Spiagge più belle del Salento

Chiamate anche i "Caraibi d'Italia”, le spiagge del Salento sono la destinazione giusta per chi ama il mare, il sole e la natura incontaminata. Il tutto condito da una calda e vivace ospitalità e da una tradizione gastronomica d'eccellenza, tra le migliori del nostro Paese: che altro desiderare di più?

Sogni di rilassarti al sole su una spiaggia sabbiosa del Salento bagnata da un mare trasparente? In questo fantastico territorio a sud della Puglia ne troverai tante e affacciate su due mari. Scopri subito le spiagge del Salento ionico e le spiagge del Salento adriatico più affascinanti, che meritano assolutamente di essere visitate.

Punta Prosciutto

Punta Prosciutto, tra le migliori spiagge del Salento e chiamata anche Palude del Conte, fa parte del comune di Porto Cesareo, in provincia di Lecce, e appartiene a una zona marina protetta. Cosa dovrai aspettarti? Una distesa di sabbia candida e finissima dal fascino caraibico, circondata da dune, da macchia mediterranea e da un canneto palustre. È lambita da un mare cristallino e ricco di pesci con fondali sabbiosi e digradanti, cosa che rende questo arenile selvaggio e incontaminato ideale per nuotare e anche per chi viaggia in famiglia con tanto di bambini piccoli al seguito.

Da fare:
una passeggiata verso la Vecchia Salina di Torre Colimena, che fa parte del Parco Naturale regionale.

Porto Selvaggio

Una delle più belle spiagge del Salento ionico, Porto Selvaggio, situata nella zona di Nardò in provincia di Lecce, è circondata da uno splendido parco naturale e dalla macchia mediterranea punteggiata di lentischi e di ginestre. Si tratta di un lungo arenile di sassolini con tanto di scogli da cui potrai tuffarti in acque a dir poco limpidissime, profonde e di color turchese. Questa bella località di mare si raggiunge direttamente da una pineta attraverso un cammino da percorrere a piedi in circa 20 minuti. La spiaggia è libera, quindi ricorda di portare con te viveri e acqua. Consigliate anche le scarpette da scoglio.

Da fare:
prendi il sentiero che porta dalla spiaggia fino a Torre dell'Alto, un forte aragonese dove ha sede un interessante museo di biologia.

Torre dell'Orso

Una delle più apprezzate spiagge del Salento adriatico, Torre dell'Orso, situata vicino a Otranto, vanta un mare azzurro e straordinariamente limpido. L'arenile a forma di mezza luna fatto di sabbia soffice e color dell’argento è chiuso da due scogliere ed è circondato da dune ricoperte da una fitta e verde macchia mediterranea. Di fronte alla riva ci sono due suggestivi faraglioni bianchi chiamati dagli abitanti del posto “le due sorelle”. La spiaggia è ben attrezzata e offre tutti i servizi necessari per una vacanza all’insegna del relax, ma, per chi lo preferisce, comprende anche dei tratti liberi.

Da fare:
una gita in barca verso la grotta della Poesia a nord e, a sud, verso i faraglioni di Sant'Andrea.

Punta Suina

Hai presente i Caraibi? Ecco, Punta Suina, una delle spiagge bianche del Salento, è proprio così. Affacciata sul mare Ionio, è formata da due insenature che creano una specie di piscina naturale dalle acque cristalline con riflessi color smeraldo e dai fondali bassissimi adatti a tutti, anche ai piccoli bagnanti. Ci si arriva percorrendo un sentiero su passerelle in legno che attraversa una verde e profumata pineta ed è, come la maggior parte delle altre spiagge del Salento, in parte attrezzata e in parte libera.

Da fare:
non perderti la terrazza naturale sopra la spiaggia, perché da qui si ammirano tramonti romantici unici sullo Jonio.

Torre Lapillo

L'arenile di Torre Lapillo, che si estende da Punta Prosciutto fino a Porto Cesareo, è una delle spiagge del Salento più belle e più lunghe. È una distesa di sabbia bianca affacciata sul mare Ionio, in parte libera e in parte attrezzata con stabilimenti e lambita da un mare cristallino, tanto simile a quello dei Caraibi, o delle Maldive: qui è presente anche la barriera corallina! Il fondale delle spiagge del Salento è ricco di pesci e di flora marina ed è quindi da non perdere. Non dimenticare di portare con te l’attrezzatura da sub o, in alternativa, la maschera, le pinne e il boccaglio.

Da fare:
raggiungi la cinquecentesca Torre di San Tommaso che si trova a ridosso della spiaggia, una delle più grandi di tutto il Salento.

Torre Mozza

Una delle spiagge del Salento che si affacciano sulla costa ovest della penisola, Torre Mozza, deve il suo nome a una struttura di avvistamento che si trova a pochi metri dalla riva. Si tratta di un’affascinante e candida spiaggia sabbiosa del Salento, circondata da macchia mediterranea e bagnata da acque limpide dai fondali bassi. Qui ci sono diverse strutture attrezzate che offrono una grande quantità di servizi ai bagnanti. Se, invece, vuoi goderti il mare in tutta tranquillità, non c’è problema: non dovrai fare altro che cercare il tuo angolo solitario e selvaggio lungo questa meravigliosa spiaggia che si estende per ben 10 Km.

Da fare:
una visita al centro storico nel vicino paese di Ugento e alla Chiesa della Luce edificata nel XVI secolo.

Potresti essere interessato anche a:

Scopri la destinazione perfetta per te!

Registrati alla nostra newsletter

Ti invieremo le migliori offerte in anteprima ma anche promozioni esclusive, consigli di viaggio e aggiornamenti su dove puoi viaggiare.