Come ottenere il passaporto

Cos'è, quando serve e a chi richiedere il passaporto

Se ami viaggiare per i 5 continenti, c'è una cosa che devi assolutamente mettere in valigia, prima dei vestiti, prima ancora dei costumi, perfino prima della biancheria intima: il passaporto. Questo documento, infatti, è indispensabile per raggiungere tutti quei paesi per cui non basta la carta d'identità valida per l'espatrio. Se ancora non ce l'hai, in questo articolo ti spieghiamo in modo semplice che cos'è il passaporto, a cosa serve e quando serve, come ottenerlo e a chi devi richiederlo, e, se già ce lo avevi ma è scaduto, come rinnovarlo. Preparati a ottenere il tuo lasciapassare per il mondo!

  1. Che cos'è il passaporto
  2. A cosa serve il passaporto
  3. Come richiedere il passaporto
  4. Richiedere il passaporto online
  5. Come rinnovare il passaporto

Che cos'è il passaporto

Il passaporto ordinario è un documento di riconoscimento e di viaggio formato da 48 pagine, in cui sono registrati tutti gli spostamenti di una persona in entrata e in uscita da un paese. Dal 26 ottobre del 2006, il passaporto ordinario è diventato anche elettronico: con l'ausilio delle tecnologie moderne, è stato dotato di stampa anticontraffazione e soprattutto di un microchip, posto all'interno della copertina, che contiene i dati anagrafici del titolare, la foto e le impronte digitali, nonché i dati dell'ente che lo ha rilasciato. La validità di ogni passaporto cambia in base all'età: vale solo 3 anni per i bambini di età inferiore ai 36 mesi, vale 5 anni per tutte le persone dai 3 ai 18 anni e, infine, vale 10 anni per i maggiorenni.

Da sapere: viaggi con cani o gatti? Anche loro hanno bisogno di un passaporto, rilasciato dalla ASL.


A cosa serve il passaporto

Vuoi andare negli USA e visitare la bellissima Los Angeles? Ti serve il passaporto. Vuoi camminare sulla Grande Muraglia in Cina? Ti serve il passaporto. Vuoi ammirare il cambio della guardia di Buckingham Palace? Ti serve sempre il passaporto, perché dal 31 gennaio del 2020 il Regno Unito non fa più parte dell'UE. I cittadini italiani possono spostarsi tranquillamente nei paesi appartenenti all'Unione Europea con la sola carta d'identità valida per l'espatrio, ma per tutte le altre destinazioni, invece, è necessario questo imprescindibile documento. Il passaporto italiano consente di viaggiare in ben 188 paesi nel mondo. Naturalmente non è indispensabile tenerlo sempre con te, come documenti di riconoscimento puoi continuare a usare normalmente la carta d'identità o la patente. Tuttavia, conservalo in un posto sicuro, dove sai che lo ritroverai, perché se ti viene voglia di un viaggio in un paese extraeuropeo, il passaporto è la prima cosa da mettere in valigia.

Prima di partire, consulta sempre il sito Viaggiare Sicuri per sapere quale documentazione è richieste per entrare nel tuo paese di destinazione.


Da sapere: ricorda che, anche nei paesi dell'UE, patenti e carte di pagamento non sono valide per viaggiare.

Come richiedere il passaporto

Puoi richiedere il passaporto presso la Questura della città dove hai la residenza o in qualsiasi altra Questura, ma a patto di avere la delega da parte dell'Ufficio competente della tua città. Se ti trovi all'estero e sei senza passaporto, per esempio perché lo hai smarrito, allora puoi richiederlo anche al tuo Consolato. I documenti che devi presentare per il rilascio del passaporto sono:

  • il modulo di richiesta che puoi scaricare sul sito della Polizia di Stato
  • un documento di riconoscimento valido
  • la ricevuta di pagamento del libretto e del contributo amministrativo (rispettivamente 42,50 € e la marca di bollo di 73,50 € acquistabile anche nelle tabaccherie che vendono valori bollati)
  • l'atto di assenso di entrambi i tuoi genitori nel caso tu sia minorenne
  • 2 fotografie in formato tessera
  • il passaporto scaduto, nel caso lo possedessi già

Puoi anche spedire tutta la documentazione agli uffici competenti, ma dovrai comunque recarti in sede per il rilascio obbligatorio delle impronte digitali e per la firma digitalizzata.

Da sapere: In genere, per ottenere fisicamente il passaporto, sono necessari dai 10 ai 15 giorni. 


Richiedere il passaporto online

Oggi puoi anche fare richiesta del passaporto online, basta andare sul portale apposito della Polizia di Stato ed entrare con lo SPID o con la carta d'identità elettronica (CIE). Non pensare però di poter eseguire da remoto l'intera procedura! La richiesta online serve unicamente a velocizzare la compilazione del modulo con la fornitura dei tuoi dati personali, evitando così lunghe code in attesa, e a fissare un appuntamento negli uffici competenti del tuo Comune di residenza. Dovrai, infatti, consegnare di persona in questura tutta la documentazione elencata nel paragrafo precedente. Inoltre, è necessario essere presenti per il rilevamento obbligatorio delle impronte digitali, procedura chiaramente impossibile da fare a distanza.

Da sapere: se non hai una connessione, puoi accedere alla procedura in Comune o alla stazione dei Carabinieri.

Come rinnovare il passaporto

Ora che hai scoperto cos'è il passaporto, quando serve, dove richiederlo e come ottenerlo, è ora di scoprire come rinnovarlo alla sua scadenza. Strano ma vero, il passaporto non è un documento che si può rinnovare. Una volta che il documento è arrivato alla sua naturale scadenza, oppure sono state riempite tutte le pagine, dovrai ripetere la procedura da capo, portando con te in questura il passaporto scaduto. Se invece ti trovi in un paese straniero, in caso di furto o smarrimento del documento, dovrai ovviamente sporgere denuncia presso le autorità locali, dopodiché dovrai recarti all'Ambasciata Italiana o, in mancanza di una rappresentanza del tuo paese, a qualsiasi Consolato di un Paese appartenente all'Unione Europea. Una volta individuato l'ufficio di competenza, dovrai portare con te due foto tessera, il biglietto aereo di ritorno e un documento d'identità valido o la copia del passaporto. A questo proposito, la Farnesina, in caso di viaggi al di fuori dei Paesi dell'Unione Europea, consiglia sempre di avere con sé le copie dei propri documenti d'identità, incluso il passaporto, e tenere gli originali in un luogo sicuro. Non si sa mai!

Da sapere: è utile fare un'assicurazione di viaggio che copra le spese per ottenere i duplicati dei documenti.

Potrebbe interessarti anche

Trova la destinazione perfetta

Registrati alla nostra newsletter

Ti invieremo le migliori offerte in anteprima ma anche promozioni esclusive, consigli di viaggio e aggiornamenti su dove puoi viaggiare.