Cosa vedere in Piemonte

Scopri i 10 luoghi più affascinanti del Piemonte

Se stai pensando di fare un tour del Piemonte, ma non sai ancora cosa visitare, sei nel posto giusto. A questa bellissima regione in genere i turisti preferiscono mete più classiche, come Venezia, Roma o il Salento. Il Piemonte, invece, è ricco di meraviglie da visitare almeno una volta.

  1. Le Langhe e il Monferrato
  2. Il Lago Maggiore e le Isole Borromee
  3. La Reggia di Venaria
  4. La Sacra di San Michele
  5. Il Forte di Fenestrelle
  6. La Palazzina di Caccia di Stupinigi
  7. Il Castello Ducale di Agliè
  8. Il Forte di Exilles
  9. I borghi più belli del Piemonte
  10. Torino

Basta pensare alle sue località sciistiche o alle meravigliose residenze storiche, per non parlare dei suoi bellissimi borghi, dei parchi naturali e dei laghi, per rendersi conto che c’è solo l'imbarazzo della scelta. Continua la lettura, troverai 10 suggerimenti da non perdere su cosa vedere in Piemonte.

1. Le Langhe e il Monferrato

Se sei amante dei paesaggi collinari, dei borghi storici, ma soprattutto del vino, devi assolutamente inserire nella tua lista delle cose da vedere in Piemonte le Langhe e il Monferrato. Si tratta di territori ricoperti da vigneti, tra le province di Asti e Alessandria, dove sono nati e vengono tuttora prodotti pregiati vini italiani, come il Barolo, dal nome dell'omonimo borgo, il Nebbiolo, il Moscato e la Barbera. Tra i comuni da visitare, immancabili mete sono sicuramente Alba, famosa non solo per il vino ma anche per il suo rinomato tartufo, Cherasco, forte del suo mercatino dell'antiquariato, e Barbaresco, dove si trovano l'enoteca regionale e la torre medievale.

Da non perdere: una visita al Museo del Vino, a Barolo, all'interno del bellissimo Castello Falletti.

2. Il Lago Maggiore e le Isole Borromee

Secondo lago più grande d'Italia, dopo quello di Garda, il Lago Maggiore si estende tra Piemonte, Lombardia e Svizzera. Sulla sponda piemontese troverai veri e propri tesori, borghi meravigliosi ricchi di storia, incastonati in paesaggi mozzafiato. Uno su tutti, la magnifica Stresa, famosa per i suoi eventi musicali, ma anche per le dimore storiche, come Villa Pallavicino, con l'immenso giardino dove vivono in libertà più di 40 specie animali, e il romantico lungolago. Proprio da qui si gode il panorama sulle Isole Borromee: l'Isola Bella e l'Isola Madre, con antiche residenze nobiliari circondate da rigogliosi giardini, e l'Isola dei Pescatori, l'unica abitata, che ha conservato intatto l'originario impianto medievale.

Da non perdere: un tour in barca del Lago, con traghetti che partono da Stresa, Arona e Verbania, verso le isole.

3. La Reggia di Venaria

Patrimonio dell'umanità dell'UNESCO dal 1997, la Reggia di Venaria è una delle più spettacolari residenze sabaude, basti dire che il suo progetto fu ispirato a quello di Versailles. Situata a una decina di chilometri da Torino, nel comune di Venaria Reale, si può raggiungere comodamente sia in autobus che in treno. Il capolavoro settecentesco al suo interno è sicuramente la maestosa Galleria Grande: lunga 80 metri e larga 12, e sormontata dalla volta alta 15 metri, è arricchita dalla luce proveniente dalle 44 finestre, che diventa un vero e proprio elemento architettonico. I suoi immensi giardini, poi, costituiscono una visita a parte. Il tour guidato, che consigliamo, dura almeno 3 ore, e ne vale davvero la pena!

Da non perdere: una passeggiata nel Borgo di Venaria Reale, tra i negozietti, i caffè e il mercato.

4. La Sacra di San Michele

Nel comune di Sant'Ambrogio di Torino, a meno di un'ora di viaggio dal capoluogo, sorge l'imponente Sacra di San Michele, un luogo davvero magico, ricco di fascino e mistero. La costruzione iniziò in epoca medievale, con il nucleo principale dell'Abbazia, a cui si unirono, nei secoli, le altre strutture. Per esempio, la Nuova Chiesa, a cui si accede tramite lo Scalone dei Morti, chiamato così perché la nicchia centrale un tempo custodiva le ossa dei monaci. C'è poi la torre della Bell'Alda, il luogo più isolato del complesso, che prende il nome dalla leggenda su una ragazza che, per sfuggire ai soldati, si gettò dalla torre senza farsi un graffio.

Da non perdere: salire lo Scalone dei Morti fino al Portale dello Zodiaco è un'esperienza davvero suggestiva.

5. Il Forte di Fenestrelle

Costruito tra il 1728 e il 1850, il Forte di Fenestrelle si trova nella Valle del Chisone, vicino al confine con la Francia, a poco più di un'ora di viaggio da Torino. Si tratta di un'opera davvero imponente, tanto da essere la struttura fortificata più estesa in Europa. Tutto il complesso, formato da tre batterie, tre forti e due ridotti, fu progettato a scopo difensivo, anche se la funzione che ha svolto prevalentemente è stata quella di prigione. Dopo la Seconda guerra mondiale fu letteralmente abbandonato, e solo negli anni '90 del XX secolo la struttura fu recuperata e restaurata. Oggi è possibile prenotare visite guidate, per non lasciarsi sfuggire questo affascinante pezzo di storia del nostro Paese.

