Cerca

I 5 atolli più belli delle Maldive

La tua guida alla scoperta del paradiso delle Maldive, verso gli atolli più belli

Al largo delle coste dell'India, a più di 600 km dallo Sri Lanka, in pieno Oceano Indiano e all'altezza dell'Equatore, si trova uno dei paradisi tropicali per eccellenza: le Maldive. Tra oltre 1.000 isole e isolotti c'è davvero l'imbarazzo della scelta. Ma quali sono gli atolli più belli delle Maldive?

  1. Atollo di Malé Nord
  2. Atollo di Ari
  3. Atollo di Baa
  4. Atollo Lhaviyani
  5. Atollo di Rasdhoo

Secondo una leggenda locale, le Maldive sarebbero nate dalle lacrime di Dio, e a giudicare dalle distese di sabbia bianca, lambite dal mare cristallino e circondate dalle palme mosse dolcemente dal vento, potrebbe anche essere vero. Parti con noi, e scopriamo insieme quale atollo scegliere per le tue prossime vacanze.

1. Atollo di Malé Nord

Si tratta dell'atollo più grande e famoso dell'arcipelago, che comprende l'isola di Malè, la capitale maldiviana ricca di moschee, musei e pittoreschi mercati, e l'isola di Hulhulè, sede dell'unico Aeroporto Internazionale, e situata a soli 2 km dalla capitale e a essa collegata attraverso i dhoni, le imbarcazioni locali che partono ogni mezz'ora. L'atollo è situato nella parte centrale delle Maldive, e si estende per 70 km di lunghezza e per 40 di larghezza. È composto da 50 isole, ma solo 8 di esse sono abitate. Le spiagge di queste isole, di impareggiabile bellezza, digradano dolcemente verso il mare dai bassi fondali, rendendo questi luoghi ideali anche per le famiglie con i bambini. Per gli appassionati di snorkeling e immersioni, i migliori reef si trovano nella parte meridionale dell'atollo, ma consigliamo di scegliere di soggiornare in un'isola non troppo vicina a Malè, per non essere disturbati dal rumore degli aerei del vicino aeroporto.

Da fare: il periodo migliore per visitare l'atollo va da dicembre ad aprile, il periodo ideale per fare surf.

2. Atollo di Ari

A sud ovest di Malè si estende il bellissimo atollo di Ari, tra i più incantevoli delle Maldive. Composto da ben 82 isole, di cui solo18 abitate, non deluderà le aspettative di chi cerca lo scenario tropicale che sognava, fatto di sabbia bianca, palme e un mare incredibile. Il suo territorio si estende per 90 km di lunghezza e 30 di larghezza. L'atollo di Ari dista solo 65 km dall'Aeroporto Internazionale di Malè, e si può raggiungere facilmente con l'idrovolante. Una caratteristica affascinante di queste isole, soprattutto nella parte meridionale, è che le barriere coralline si trovano a una manciata di metri dalla riva, e per ammirare questo spettacolo della natura, oltre alla colorata fauna marina, spesso è sufficiente una semplice maschera: per gli appassinati di snorkeling è semplicemente il paradiso. Questa zona, poi, è la casa di una delle specie più grandi del mondo, il pacifico squalo balena, soprattutto a Dhidhdhoo Beyru, mentre Manta Reef, come dice il nome, è il luogo ideale per vedere le grandi mante nel loro habitat naturale.

Da fare: per la gioia dei sub, a Fesdu Wreck da non perdere il peschereccio affondato e ora ricoperto di coralli.

3. Atollo di Baa

Il meraviglioso atollo di Baa è situato a poco più di 100 km a nord di Malè, dal cui aeroporto è raggiungibile tramite idrovolante. L'atollo è composto da 75 isole, di cui sono abitate solo 13. Qui la parola d'ordine è tranquillità assoluta... e assolata. Come per l'atollo di Ari, anche qui ogni isola ha la sua barriera corallina a pochi metri dalla spiaggia bianchissima, lambita da un mare limpido e trasparente, dove ammirare i coralli e la fauna marina solo con maschera e boccaglio. Per la sua straordinaria flora marina, Baa è un capolavoro della natura, tanto da essere stato dichiarato Riserva Mondiale della Biosfera dall'Unesco. Il suo luogo più bello e caratteristico è Hanifaru Bay, frequentatissimo da mante e squali balena che possono essere ammirati in tutta la loro bellezza. Il periodo ideale per andarci va da Natale ad aprile, ma puoi approfittare anche del periodo tra aprile e maggio che è già considerato bassa stagione.

Da fare: vedere la lavorazione artigianale delle ceramiche laccate dal vivo sull'isola di Thulhaadhoo.

4. Atollo Lhaviyani

A pochissima distanza da quello di Baa, a nord est, si trova lo splendido atollo di Lhaviyani, talmente suggestivo e incantevole da essere uno dei più 'instagrammati' di tutto l'arcipelago. Lhaviyani si trova nella zona settentrionale delle Maldive, e per raggiungerlo in idrovolante è necessario effettuare uno scalo intermedio all'aeroporto di Ifuru, nell'atollo di Maalhosmadulu. La caratteristica che rende così speciali e particolari queste isole è la loro sabbia particolarmente fine, da sembrare quasi farina. Una delle isole più belle è quella di Kanuhura, mentre, se vuoi vivere un'esperienza alla Robinson Crusoe, ti consigliamo di raggiungere l'isola deserta di Jehunuhura, nella pace assoluta, senza turisti e a tu per tu con il mare cristallino, il sole e l'ombra confortevole delle palme. Anche l'atollo di Lhaviyani, come tutti quelli delle Maldive, è frequentatissimo da sub e amanti dello snorkeling, con la sua fauna marina eccezionale.

Da fare: visitare l'isola di Kuredu per vedere le tartarughe giganti e Fushifaru Kandu, regno degli squali.

5. Atollo di Rasdhoo

E dopo atolli composti da decine di isole, visitiamo uno tra i più belli delle Maldive e anche i meno numerosi, quello di Rashdoo, situato a nord dell'atollo di Ari, quindi nella parte meridionale dell'arcipelago, e composto da sole 3 isole, di cui la più grande dà il nome all'atollo, oltre a essere l'unica abitata. Nella parte settentionale del piccolo atollo di Rashdoo c'è un'estesa barriera corallina, mentre a sud ci sono lunghe distese di sabbia bianca davanti all'immensità dell'Oceano Indiano. Consigliamo questo atollo per tre motivi principali: la pace e la tranquillità assoluta, data la minor presenza di tursiti; il fatto che è il miglior atollo dove praticare sport acquatici come canoa, surf e windsurf; infine, naturalmente, la possibilità di fare immmersioni incredibili, soprattutto alla barriera Rasdhoo-Madivaru e a Kuramathi House Reef.

Da fare: visitare l'atollo di Rashdoo tra gennaio e aprile, il periodo migliore e il meno piovoso.

Trova la destinazione perfetta per te!

2 adulti, 1 camera
PREZZO MINIMO GARANTITO

Seleziona il tuo paese:

Seguici su:

Scarica la nostra app: