"Se riesci a sopportare il paradiso, vieni a Maiorca", scrisse l'autrice americana Gertrude Stein a un suo amico. Era una dichiarazione d'amore per un'isola poliedrica come nessun'altra. Da un lato, la vibrante metropoli di Palma e molte roccaforti dei vacanzieri in attesa di ospiti esploratori. Dall'altro, oltre le grandi località di villeggiatura, un paesaggio deserto fatto di vaste pianure, rocce frastagliate, montagne verdi e spiagge deserte con pochi turisti. Maiorca attrae con la sua solitudine nel mezzo del paesaggio mite e primitivo dell'isola. Di conseguenza molti vacanzieri trovano un punto idilliaco dove fermarsi. Maiorca ha più di 100 spiagge e baie, ognuna con il proprio carattere e una posizione unica. Molte si trovano vicino agli hotel e offrono ai loro ospiti un'infrastruttura eccellente. Mentre altre possono essere trovate solo, ad esempio, con l'aiuto della nostra guida. Per scoprire le spiagge incontaminate e appartate di Maiorca, molti posti vanno raggiunti a piedi o a bordo del taxi acqueo. Ma il viaggio è ricompensato con pittoresche spiagge di sabbia fine, baie da sogno e acque cristalline.  

1. Cala Tuent

Oltre i grandi centri turistici, la tortuosa MA-2141 si snoda attraverso l'imponente Sierra de Tramontana. Anche il tragitto verso la spiaggia di Cala Tuent è spettacolare. Oltrepassate valli profonde e paesaggi montuosi imponenti, dopo quasi ogni curva ti aspettano panorami magnifici. Gli escursionisti raggiungono il tratto di costa dal Mirador de Ses Barques in un tour di quasi quattro ore lungo le scogliere. Arrivati alla baia, sullo sfondo si ergono rocce boscose che danno alla spiaggia isolata sulla costa nord-occidentale di Maiorca un tocco idilliaco. La striscia di sabbia lunga circa 170 metri e larga 30 vicino alle città di Port de Sóller e Port de sa Calobra si mescola ai ciottoli. Sono disponibili servizi igienici e posti auto. Grazie all'atmosfera rilassata, soddisfa sia coloro che cercano pace e tranquillità sia le famiglie con bambini, che possono giocare in acque poco profonde. Porta con te protezione solare e sedie a sdraio.

Da sapere:
Su questa spiaggia naturale non
ci sono bar, ma un ristorante con
terrazza offre specialità locali di
Maiorca.

2. Cala Lladó

Cala Lladó è una piccola insenatura su Sa Dragonera, un'isola al largo a ovest di Maiorca, la cui superficie di 288 acri ricorda la forma di un drago. Tuttavia, il nome potrebbe anche riferirsi alle numerose piccole lucertole quasi domestiche che vivono sull'isola altrimenti disabitata. Se vuoi visitare Cala Lladó a Dragonera, puoi guidare fino ai porti maiorchini di Sant Elm o Andratx. Dopo una traversata di circa 20 minuti, la bella baia si trova a circa 300 metri a ovest del molo. A destinazione potrai fare il bagno in un luogo quasi deserto. Un verde lussureggiante di pinete e arbusti circonda gli altipiani di pietra chiara, lungo i cui spuntoni scorrazzano molti pesci colorati. E quindi non sorprende che lo snorkeling e le immersioni nelle acque cristalline siano in cima alla lista dei passatempo di molti visitatori.

Da sapere:
Dal momento che l'isola disabitata
non offre infrastrutture, devi portare
con te provviste per una giornata.

3. Cala Murta

Sulla strada che va dal villaggio di Port de Pollença alla punta di Maiorca, Cap de Formentor, strette serpentine portano a una delle baie più remote: Cala Murta. Un pittoresco paesaggio costiero da sogno accoglie i vacanzieri, dove le verdi colline ricoperte di pini creano un bellissimo contrasto con l'acqua color smeraldo. Cala Murta si annida come un profondo fiordo nella costa meridionale della penisola, la quale su entrambi i lati presenta scogliere imponenti che proteggono dal vento e dalle onde questa spiaggia appartata di Maiorca. Nel mezzo, c'è una striscia di ghiaia chiara lunga 70 metri e larga 25. I bagnanti possono decidere se riposare alla penombra della chioma degli alberi o sotto un ombrellone. Non ci sono strutture di servizio sulla spiaggia naturale, ma questo è il posto perfetto per rilassarsi, nuotare e fare snorkeling. 

