo.

Le Tre Cime di Lavaredo

Le Tre Cime di Lavaredo si stagliano maestose sul paesaggio e sono considerate, dagli scalatori e non solo, le vette più affascinanti di tutte le Dolomiti. Se non sei un alpinista, potrai ammirare dal basso queste montagne del Veneto, ad esempio, percorrendo il sentiero che porta al rifugio Locatelli, con vista sulle vallate circostanti e su alcuni laghetti: qui potrai rilassarti sul prato e godere di una vista eccezionale sulle vette.

Da fare: approfitta dell'occasione per assaggiare i piatti tipici locali, come la polenta con formaggio e speck o lo strudel di mele.

La Marmolada

La "Regina delle Dolomiti", la Marmolada, non ha certo bisogno di presentazioni, tanto è famosa nel mondo per la sua bellezza. Questo gruppo montuoso delle Alpi orientali si trova tra la provincia di Belluno e quella di Trento: qui durante l'inverno potrai sciare su chilometri e chilometri di piste innevate, mentre in estate potrai percorrere i tanti sentieri escursionistici presenti, dedicarti all'alpinismo e a molte altre attività a contatto con la natura.

Da fare: se ami le escursioni in mountain bike, non perderti il Giro della Marmolada, un percorso ad anello lungo ben 90 km, tra sentieri, strade asfaltate e piste ciclabili.

Arabba

Frazione del comune di Livinallongo, Arabba è circondata tra le cime più belle delle Dolomiti, ai piedi del massiccio del Sella nella valle di Fodom, ed è molto apprezzata dai visitatori sia in estate che in inverno. In questa località si viene per sciare, grazie alla presenza di ben 63 km di piste, ma anche per praticare altri sport, come il trekking che prevede, ad esempio, una passeggiata sul ghiacciaio o un'escursione a piedi verso il laghetto di Gerda.

Da fare: a marzo partecipa all'evento Ski Area Arabba dedicato allo sci e alla degustazione di ottimi vini.

Il Monte Baldo

Il Monte Baldo, alto oltre 2.000 metri, si specchia sul Lago di Garda ed è un massiccio compreso tra le province di Verona e di Trento. Chiamato anche il "giardino botanico d'Europa", è la meta ideale per lunghe passeggiate immersi nella natura, ma anche per andare a cavallo o in mountain bike. Si può arrivare sul monte anche prendendo la funivia da Malcesine che è fornita di cabine rotanti per una vista a 360°.

Da fare: una visita al Santuario della Madonna della Corona, la cui struttura è completamente incastonata nella roccia.

Il Passo Giau

Amatissimo in estate da escursionisti e ciclisti, il Passo Giau è un valico che si trova a 2.236 metri di altitudine ed è la via di comunicazione tra la conca di Cortina d'Ampezzo e la valle di Fodom. Si trova ai piedi dei monti Averau e Nuvolau ed è un luogo da cui si gode di un panorama stupendo, ancora più speciale all'alba o all'ora del tramonto. In inverno qui si può sciare, grazie all'area ski di Lagazuoi-Cinque Torri.

Da fare: se ami le ciaspolate, partecipa alla manifestazione CiaspaRun che si tiene sul passo Giau a marzo.

Altopiano di Asiago

L'altopiano di Asiago, noto anche come l'Altopiano dei Sette Comuni, è situato sulle Alpi vicentine tra la regione veneta e il Trentino Alto Adige. Questa zona in inverno ti offrirà la possibilità di lanciarti sulle piste innevate in uno scenario paesaggistico straordinario. D'estate, ti accoglierà in tutto il suo splendore con innumerevoli opportunità di svago e attività sportive, dal trekking in mezzo alla natura alle escursioni in mountain bike.

Da fare: percorri il Sentiero del Silenzio, un cammino ad anello dedicato ai caduti della Grande Guerra comprensivo di tappe con installazioni a tema.

Il Monte Civetta

Il monte Civetta si innalza imponente tra la Val di Zoldo e l'Agordino con ai piedi il Lago Coldai. Tra le montagne del Veneto più spettacolari, è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità ed è un luogo molto apprezzato dagli appassionati di avventure ad alta quota in ogni stagione dell'anno. Qui potrai praticare innumerevoli attività a stretto contatto con la bellezza della natura dolomitica: in estate, escursioni tra sentieri e rifugi e arrampicate, in inverno, emozionanti discese sulle piste dello Ski Civetta.

Da fare: non perderti un'escursione al Lago Coldai, dove, in estate, potrai bagnarti nelle sue acque limpidissime.

La Montagna Spaccata

La Montagna Spaccata è una perla nascosta nelle Prealpi vicentine: il suo aspetto si deve a un'ampia fenditura scavata nelle rocce dal torrente Torrazzo, che crea cascate e piccoli laghetti per poi arrivare all'interno di una forra formando spettacolari giochi d'acqua e di luce. Si può visitare la fenditura risalendo il torrente grazie a un percorso di circa 300 metri attrezzato con passerelle e scale e circondato da una natura rigogliosa.

Da fare: una pausa relax dopo l'escursione nel centro benessere che si trova nella vicina località di Recoaro Terme.

Le Cinque Torri

Le Cinque Torri sono un piccolo complesso montuoso o a nord-ovest di Cortina d'Ampezzo. Durante la bella stagione potrai fare escursioni nei boschi e su percorsi attrezzati come l'Alta Via delle Dolomiti, oppure arrampicare. In inverno potrai sciare sulle discese che fanno parte del circuito Dolomiti Superski. Molto interessanti da percorrere sono i sentieri lungo le trincee difensive della Grande Guerra, un museo a cielo aperto con installazioni e postazioni perfettamente restaurate.

Da fare: una visita a Cortina d'Ampezzo, con il suo vivace centro, la Basilica dei Santi Filippo e Giacomo e il Museo di Arte Moderna.

Il Monte Pelmo

Il Monte Pelmo è il paradiso degli escursionisti. Si trova tra la Val di Zoldo, la Selva di Cadore e la Valle del Boite e ha una particolare forma che lo rende somigliante a un gigantesco trono. Fa parte delle montagne del Veneto delle Dolomiti bellunesi ed è molto apprezzato anche in inverno dagli sciatori grazie alla Ski area di San Vito di Cadore, comprensiva di piste circondate da un paesaggio spettacolare.

Da fare: se ami pattinare sul ghiaccio, raggiungi la pista di Borca di Cadore con vista sulle cime innevate.

Potresti essere interessato anche a:

Scopri la destinazione perfetta per te!

Registrati alla nostra newsletter

Ti invieremo le migliori offerte in anteprima ma anche promozioni esclusive, consigli di viaggio e aggiornamenti su dove puoi viaggiare.