Da non perdere: la passeggiata lungo le mura, con una vista mozzafiato, e la visita ai sotterranei.

6. La Palazzina di Caccia di Stupinigi

Se vuoi fare un viaggio nel tempo, ed essere ospite alla corte dei Savoia, appena fuori Torino, a poco più di mezz'ora dal centro, troverai una dimora incantevole: la Palazzina di Caccia di Stupinigi. Costruita nel XVIII secolo per volontà di Vittorio Amedeo II di Savoia come residenza per la stagione della caccia e per tenere feste lussuose, ha ospitato molti personaggi illustri dell'epoca, come Ferdinando I e Carolina di Borbone e perfino Napoleone Bonaparte, oltre a essere stata teatro delle nozze di Vittorio Emanuele II. Una visita è davvero imperdibile: potrai ammirare la ricchezza delle decorazioni rococò, il magnifico salone ovale e gli arredi d'epoca, oltre all'immenso giardino, sede del Parco Naturale di Stupinigi.

Da non perdere: l'appartamento del duca del Chiablese, con l'originale letto a baldacchino con tendaggi rossi.

7. Il Castello Ducale di Agliè

In Piemonte le residenze sabaude sono davvero tante, una più spettacolare dell'altra, ed è veramente impossibile non citarle. Un'altra da non perdere è il Castello Ducale di Agliè, nell'omonimo comune a poco più di 40 minuti in auto da Torino. Il Castello ha origini medievali, ma nel corso dei secoli la sua struttura è stata ampliata e modificata diverse volte, divenendo residenza dei Savoia solo nel XVIII secolo. Oggi si possono visitare gli interni, arredati con i mobili originali del periodo sabaudo. Grazie alla sua bellezza, il Castello e i suoi giardini sono stati spesso utilizzati come location per produzioni televisive e cinematografiche.

Da non perdere: una visita guidata alle oltre 300 stanze e alle cucine ti trasporterà indietro nel tempo.

8. Il Forte di Exilles

Meno famoso del più grande Forte di Fenestrelle, il Forte di Exilles, situato in Val di Susa, merita sicuramente una visita. Si tratta di una delle più antiche strutture fortificate del Piemonte, le cui origini potrebbero risalire addirittura al VII secolo. Nel corso del tempo il Forte è stato modificato e arricchito, soprattutto tra il XVI e il XVIII secolo, con la costruzione della Rampa Reale, la cappella, che oggi è luogo adibito a concerti, e il pozzo. Come il Forte di Fenestrelle, fu abbandonato durante la Seconda guerra mondiale, per poi essere riscoperto negli anni '90, restaurato e successivamente adibito a museo: in particolare ospita, nello spazio delle Cannoniere, l'Area Museale delle Truppe Alpine.

Da non perdere: il Bastione Diamante dove puoi ripercorrere l'evoluzione architettonica del Forte nei secoli.

9. I borghi più belli del Piemonte

Il Piemonte vanta alcuni tra i borghi più antichi e spettacolari del nostro Paese. Di alcuni ti abbiamo già parlato, come quelli nelle Langhe e nel Monferrato, e sul Lago Maggiore, ma ce ne sono molti altri, che meritano almeno una visita. Uno di questi è sicuramente Orta San Giulio, sulla sponda orientale del bellissimo Lago d'Orta, di fronte all'isola di San Giulio, un suggestivo isolotto occupato prevalentemente da un'abbazia e da un monastero. Ci sono poi tanti borghi medievali, come Vogogna, in provincia di Verbano-Cusio-Ossola, con il suo Castello Visconteo, Ricetto di Candelo, in provincia di Biella, o Ostana, in provincia di Cuneo, dove il tempo non sembra essere passato.

Da non perdere: oltre al Castello Ducale, il borgo di Agliè è ricco di stradine, chiese e scorci caratteristici.

10. Torino

Tra le cose da vedere in Piemonte, non poteva mancare il suo capoluogo, Torino. La prima capitale d'Italia è talmente ricca di musei, palazzi storici, chiese e monumenti, che non basta un weekend per vederli tutti. La Mole Antonelliana, che spicca lungo lo skyline della città, il Museo Nazionale del Cinema e il Museo Egizio, sono senza dubbio le sue attrazioni più famose e visitate, ma Torino è molto altro! Per cominciare, una visita al Borgo Medievale nel Parco del Valentino è d'obbligo, anche se si tratta di una fedele riproduzione dell'antico borgo distrutto nell'ultima guerra. Sui musei c'è l'imbarazzo della scelta, dal Museo dell'Automobile al Planetario, dal Museo delle Scienze Naturali a quello dedicato al Grande Torino, in questa città c'è un museo per tutto, perfino il Museo della Frutta! E non dimentichiamo il Duomo, la Basilica di Superga, Piazza San Carlo... Torino è un forziere ricco di gioielli.

Da non perdere: la Torino+Piemonte Card, una tessera per visitare i luoghi più belli del Piemonte risparmiando.

Trova la destinazione perfetta per te!