Il nostro consiglio:
Se arrivi in auto, prendi la strada
da Port de Pollença a Cap
Formentor e lascia l'auto nel
parcheggio contrassegnato
Possessió Cala Murta. Un sentiero
di 1,7 km conduce alla baia a piedi.
In alternativa, Cala Murta è raggiungibile
anche in barca.

4. Cala Mitjana

Oltre il mare di un blu brillante, la sabbia bianca si estende fino a una fitta pineta, dietro la quale larghe dune ricoperte di cardi, ginepri e cespugli si innalzano fino alla terraferma. Cala Mitjana sulla costa nord-orientale di Maiorca è nascosta tra l'urbanizzazione di Cala Mesquida e il paesaggio incontaminato di Cap Farrutx. Una spiaggia maiorchina meravigliosamente tranquilla su una baia che si estende su una lunghezza di 100 metri e una larghezza di quasi 80 metri lungo le rocce. Un luogo pieno di originalità e naturalezza, che non può essere coltivato a causa della mancanza di acqua dolce. Perciò, lontano da qualsiasi tipo di servizio e intrattenimento, questa località è spesso deserta, in modo che ogni visitatore trovi subito il proprio posto preferito sulla spiaggia. Inoltre i bagnanti possono raggiungerla in auto e parcheggiare all'ombra di alberi alti un metro.

Il nostro consiglio: 
Gli affioramenti simili ai fiordi invitano
a tuffarsi in una lunga escursione di
snorkeling.

5. Cala Màrmols

Uno dei nostri ultimi consigli da esperti per l'isola delle Baleari è Cala Màrmols. Per via del suo isolamento, normalmente la baia tranquilla è meta solo di barche e marinai. Può anche essere raggiunta via terra: sulla strada principale tra Colónia de Sant Jordi e Cala Santanyí gli automobilisti seguono il Camino del Far del Cap de Ses Salines. Parcheggia al faro e cammina per circa un'ora lungo la costa. La spiaggia da sogno si trova nel bel mezzo di un paesaggio di roccia selvaggio e romantico. Larga soli 40 metri, ma profonda almeno 30, Cala Marmols si trova all'estremità di una baia simile a un fiordo sulla costa sud-orientale di Maiorca. Qui non ci sono servizi né intrattenimento, ma fine sabbia fine bianca, che invita a prendere il sole tra le scogliere di marmo e gli altipiani di pietra. A riva il mare brilla di un turchese chiaro ed è relativamente poco profondo. Subito dietro l'acqua si colora di un blu intenso e la profondità aumenta rapidamente tra i tre e i quattro metri. 

Il nostro consiglio: 
Se sei diretto a questo paradiso,
ricorda di portare acqua a
sufficienza e di mettere nello zaino
gli attrezzi da snorkeling.

6. Caló des Serral

A sud di Porto Cristo, sulla costa orientale di Maiorca, ci sono diverse baie incantevoli, tra cui il Caló des Serral. Le acque turchesi brillano splendidamente al sole della Spagna e invitano a fare il bagno. Le scogliere rocciose dalle forme bizzarre fanno parte della riserva naturale Cales Verges de Manacor, il cui sfondo si presenta talvolta sterile e talvolta verde e lussureggiante. Caló des Serral può essere raggiunto solo in barca o a piedi. Con una larghezza di 6 metri e una profondità di 12 metri, la baia non è grande ma paradisiaca e offre una vista senza ostacoli sul mare aperto.

Il nostro consiglio: 
Il modo migliore per arrivarci è
guidare fino alla tenuta Son Josep
de Baix e poi continuare a piedi su
un sentiero attraverso la natura.
Dopo un chilometro e mezzo, tra le
rocce si distingue la piccola
macchia di spiaggia sabbiosa. 

