Mini guida per visitare Parigi in due giorni

2 giorni a Parigi sono pochi? No, se si sa già cosa visitare. Certo, la splendida “Ville Lumière" è talmente ricca di bellezze artistiche, musei sensazionali, scorci incantevoli e meraviglie architettoniche che forse non basterebbero mesi per esplorarla completamente, ma se hai a disposizione poco tempo, segui la nostra lista dei monumenti e delle zone imprescindibili per goderti il meglio della capitale francese. Tanto ne siamo certi, una volta qui avrai voglia di tornarci!

  1. Quartiere di Montmartre e Basilica del Sacre Coeur
  2. Arco di Trionfo
  3. Tour Eiffel e Trocadero
  4. Shopping alle Galeries Lafayette
  5. Louvre e Museo d’Orsay
  6. Giardini Des Tuileries
  7. Ponti sulla Senna

1. Quartiere di Montmartre e Basilica del Sacre Coeur

Il quartiere degli artisti, quello che incarna maggiormente lo spirito parigino. Qui si nasconde la Parigi dei film, delle musiche per fisarmonica, quella più romantica e conosciuta in tutto il mondo. Raggiungi Place du Tertre, il vero cuore pulsante del quartiere, perditi nel mercatino dei pittori e gusta qualche specialità presso uno dei numerosi ristorantini.  È un posto troppo speciale e magico per non essere inserito in un tour di due giorni. Ma a Montmartre c’è davvero molto altro, dal “Mur des Je t’aime” con la frase “Ti amo” scritta in oltre 300 lingue, a vigne nascoste, fino ad una scenica casa storta ed un carosello vintage molto caratteristico. Sali in cima fino alla Basilica del Sacre Coeur: qui c'è il panorama più bello su tutta la città!

Come arrivare: le fermate metro sono Anvers, Abbesses, Pigalle, Blanche e Lamarck-Caulaincourt, in base al punto del quartiere che volete raggiungere. Potete poi prendere la funicolare per salire in alto verso la Basilica.

2. Arco di Trionfo

Con i suoi 50 metri d’altezza, è uno dei simboli della città, forse il secondo più importante dopo la Torre Eiffel. Questo splendido monumento, voluto da Napoleone Bonaparte per celebrare le sue vittorie militari, è ricchissimo di sculture, rilievi ed allegorie che rappresentano scene della rivoluzione e della storia francese.  Alla base si trova anche la tomba del Milite Ignoto e una fiamma perenne, che brucia ormai da quasi un secolo, in memoria dei morti della prima guerra mondiale. Sali sulla terrazza per ammirare la composizione urbana, con tutte le strade attorno che convergono verso l’arco ed avere una vista unica sugli Champs Elysées…ma considera che bisogna salire 284 ripidi gradini!

Come arrivare: Fermata metro di Charles-de-Gaulle-Etoile.

3. Tour Eiffel e Trocadero

Famosa in tutto il mondo come icona della città e vero must per chi visita Parigi: la Torre Eiffel, con i suoi 324 metri di altezza, è splendida di giorno e mozzafiato di notte, quando è illuminata e scintillante. Costruita interamente in ferro battuto, è formata da tre piani distinti ed al suo interno ospita negozi, bar e ristoranti. Se vuoi salire in cima a godere della vista panoramica unica, ti consigliamo di acquistare il biglietto online, soprattutto in alta stagione, per evitare lunghissime code. Non spaventarti per l’altezza, puoi sempre scegliere di prendere l’ascensore! Spostati poi verso il Trocadero: attraversa il ponte sulla Senna, goditi gli splendidi giardini  e ammira da lontano la torre in tutto il suo splendore, salendo le scale che portano al Museo di architettura. Ti assicuriamo che il panorama da qui è davvero ipnotizzante.

Come arrivare: fermate metro Trocadéro, Bir-Hakeim o École Militaire.

4. Shopping alle Galeries Lafayette

Se sei amante dello shopping, non puoi perderti una visita presso il più grande magazzino del mondo occidentale. Con oltre 70.000 m² di spazio e più di 3.500 marchi, dai più economici ai più prestigiosi, le gallerie Lafayette sono il posto giusto dove trovare davvero qualsiasi cosa, dalla profumeria all’ abbigliamento fino a tecnologia, arredamento e gastronomia. Il centro ospita anche esposizioni d'arte, eventi, visite guidate e degustazioni, ulteriore motivo per cui le gallerie attraggono milioni di visitatori durante l’anno. Ma non solo: l’edificio che ospita il centro commerciale è storico ed al suo interno puoi ammirare suggestive balconate ed una splendida cupola, simbolo dei magazzini parigini.

Come arrivare: fermate metro Chaussée d’Antin-La Fayette, Trinité, Opéra.

5. Louvre e Museo d’Orsay

Per chi ha solo due giorni di tempo per visitare Parigi, concedersi una visita al Louvre è un po’ complicato, date le dimensioni e l’enorme quantità di sale, opere d’arte, mostre ed esposizioni che troverai al suo interno, però è davvero un’attrazione irrinunciabile. La Gioconda è spesso presa d’assalto, ma con una collezione di oltre 380.000 oggetti e opere, la tua voglia di arte sarà pienamente soddisfatta. Se rimane del tempo, entra al Museo d’Orsay, un’antica ex stazione dei treni a pochi passi dal Louvre, e tuffati nell’impressionismo di Monet, Manet, Degas e tutti gli altri. Stupenda visita se ami questa corrente artistica.

Come arrivare: per il Louvre, fermata metro Palais Royal Musée du Louvre o Louvre rivoli, per il Museo d’Orsay, fermata Solférino.

6. Giardini Des Tuileries

Restando nella zona vicino al Louvre, vai alla scoperta di questi magnifici giardini reali, i più antichi di Parigi: ben 28 ettari di parco che con alberi verdi, fiori, bellissime sculture, giochi per bambini e laghetti lo rendono uno dei luoghi più visitati della città. Qui trovi anche un vero museo a cielo aperto che espone le sculture di maestri come Rodin e Monet. Prendi la tua seggiolina verde, la posizioni dove preferisci (c’è anche la versione sedia a sdraio) e ti gusti il mondo che scorre.

Come arrivare: fermate metro Tuileries, Concorde, Opera.

7. Ponti sulla Senna

E poi, immancabili, ci sono loro: i ponti di Parigi. Attraversandoli in bici, oppure correndo sotto la pioggia (senza ombrello è più divertente), oppure ancora fermandosi a metà e aspettando qualche battello che passa sotto di te. Parigi non sarebbe Parigi senza i suoi ponti sulla Senna: scegline uno e goditi la città come i parigini, d’altronde ne puoi trovare ben 37 disseminati per tutta la città. Ed alcuni sono vere e proprie opere d’arte, come il Ponte Alessandro III, che collega il Grand Palais con Les Invalides, o il Pont Neuf (Ponte Nuovo), che nonostante il nome è il ponte più antico di Parigi e attraversa la Senna per l’intera larghezza, collegando la Rive Droite alla Rive Gauche.

Come arrivare: essendo sparsi per l’intera città, se vuoi visitare i più suggestivi, sappi che organizzano veri e propri tour guidati.

Le nostre migliori offerte Volo + Hotel per Parigi

Potrebbe interessarti anche

Trova la destinazione perfetta

Registrati alla nostra newsletter

Ti invieremo le migliori offerte in anteprima ma anche promozioni esclusive, consigli di viaggio e aggiornamenti su dove puoi viaggiare.