I laghi più belli del Veneto

Laghi in Veneto: le tappe imperdibili

Dal più grande specchio d'acqua d'Italia alle piccole piscine naturali abbracciate dalle Dolomiti, i laghi in Veneto sono la meta giusta per una gita fuori porta. Con le loro acque placide, il clima mite e la natura spesso incontaminata a fare da contorno, sono una promessa di relax e refrigerio.

Anche i più attivi trovano nel lago la loro dimensione. Oltre a praticare numerosi sport acquatici, possono fare trekking seguendo i percorsi naturalistici sul lungolago oppure avventurarsi nell'entroterra alla scoperta di borghi pittoreschi e ricchi di storia. Se ancora non sai come organizzare il tuo itinerario, ecco una guida ai laghi veneti più belli.

Lago di Garda, Verona

Il più esteso dei laghi italiani non ha bisogno di troppe presentazioni. I 155 km del suo perimetro nascondono un'infinità di attrazioni da visitare. Sulla costa veneta, la cosiddetta Riviera degli Ulivi, ti attendono scenari mozzafiato, in un rincorrersi di borghi, campagne e porticcioli abbracciati da una rigogliosa macchia mediterranea. Oltre a oziare sulle rive del Garda e a fare il bagno nei lunghi tratti di costa balneabile, puoi cimentarti in molti sport, come vela e canottaggio, ma anche immersioni e sci nautico. Il punto più romantico da cui osservare il tramonto? Punta San Vigilio. Raggiungila in barca per vivere il lago da una nuova prospettiva.

Curiosità: uno dei suoi immissari è l'Aril, il fiume più piccolo del mondo.

Da non perdere: una passeggiata sul lungolago di Sirmione.

Lago di Misurina, Belluno

La "perla del Cadore" sorge nel cuore di una conca alpina, sulla quale si stagliano le maestose vette del Sorapis, dei Cadini e delle Tre Cime di Lavaredo. Lambita dal verde di larici e abeti, è il punto di partenza ideale per passeggiate ed escursioni ad alta quota. Il bello è che sa incantarti in ogni stagione: d'estate, è una distesa quieta e cristallina che offre riparo dall'afa della città; d'inverno, il lago ghiaccia e si copre di un morbido manto di neve, trasformandosi in una pista di pattinaggio a cielo aperto.

Curiosità: definito "oasi del buon respiro", gode di un microclima particolarmente benefico.

Da non perdere: un tour del lago in pedalò.

Lago Morto, Treviso

Il Lago Morto si estende lungo la Val Lapisina, anello di congiunzione tra l'Alpago e l'alta Marca Trevigiana. Deve il suo nome al fatto che non ha né emissari né immissari, fatta eccezione per i bacini sotterranei, probabilmente di origine carsica, che lo alimentano. Le sue sponde tranquille, spesso esposte a una brezza leggera, sono un'ottima alternativa ai più affollati lidi veneziani. Se tra un tuffo e un bagno di sole senti il bisogno di sgranchire le gambe, puoi fare una passeggiata lungo il percorso ad anello che costeggia il lago.

Curiosità: sul lungolago sono disponibili bar, aree picnic e parco giochi.

Da non perdere: una visita al vicino Parco dei Laghi Blu.

Lago di Santa Croce, Belluno

A poca distanza dal Lago Morto, in territorio bellunese, ti attende un vasto specchio d'acqua. È il bacino di Santa Croce, il più grande dei laghi in Veneto dopo il Garda. Il complesso sistema orografico che lo sovrasta favorisce lo sviluppo di costanti correnti d'aria, rendendolo un piccolo paradiso per gli amanti degli sport velici. Dalla sponda nordorientale del lago, puoi seguire il percorso che si snoda tra i salici bianchi e che conduce all'Oasi Naturalistica di Sbarai, habitat di molte specie di uccelli, tra le quali il cenerino, l'airone, il tuffetto e la cicogna bianca.

Curiosità: nel 2017 ha ospitato i campionati mondiali di windsurf.

Da non perdere: i punti di osservazione per il birdwatching.

Lago di Fimon, Vicenza

Il lago di Fimon occupa l'omonima vallata, nel cuore dei Colli Berici. Nonostante le dimensioni modeste, è un concentrato di scenari differenti, un connubio azzeccato tra fioriture multicolori, ninfee che affiorano dall'acqua e canneti accarezzati dal vento. Dalle rive del lago si diramano numerosi sentieri di bassa difficoltà, perfetti anche per gli escursionisti meno esperti. Preferisci pedalare? Grazie alla presenza di una stradina sterrata, chiusa al traffico, potrai fare il giro del lago in sella alla tua bici.

Curiosità: è navigabile, ma esclusivamente in barca a vela. 

Da non perdere: il Percorso Archeologico Valli di Fimon.

Laghi alpini, Belluno

I laghi alpini sono tantissimi, ognuno con un fascino tutto suo. Tra i più scenografici, rientrano il lago di Sorapis, gemma alpina dalle acque azzurrissime, e il lago Coldai, oasi rigogliosa ai piedi del monte Civetta. Altrettanto spettacolari sono i laghi della Stua e quello del Mis, nel Parco nazionale delle Dolomiti Bellunesi, ma anche il misterioso lago di Alleghe, il lago di Ghedina dai riflessi smeraldo e quello di Mosigo, dal quale partono numerosi percorsi di nordic walking. Altre tappe imperdibili? Il lago Limides, nei pressi del Passo Falzarego, e il Federa, dove si specchiano le vette della Croda da Lago e del Becco di Mezzodì.

Curiosità: fondali calcarei e particolari caratteristiche dell'acqua influenzano la colorazione del Sorapis.

Da non perdere: la gastronomia locale.

Potresti essere interessato anche a:

Scopri la destinazione perfetta per te!

Registrati alla nostra newsletter

Ti invieremo le migliori offerte in anteprima ma anche promozioni esclusive, consigli di viaggio e aggiornamenti su dove puoi viaggiare.