In bicicletta a Copenaghen 

Una delle prime cose che si nota a Copenaghen è la grande quantità di biciclette. Sono più delle automobili e, con un rapporto di 5 a 1, ben il 62% della popolazione si sposta su due ruote. Perciò ti consigliamo di fare un'esperienza da vero local e di viverla pedalando. Le bici sono parte della città tanto quanto le case colorate, gli antichi palazzi reali, i caffè alla moda e i parchi incontaminati. La bicicletta a Copenaghen è uno stile di vita ed è anche il modo migliore per viverne la magia. 

Richard Abraham,
esperto di ciclismo e di viaggi  

Scegli le tue due ruote

Visto che la maggior parte degli abitanti di Copenaghen ha già una bicicletta, quelle a noleggio sono sempre a disposizione dei turisti. Bycyklen è il nome della flotta ufficiale delle bianche e-bike della città, ma ci sono anche numerosi altri servizi con tantissime opzioni aggiuntive. Come Baisikeli, negozio di biciclette e impresa sociale a Vesterbro; e Pedalatleten, vicino alla stazione di Østerport. Bike Tours Copenhagen offre anche delle visite guidate. Considera che potrai portare la tua bici ovunque: treni, autobus e persino taxi, infatti, ne consentono il trasporto. Insomma, non esiste città migliore da esplorare pedalando. 

I percorsi

Con meno di un milione di abitanti, il centro di Copenaghen e le sue principali attrazioni sono condensate in una piccola area. A collegarlo insieme sono i suoi corsi d'acqua: il porto principale, a est, e i laghi di Copenaghen, a nord e ovest.

Da una a due ore

Se vuoi seguire lo stesso percorso del Tour de France 2022 (che prende il via a Copenaghen con una corsa a cronometro di 13 km attraverso il centro città), vai a ovest sul ponte Dronning Louises Bro fino al quartiere di Nørrebro. Attraversa la Torre Maersk, il Fælledparken e l'Østerbro, poi torna in città, costeggia il Kastellet e passa oltre l'iconica statua della Sirenetta. Ti verranno incontro il Palazzo di Amalienborg, la Marmorkirken e infine i Giardini di Tivoli e la Piazza del Municipio. 

3 ore

Partendo da Amalienborg, un anello di 55 km in senso antiorario ti porta lungo i confini verdi e blu della città. Pedalando a nord dal centro città sul lungomare attraverso Østerbro, vai a ovest verso l'area di laghi e paludi di Utterslev Mose. Quindi segui il sentiero pedonale verso sud lungo il Vestvolden, le storiche fortificazioni di Copenaghen, fino a raggiungere il mare. Da lì aggira l'argine a sud della città, per poi virare a nord e tornare verso il centro. 

Come arrivare

La rete del trasporto pubblico è stata "Copenhagenizzata".  Ovvero tutti i treni, gli autobus e persino i taxi della città sono predisposti per caricare le biciclette. Anche i piccoli traghetti, che attraversano i corsi d’acqua, possono trasportare fino a otto biciclette al di fuori delle ore di punta. I treni internazionali collegano la città con Germania, Belgio, Norvegia, Svezia e Paesi Bassi.

Da non perdere

Tra una pedalata e l'altra,  a Copenaghen c'è tanto di cui godere. Sul piano culinario, come non citare i dolci, la cultura del caffè e la cucina di classe mondiale. Rilassati tra le facciate colorate e le navi che galleggiano nei moli di Nyhavn o vai fino a Christianshavn per scoprire strade acciottolate e ristoranti alla moda.

La piccola taverna Bicycle Brewery è uno dei luoghi più amati dai ciclisti. E se vuoi entrare in contatto con dei veri amanti delle due ruote, vai da Cranks and Coffee.

Il ciclismo è così radicato nella vita quotidiana che nulla è vietato alle biciclette. Immergiti nel fascino del Palazzo Reale di Amalienborg o trascorri una calda serata estiva nei Giardini di Tivoli, il terzo parco divertimenti più antico del mondo. Esplora il mercato di Torvehallerne, proprio vicino alla stazione di Nørreport, e prova i panini aperti smørrebrød o un pølsevogne, hot dog danese venduto dai tradizionali ambulanti.


Potresti essere interessato anche a:

Scopri la destinazione perfetta per te!

Iscriviti alla nostra newsletter

Riceverai offerte esclusive e le nostre migliori proposte.

In più, imperdibili consigli di viaggio, per trovare sempre nuove mete.