7. Caló de S'Estaca

Sui pendii crescono innumerevoli ulivi e mandorli. A circa otto chilometri dall'incantevole villaggio di montagna di Valldemossa, Caló de S'Estaca si adagia sulla costa rocciosa della Sierra de Tramontana. Ecco cosa la rende unica: sopra gli altipiani, le piccole e rustiche case di pietra dei pescatori sull'azzurro Mediterraneo suscitano sensazioni straordinarie. Questo stile unico si percepisce sin dalla partenza: se dopo l'uscita di Valldemossa fai una deviazione sulla strada a serpentina MA-1131, puoi lasciare l'auto nel parcheggio designato all'altezza del cippo chilometrico quattro. Da lì prosegui sul sentiero in discesa Camino de S'Estaca, da dove godrai ancora una volta di una vista eccellente sull'imponente paesaggio montano e sull'intera distesa del mare. Dopo circa 60 minuti di camminata, hai raggiunto Caló de S'Estaca. Chi ha preventivato un po' più di tempo potrà godersi il tramonto mozzafiato a fine giornata.

Perchè sceglierla:
È una delle tante baie con spiagge
romantiche a Maiorca, ideali per lo
snorkeling o le immersioni e
l'esplorazione dell'affascinante
mondo sottomarino sulla costa.

8. Cala de Sa Font Celada

Quali altre spiagge a Maiorca consigliano gli esperti? Una è Cala de Sa Font Celada, situata nel bel mezzo del nulla sulla costa nord-orientale e nota solo ai veri conoscitori. I suoi punti di forza sono la solitudine e l'affascinante paesaggio primitivo. Allo stesso modo, questa baia isolata a Maiorca è una tappa ideale per una passeggiata. La scintillante acqua cristallina e turchese e la sabbia fine offrono le condizioni ideali per una nuotata rinfrescante e una lunga pausa al mare. Rocce pendenti incorniciano la baia lunga 40 metri e larga 30, nelle cui vicinanze anche i nudisti si sentono a proprio agio. Il villaggio turistico più vicino è Cala Mesquida ed è raggiungibile a piedi dopo tre o quattro ore, ovvero 5 chilometri. Un'alternativa è il parcheggio sulla spiaggia di Cala Estreta: da lì è a una sola ora di cammino lungo il bellissimo sentiero costiero. 

Il nostro consiglio:
Non dimenticare che anche per
questo tour è bene portare cibo e
acqua, scarpe robuste e crema solare.

9. Cala Varques

A circa 10 chilometri dalle due località di Porto Cristo e Cales de Mallorca, Cala Varques si trova, ancora inviolata, sulla costa orientale dell'isola. La baia lunga circa 100 metri e larga 70 è circondata da dolci affioramenti rocciosi con arbusti e pini. Nel mezzo, una spiaggia isolata si estende su Maiorca, che scende gradualmente nel turchese e cristallino Mar Mediterraneo. Sia la gente del posto che i viaggiatori apprezzano questa baia, dove anche i nudisti e i cani sono i benvenuti. Le scogliere sul bordo settentrionale sono una destinazione attraente, soprattutto per i giovani, e sono un perfetto trampolino naturale. Non meno attraenti sono i percorsi di snorkeling lungo gli affioramenti rocciosi.

Il nostro consiglio:
Nel viaggio di andata, segui la
MA-4014 e parcheggia sulla strada
sterrata. Da lì, per raggiungere la
spiaggia, sono circa 15 minuti a piedi.

10. Spiaggia di Coll des Baix

Sulla penisola di Cap des Pinar, la spiaggia di Coll des Baix attrae con abbondanza di spazio e tranquillità per rilassarsi e prendere il sole. Nemmeno durante l'alta stagione estiva qui c'è il pienone. È preferibile parcheggiare l'auto alla fine di Carrer de la Muntaña, dietro l'Alcanada Golf Club nella località di Alcúdia. Questa spiaggia incontaminata e appartata di Maiorca si trova in un ambiente accattivante: circondata da verdi scogliere, l'area lunga 230 metri e larga 50 è circondata da paesaggi montuosi mozzafiato. Anche il percorso per arrivarci è un'esperienza indimenticabile, e una piccola sfida: circa 45 minuti a piedi attraverso un terreno accidentato, ma selvaggio e romantico. Arrivati a Coll de Baix, il mare verde smeraldo e la miscela di sabbia e ghiaia chiara compensano lo sforzo.

Il nostro consiglio: 
poiché a riva c'è forte pendenza,
consigliamo di godersi un bagno solo
ai nuotatori esperti.

Potresti essere interessato anche a:

Scopri la destinazione perfetta per te!