Cosa mangiare a Barcellona: 10 piatti tipici e dove provarli

Ci sono almeno 10 motivi per andare a Barcellona. E sono tutti molto buoni. Ecco una lista di cose da mangiare nella città catalana.

Conoscere un luogo, un paese, una cultura, vuol dire anche provare i piatti tipici del posto e scoprire i sapori autentici della cucina locale. Sono banditi quindi fast food e ristoranti italiani! Se siete a Barcellona, e volete evitare i soliti menu turistici, vi consigliamo alcuni indirizzi davvero imperdibili. E anche cosa ordinare.

Pan amb tomàquet

Un classico della cucina catalana. Un piatto semplicissimo, eppure gustoso, adatto in ogni momento della giornata. Il pan amb tomàquet è una fetta di pane rustico tostato, su cui viene spalmato il pomodoro, strofinato l’aglio, e infine condito con olio e un pizzico sale. Una semplice bruschetta? Non proprio. Il piatto è quasi sempre accompagnato da insaccati, formaggi, frittate, pesce o verdure. Perfetto per un aperitivo con una buona cerveza.

Dove mangiarlo

Al Jardi de L’Abadessa, un ristorante nella parte alta della città, con ben 1.200 mq di giardino. Il miglior pan amb tomàquet di Barcellona, in una location davvero esclusiva.

Butifarra

Un altro must qui a Barcellona. Che dovete provare almeno una volta. La Butifarra è una salsiccia di carne di maiale tritata, condita con spezie, sale e pepe. Si trova nella versione bianca, con carne magra, e in quella nera, dove viene unito il sangue del maiale. Da accompagnare con i fagioli rossi o con del tartufo, per i palati più raffinati.

Dove mangiarlo

Ci sono due posti a Barcellona dove provare una buona butifarra. Il primo è al Pork, a Consolat del Mar, con un’ampia selezione di salsicce (e anche di vini). Il secondo è il Butipà, una catena di ristoranti sparsi in diversi punti della città. Durante alcuni eventi, potrete anche trovare il loro foodtruck ufficale per strada. Aguzzate la vista!

Escalivada

Secondo l’Ente del Turismo di Barcellona, gli ingredienti per preparare un’autentica Escalivada catalana sono: peperoncini, melanzane, cipolla, olio, pepe e sale. Tutto grigliato alla brace e servito con una fetta di pane tostato. Il sito riporta anche alcune aggiunte consentite: pomodori secchi, olive nere, aglio e prezzemolo.

Dove mangiarla

Alla Bodega El Canalla, nel quartier di Sarria. Un locale curato e accogliente, perfetto per una cena romantica.

Calçots

In italiano è chiamata la "calzotata", è una variante della comune cipolla ed è diffusa nell’entroterra catalano. Si consuma principalmente in inverno e in primavera e si accompagna con due tipi di salse: la salvitxada e la romesco. Un piatto leggero e gustoso, molto amato dai local.

Dove mangiarla

E’ la portata di punta nel menu del Can Travi. Si tratta di un piatto stagionale, quindi potrete provarlo solo da novembre a maggio.

Bikini

Un semplice bocadillo farcito con jamòn e formaggio. Ma di cui i catalani vanno molto fieri. Il nome deriva dalla Sala Bikini, famoso club della città che serviva questo panino di origine francese.

Dove mangiarlo

Sono molti i locali che dichiarano di aver il miglior bikini di Barcellona. Ma sono tutti concordi che El Tarannà, a Sant Antoni, lo prepara come nessun’altro. Segnatevi l’indirizzo sull’agenda.

Arroz negro

E’ una piatto tipico della regione della Costa Brava e potete mangiarlo praticamente tutto l’anno. In questa ricetta, il riso viene accompagnato da seppioline, frutti di mare, aglio, cipolla, e qualche volta anche del pomodoro. Ma come dice il detto catalano Cada maestrillo tiene su librillo, che significa fondamentalmente che troverete tante varianti diverse a secondo del posto in cui lo ordinerete.

Dove mangiarlo

Al Barraca, sulla Barceloneta, famoso per il suo arroz negro e la paella.

Bocadillo de calamares

Chi l’ha detto che il Bocadillo di calamares si prepara solo a Madrid? Questa prelibatezza è infatti diffusa in tutta la Spagna e anche qui a Barcellona potete provarne di buoni.

Dove mangiarlo

“Calamari di prima scelta, olio extravergine di oliva e tanto amore”. Sono questi gli ingredienti con cui Kim, il proprietario di Entrepanes Díaz, prepara il suo leggendario bocadillo da oltre 50 anni. Per offrire ai suoi clienti un’esperienza gustativa da ricordare.

Cocas dulces y saladas

La Coca, un’altra pietanza 100% catalana. Da molti associata a una classica empanada, è un prodotto da forno simile ad un pane schiacchiato e farcito. La troviamo con diverse forme e condimenti, sia dolci che salati. E se proprio volete sapere che sapore abbia, vi conviene volare a Barcellona e provarla.

Dove mangiarla

Noi ve la consigliamo nella variante dolce de La Pastisseria. C’è quella “tradizionale”, alla frutta; della casa, ricoperta con amarene, gocce di cioccolato e biscotti di mandorla. O quella farcita con crema, pinoli tostati e zucchero. Se non siete a dieta, provarle tutte è d’obbligo.

Anche al Forn i Pastisseria Prat, a Mollet des Valles, potete provare un’ottima Coca de forner. Magari accompagnandola con della cioccolata calda o un caffè.

Pollo asado a la catalana

Un piatto sfizioso della cucina catalana, un mix di gusti saporiti ma allo stesso tempo delicati. Questa ricetta è diffusa un po’ in tutta la Spagna, ma qui a Barcellona dicono che il sapore del pollo sia unico e inimitabile. Provare per credere.

Dove mangiarlo

Alla Rostisseria Bon Gall, dove i proprietari si definiscono veri “specialisti” del pollo arrosto. Ed è uno dei motivi per cui è la polleria più famosa di tutta Barcellona.

Crema catalana

Dulcis in fundo, è proprio il caso di dirlo, chiudiamo la nostra lista con un dolce che tutto il mondo invidia alla Spagna: la crema catalana. Un dolce al cucchiaio dal sapore unico, fatto con uova, zucchero, farina di grano o di mais, latte, cannella. Una leggenda attribuisce l'invenzione ad alcune monache catalane, che prepararono un budino per accogliere il vescovo in visita. Non soddisfatte del risultato, decisero di aggiungere dello zucchero caramellato caldo e quando lo servirono il vescovo gridò "crema!" che in catalano significa, oltre a crema, brucia. Verità o finzione, questo dolce, da oltre 300 anni, conquista il palato di tutti.

Dove mangiarla

In un ristorante che propone la migliore cucina della tradizione catalana: il Julivert Meu. Qui la crema catalana è squisita, densa, e servita in una terrina.