6 cose da vedere ad Arezzo

Guida di Arezzo: cosa vedere in 1 giorno

Nell'entroterra toscano, ad appena un'ora di viaggio da Firenze, da Siena e dal bellissimo lago Trasimeno, sorge Arezzo, un luogo magico in cui la sensazione è quella di fare un salto indietro nel tempo. Tra le sue viuzze, monumenti, parchi, rovine, chiese e piazze, andiamo insieme alla scoperta della città.

  1. L'Anfiteatro romano e il Museo Archeologico
  2. Teatro Petrarca
  3. Basilica di San Francesco
  4. Piazza Grande
  5. Fortezza Medicea
  6. Casa Vasari

Se hai un solo giorno a disposizione da dedicare alla tua visita, ecco cosa vedere ad Arezzo. Resteremo comodamente in centro, dove potrai muoverti a piedi, per visitare le sue più importanti attrazioni, dall'Anfiteatro romano, alla Piazza Grande, fino alla casa del Vasari. Iniziamo questo viaggio nel centro di Arezzo.

1. L'Anfiteatro romano e il Museo Archeologico

Partiamo proprio dal centro della città, in via Margaritone, dove si accede a quello che in apparenza sembra un grande parco verdeggiante, ma che invece è ciò che resta dell'Anfiteatro romano, un immenso monumento che un tempo ospitava circa 10.000 persone. L'anfiteatro risale probabilmente al I o al II secolo, ha una struttura ellittica e oggi è stato restaurato nella maniera più fedele possibile all'originale, per essere usato come luogo di spettacoli all'aperto. Una visita al Museo Archeologico alle sue spalle ti racconterà meglio la sua storia, come è stato costruito e cosa c'era nel sito in precedenza, visto che Arezzo è una città di origine etrusca. Il museo è davvero interessante e da non perdere, ben organizzato e con un'impressionante collezione di ceramiche e cristalleria etrusca e romana. Se ti muovi senza auto, il Museo e l'Anfiteatro si trovano a pochi minuti dalla stazione ferroviaria.

Da sapere: l'Anfiteatro e il Museo sono aperti ogni giorno. Il biglietto intero costa 6 € e il ridotto 3.

2. Teatro Petrarca

A pochi minuti a piedi dall'Anfiteatro, passando per Piazza Guido Monaco, puoi raggiungere la nostra seconda tappa: il Teatro Petrarca. Costruito all'inizio del XIX secolo, il Teatro è stata una struttura di spicco sin dal suo esordio ed è rinomato per il suo bel design e gli splendidi interni. Situato accanto alla basilica di San Francesco, nel cuore del centro storico, il teatro è di facile accesso e meta immancabile da visitare durante un tour a piedi della città. Sebbene l'esterno dell'edificio sia piuttosto semplice e ordinario, l'interno è un piccolo gioiellino, semplicemente sontuoso, proprio il teatro ottocentesco che ti aspetteresti. Quattro livelli di palchi privati ​​semicircolari fanno da cornice al palcoscenico e sono rivestiti da bellissimi drappeggi di velluto rosso, con frange dorate, mentre dal soffitto troneggia un immenso lampadario. Fagli una visita e, soprattutto se ami il teatro, non perderti uno degli spettacoli che si tengono in questo luogo sospeso nel tempo, per ammirare gli interni.

Da sapere: Puoi entrare gratuitamente nell'ingresso, mentre devi assistere a uno spettacolo per vedere le sale.

3. Basilica di San Francesco

Ad appena qualche passo dal Teatro Petrarca, svoltato l'angolo su Piazza San Francesco, ti troverai di fronte all'omonima Basilica. Ammettiamo che l'esterno non sembra tanto promettente: la sua facciata è piuttosto semplice e scarna, con la porta e una sola vetrata circolare. In realtà questa chiesa, costruita nel XIII secolo, è una delle più antiche di Arezzo, ed è rinomata per le sue decorazioni interne e gli affreschi rinascimentali. L'attrazione principale della basilica è l'affresco intitolato le Storie della Vera Crice, opera che si trova all'interno del presbiterio, iniziata da Bicci di Lorenzo e proseguita da Piero della Franceasca, che rappresenta uno dei capolavori dell'arte del Rinascimento. Ogni superficie, sia l'arco che le pareti, è ricoperta da dipinti assolutamente sbalorditivi che raffigurano la leggenda del legno usato per costruire la corce su cui verrà crocifisso Gesù. Per gli amanti dell'arte religiosa, ma anche dell'arte in generale, la Basilica di San Francesco è assolutamente un must.

Da sapere: la Basilica è aperta tutti i giorni e il biglietto d'ingresso costa 8 € a persona.

4. Piazza Grande

A 5 minuti a piedi dalla Basilica, imboccando corso Italia e poi via di Seteria, arriverai alla bellissima Piazza Grande di Arezzo. Caratteristica principale della piazza è la sua particolare pendenza: il suo dislivello di quasi 10 metri è stato progettato per incanalare l'acqua in caso di pioggia. Costruita su quello che alcuni ritengono essere l'antico foro romano, oggi la piazza ospita la fiera mensile dell'antiquariato e la famosa Giostra del Saracino, un torneo equestre che si svolge due volte l'anno. Dal centro della piazza si possono ammirare alcuni tra gli edifici storici della città di maggior rilievo, come il Palazzo delle Logge, del Vasari, il Palazzo dei Tribunali e il Palazzo della Confraternita dei Laici. La quotidianità odierna di Piazza Grande tuttavia è fatta di piccole cose: sedersi a un tavolino di uno dei tanti caffè e prendere un aperitivo parlando con gli amici.

Da sapere: la piazza è sempre accessibile. Se ti muovi a piedi, ci arrivi in 15 minuti dalla stazione.

5. Fortezza Medicea

A breve distanza da Piazza Grande si trova l'immenso sito della Fortezza Medicea: questa epica struttura difensiva è uno degli edifici più iconici di Arezzo e resiste da centinaia di anni. Costruita tra il XVI e il XVII secolo nella zona in cui doveva trovarsi un'antica cittadella medievale, la Fortezza è uno dei tipici esempi di architettura militare di quel periodo. L'impotente struttura ha una forma pentagonale e 5 torri difensive, ed esplorarla è una bellissima avventura da non perdere: puoi passeggiare nel suo parco e arrampicarti sulle merlature, da cui potrai ammirare una vista incredibile di Arezzo e dei suoi dintorni. Durante il percorso nel forte, troverai ovunque schede informative che ti descriveranno nel dettaglio la storia della struttura.

Da sapere: la Fortezza è aperta ogni giorno tranne il lunedì e l'ingresso è gratuito.

6. Casa Vasari

Dalla Fortezza Medicea, riprendendo via Bruno Buozzi, in meno di 10 minuti a piedi si arriva in via XX settembre, all'ultima tappa del nostro tour di cosa vedere ad Arezzo in un giorno: Casa Vasari. Il grande pittore e archittetto italiano acquistò questo bellissimo palazzo nel 1540, rendendolo uno degli edifici più preziosi di Arezzo, oggi famoso per i suoi pregevoli affreschi e per le opere d'arte decorative. Giorgio Vasari, infatti, utilizzò la sua casa proprio come se fosse una grande tela personale, riempiendola di statue e dipinti realizzati da lui stesso. Ogni camera è riccamente decorata e presenta alcune opere assolutamente sbalorditive, come il soffitto della sua Camera Nuziale, che raffigura Abramo circondato dalle figure allegoriche della Pace, della Virtù, della Modestia e della Concordia, ma anche la Sala delle Muse, il Salone e il bellissimo giardino. Visitare la sua casa-museo è come visitare l'amore per l'arte dell'artista.

Da sapere: Casa Vasari è aperta ogni giorno tranne il martedì. L'ingresso costa 4 €, il ridotto 2 €.

Trova la destinazione perfetta per te!